La perdurante bugia di Alparone sull’inceneritore del Villaggio

Il comunicato stampa del Sindaco (ripreso oggi dal Giorno) sulla bocciatura del ricorso al TAR promosso da Paderno Energia riporta ancora una volta una notizia fuorviante e più volte smentita.

Sul blog Qui Paderno Dugnano l’ex Sindaco Massetti replica alle accuse: Le fake news di Alparone. Il TAR boccia l’inceneritore

Il progetto inceneritore è del dicembre 2009 (tutta la documentazione è disponibile sul sito regionale S.I.L.V.I.A.).

Alparone governa da giugno 2009.

 

Villaggio Ambrosiano, la fermata del tram si fa bella con due graffiti a colori

Il Villaggio Ambrosiano è luogo di creatività e sperimentazione. Ricevo la seguente nota da Elia Zanardi:

La riqualificazione della fermata tram Villaggio Ambrosiano che è un patrimonio per il Quartiere, è divenuta nel 2016 oggetto di un PROGETTO DI INIZIATIVA POPOLARE promossa dal gruppo di cittadini attivi, con commercianti, associazioni, gli abitanti e le realtà presenti denominato “Progetto Pensilina Fermata del Tram Villaggio Ambrosiano”.

Ripristinata nelle sue parti: muri, panchine, pali e frontale alto liberandolo da ruggine oltre a ripulire e ottimizzare il sistema fluviale del tetto sistemando il muro mezzo rotto posto al suo retro.

Nel 2017 oggetto  del progetto “Villaggio Condiviso” finanziato all’ interno del progetto VAI da Fondazione Cariplo

Ad inizio Febbraio è stata installata parte verticale risultato di un bando di concorso x writers premiato durante la Festa nel Parco Gadames svoltasi il 1 Luglio  di cui inizio realizzazione dei graffiti vincenti ad inizio settembre.

Ci sono due graffiti, uno sull’amicizia e la fratellanza dei popoli, l’altro “La Cultura” con riferimento alla storia, il territorio, lo spettacolo, l’arte e il lavoro. Alla loro sinistra verrà impostata per il risparmio famigliare, tra le iniziative attuate nel progetto Villaggio Condiviso, la bacheca di scambio dove si incontrano domande di cose utili, risposte, donazione di oggetti non più utilizzati, e altre…

Siamo a poco più della metà di ciò che speriamo realizzare rispetto questo spazio per gli abitanti così significativo.

Il Villaggio in origine si chiamata Tonolli come l’ azienda che ha realizzato la pensilina nel 1954 per far arrivare gli operai nella grande Azienda che dava più di 800 posti di lavoro.

Questa struttura è per noi patrimonio storico e testimonianza di uno sviluppo sociale importante.

Prossimo passo, la scrittura nella parte superiore frontale ed un altro pannello alla sinistra della fermata.