Sostituzione alberi e sistemazione dell’alveo del Seveso

Due avvisi del Comune su cura del verde e fiume Seveso:

📌 Pulizie straordinarie per il nostro Seveso.
⏰ Domani, sull’area verde di via Camposanto, sarà posizionato il cantiere logistico per l’intervento di manutenzione dell’alveo del fiume, programmato dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPO) e condiviso con il Servizio Ambiente e Verde Pubblico del nostro Comune.
ℹ️ Lavori che riguarderanno anche gli altri Comuni sull’asta del Seveso: Cesano Maderno, Bovisio Masciago e Varedo. Gli interventi, che nel tratto padernese dureranno circa un mese, saranno mirati alla pulizia con decespugliamento della vegetazione spontanea infestante, al taglio di piante pericolanti e all’asportazione di piante riverse e abbandonate nell’alveo del fiume. Sono previsti inoltre interventi di riprofilatura delle sponde e rimodellamento dell’alveo sui tratti dove le piene del fiume, negli anni passtai, hanno accumulato o eroso materiali ghiaiosi ‼️👉”L’intervento di AIPO – commenta l’Assessore all’Ambiente Giovanni Giuranna- non risponde solo a esigenze di sicurezza, ma è un’occasione di cura e attenzione verso il fiume che fa parte della nostra storia e che ha bisogno nei prossimi anni di essere bonificato e rinaturalizzato”.


🔴 22 alberi 🌳🌳ormai pericolosi per l’incolumità dei cittadini dovranno essere rimossi dal Centro Sportivo Toti e dal Parco Lago Nord. Entro aprile, nelle due aree verdi, saranno piantumati 23 nuovi alberi: 1️⃣ in più‼️
La decisione si è resa necessaria a seguito di un’analisi che ha mappato lo stato di salute di 30 piante già attenzionate e che ha evidenziato l’estrema propensione al cedimento dei 22 alberi irrimediabilmente ammalorati.
👉 Un intervento che arricchirà anche qualitativamente il nostro patrimonio arboreo e renderà più sicuri i due parchi della nostra città.

Parco GruBria: oggi prima assemblea consortile per la nomina del cda

Dopo la costituzione presso il notaio del nuovo Parco GruBria (19 dicembre) si svolge oggi la prima assemblea consortile. All’ordine del giorno la nomina del nuovo cda e del presidente del Parco.

I Comuni che fanno parte del nuovo consorzio GRUBRIA (Grugnotorto Villoresi e Brianza Centrale) sono 10: Bovisio Masciago, Cusano Milanino, Cinisello Balsamo, Desio, Lissone, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano, Seregno e Varedo.
La superficie del nuovo parco è 2.061,79 ettari, con un bacino di utenza di oltre 350.000 abitanti dei comuni consorziati. E’ tra i PLIS più grandi della Regione Lombardia e in particolare della Provincia di Monza e della Città Metropolitana di Milano.

Scarica la mappa del nuovo Parco GruBria

Ufficio Tecnico: piccoli interventi in tempi rapidi (cittadino ruba un oleandro)

Nei giorni scorsi l’ufficio tecnico ha provveduto a realizzare due piccoli interventi in tempi rapidi .

A Palazzolo in Via Lungo Seveso la rete del Borghetto era stata pericolosamente divelta e lasciata sporgente sulla ciclabile. E’ stata prontamente rimossa per evitare incidenti.

Venerdì mattina il settimanale Il Notiziario segnalava questo danneggiamento in via San Michele del Carso (ingresso Centro Sportivo Toti). Alle ore 13 gli operai del Comune avevano già effettuato l’intervento di riparazione e messa in sicurezza.

Nel mese scorso l’Amministrazione aveva anche piantato due oleandri in un’aiuola rimasta vuota in piazza Lampugnani, a Palazzolo, vicino al Seveso. Purtroppo una persona irrispettosa e priva di senso civico ha pensato bene di rubare una delle due piante per abbellire il proprio giardino…

Piazza Lampugnani

Prendiamo esempio da #Friburgo

Domani sera, giovedì 7 marzo alle ore 21, presso la nuova sede della lista civica Insieme per cambiare (via Rotondi 71) vieni a vedere che cosa potrebbe diventare Paderno Dugnano con una politica ambientale e sociale all’avanguardia.

Racconteremo il nostro viaggio-studio effettuato nel giugno 2017 a Friburgo in Brisgovia (Germania), una delle città più ecologiche d’Europa, e sulla base di quest’esperienza metteremo a fuoco alcune scelte per il programma elettorale.

Vogliamo cambiare Paderno Dugnano guardando avanti!

Basta politiche di galleggiamento!

Grazie ai cittadini che si impegnano per difendere il verde

Pomeriggio di teatro, musica e cabaret ieri presso il Salone ex Splendor per raccogliere fondi a favore del ricorso al TAR contro la Variante RE3 voluta da Alparone-Bogani.

Buona la partecipazione. Ancora una volta i cittadini hanno dimostrato di volere una città più rispettosa del verde e meno prona agli interessi dei privati.

Se condividete la causa, è possibile sostenere il ricorso al TAR versando un contributo tramite Legambiente:

  • Dai il tuo contributo via PayPal
  • oppure con Bonifico Bancario intestato a: Legambiente Circolo Grugnotorto-Paderno Dugnano con causale “Sostieni Ricorso RE3” utilizzando il seguente Cod. IBAN: IT35K 03359 01600 100000 159724 aperto c/o Banca Prossima sede di Milano

Vogliamo una città più verde, più pulita, più curata, più bella

Sulla mia nuova pagina facebook ieri ho scritto così:

Via Marzabotto è una strada come tante altre a Paderno Dugnano.
Una volta c’erano alberi, oggi ne restano pochi (e quei pochi sono malmessi).

Vogliamo una città più verde, più pulita, più curata, più bella. 🌳🌳🌳🌳

Se condividi, metti un like alla pagina fb Con Giovanni Giuranna

Salviamo i parchi: partecipiamo alle spese del ricorso al TAR

Scusate se insisto, ma è necessario.

L’azione politica contro l’Amministrazione Alparone-Bogani che vuole costruire palazzine nell’area verde di via Dalla Chiesa-Gorizia è fallita (e non per colpa nostra). Avevamo raccolto oltre 3.000 firme per dire di NO, ma non siamo stati ascoltati.

Per difendere il verde della nostra città dagli interessi economici di chi vuole costruire è stato necessario rivolgersi al Tribunale Amministrativo Regionale. Questa azione ha dei costi che richiedono l’aiuto di tutte le persone sensibili.

Versa il tuo contributo tramite bonifico o PayPal: 3 euro, 30 euro o 300 euro… 🙂