Varie #PadernoDugnano: ortopedico Valadé in carcere, giostre Palazzolo, vasca Bresso

Sulla vergognosa vicenda delle tangenti per protesi ortopediche i giornali locali hanno doverosamente informato circa il coinvolgimento del medico palazzolese Marco Valadé, attualmente in carcere.

Il Giorno (16 settembre): Tangenti e protesi, il gip: “Peculiare capacità delinquenziale”. Sono severe le motivazioni che hanno portato a disporre il carcere per i medici

Il Corriere della Sera (16 settembre): Tangenti nella sanità: per fare soldi reclutavano pazienti fuori regione. Svelato il sistema criminale che agiva dietro ai chirurghi corrotti

Ampi servizi sono stati pubblicati anche dai settimanali locali Il Cittadino e Il Notiziario (in edicola).

  *   *   *

Il Notiziario (16 settembre): Paderno, festa dell’Addolorata rovinata: stop alle giostre per ragioni di sicurezza

Il Giorno (14 settembre): No alla vasca anti Seveso: la battaglia di Bresso sbarca a Roma. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha convocato il sindaco di Bresso Ugo Vecchiarelli e gli altri cofirmatari

Tangenti sulle protesi ortopediche: che cosa c’entra #PadernoDugnano?

Il caso delle mazzette per le protesi ortopediche, scoppiato ieri e oggi sui giornali, tocca anche Paderno Dugnano, ma al momento le notizie a disposizione risultano scarne e insufficienti.

Chiedo alla stampa locale di approfondire e fare luce su quanto si riferisce alla nostra città. Nei resoconti infatti si parla di farmacie padernesi, mentre voci di popolo riferiscono che uno dei medici coinvolti sia di Paderno…

Spiegateci che cosa sta succedendo.

Il Giorno (14 settembre): Corruzione sanità, in carcere gli ortopedici Bestetti, Manzini e Valadè. Arrestati i noti medici chirurghi che lavorano per il Policlinico e la Clinica Zucchi di Monza. In manette e indagati altri medici oltre ai manager della Ceraver Italia

Il Cittadino (14 settembre): Mazzette per favorire società di protesi: in carcere tre noti ortopedici di Monza. L’inchiesta “Disturbo” (così veniva indicata la tangente da corrispondere al medico) travolge l’ambiente medico monzese. In carcere con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, ci sono tre noti ortopedici, Fabio Bestetti e Marco Valadè, del Policlinico di via Amati, e Claudio Manzini, della clinica Zucchi.

Corriere della Sera (14 settembre): Monza, tangenti per la fornitura di protesi: arrestati 12 medici. Si indaga anche «per lesioni volontarie»

La Stampa (14 settembre): Smantellata a Monza la “cricca dell’anca”. Arrestati in 23 e 30 indagati. Tra loro 21 medici di famiglia e chirurghi. Favorivano una multinazionale francese che produce protesi in cambio di danaro

Rai News – TG3 Lombardia (14 settembre): Lombardia, tangenti sulle protesi ortopediche a Monza (VIDEO)

Sky TG24 (14 settembre): Ditta protesi corrompeva medici, 12 arresti in Lombardia (VIDEO)

Monza Today (14 settembre): Scandalo protesi, bufera sulla sanità a Monza: tre ortopedici brianzoli arrestati. Nell’ambito dell’operazione “Disturbo” sono finiti in manette Fabio Bestetti, Claudio Manzini e Marco Valadè

Gli Stati Generali (14 settembre): Tutti i no del medico del Policlinico alle “protesi di merda”

Il Giorno (15 settembre): Giro di mazzette in cambio di protesi, ai domiciliari due chirurghi milanesi. Nella maxi inchiesta sono finiti Michele Massaro e Andrea Pagani

Zoom 24 – Dentro la Calabria (15 settembre): Protesi di bassa qualità in cambio di tangenti, coinvolto anche fratello di Naccari Carlizzi

Il Giorno (15 settembre): Arresti sanità a Monza, il medico: “Queste protesi fanno veramente c…”. Il commento intercettato di uno dei chirurghi coinvolti nell’inchiesta della Procura di Monza sulla corruzione nella fornitura di presidi ortopedici

Il Giorno (15 settembre): Tangenti e protesi, le intercettazioni: “Pazienti come cavie”. Le incredibili conversazioni fra i medici e i manager della Cearaver

Il Giorno (15 settembre): Commento / Sanità e corruzione: un labile confine tra cure e business