Movimenti popolari: un nuovo incontro mondiale promosso da Papa Francesco

La notizia non ha avuto grande rilievo mediatico, come del resto avvenuto in passato, ma l’appuntamento mondiale di dialogo tra il Vaticano e i movimenti popolari, che si è svolto sabato scorso online, merita giusta considerazione.

Vatican News (24 ottobre): Movimenti popolari, raduno online: nel mondo un grave deficit di dignità umana

Di seguito la registrazione video con traduzione italiana (il filmato ha inizio al minuto 31).

Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale: Incontro Mondiale dei Movimenti Popolari. Movimenti popolari e Vaticano si incontrano per discutere di terra, tetto, lavoro e tutti fratelli

Documento finale dell’incontro mondiale: Carta a Francisco (in varie lingue, italiano compreso)

No alla guerra: l’omelia che 50 anni fa costò cara al Cardinale Lercaro

Il sito “Studiare Dossetti” ricorda il 50° anniversario dell’omelia dell’Arcivescovo di Bologna, Card. Giacomo Lercaro, in occasione della prima Giornata Mondiale della Pace (1° gennaio 1968). Dal pulpito Lercaro condannò i bombardamenti americani in Vietnam e fu rapidamente costretto alle dimissioni.

Questo audio

Ecco che finalmente, dopo essere rimasto chiuso in archivio per mezzo secolo, è riemerso l’audio dell’omelia del cardinale Lercaro del 1° gennaio 1968. Venne registrata dall’altoparlante che si trovava nella sagrestia della cattedrale (e questo spiega anche i rumori estranei che l’accompagnano). È un nuovo tassello che si aggiunge alla ricostruzione della vicenda di quella stagione della storia della Chiesa di Bologna che qualcuno pensava di devitalizzare o occultare, scordando quella massima che papa Giovanni ripeteva spesso: e cioè che «la storia tutto vela e tutto svela». Certamente resta ancora molto da capire intorno a questa omelia, che sarà anche oggetto di una prossima pubblicazione commentata a cura dell’editore Zikkaron, ma almeno da oggi possiamo restituire a Lercaro la sua voce e, tramite il web, fare in modo che il messaggio che lanciò il 1° gennaio 1968 risuoni ancor a in un mondo che, purtroppo, ha sempre più bisogno di cristiani che rinnovino l’annuncio del vangelo della pace.