Lega, lo spettacolo continua

[Se non sai niente, guarda le puntate precedenti]

Dopo l’arrivo del commissario (Ettore Fusco) che ha ricevuto l’incarico di mettere pace tra i leghisti padernesi in vista delle elezioni del 26 maggio… dopo il comunicato stampa che ha annunciato che il candidato voluto da Via Bellerio è il Vicesindaco Bogani… proseguono i contatti e gli incontri per trovare la strada che conduca fuori dal pantano.

La situazione nel Carroccio padernese non è affatto stabilizzata (come vorrebbe far credere il comunicato di Fusco). Bogani per ora è il candidato della Lega, ma non è certo che lo resterà fino al 26 maggio. Proseguono infatti le manovre di Alparone (vero dominus della politica locale) per giungere ad un candidato unitario del centrodestra che si collochi ovviamente tra i nomi di suo gradimento.

Le informazioni circolano abbondantemente nei bar, nei colloqui privati, nelle telefonate, negli incontri riservati… Alcune notizie sono vere, altre meno, altre non lo sono per niente.

La mia impressione è che il centrodestra farà di tutto per arrivare unito all’appuntamento elettorale, anche perché con il vento che tira a livello nazionale la situazione è favorevole.

Restano però le ferite, che sono profonde e di non poco conto. La più grave è quella che ha intaccato la fiducia all’interno del gruppo dei sostenitori/alleati del Sindaco Alparone.

L’alchimia di un tempo non c’è più: agli occhi di tanti Alparone ha perso punti e il “NOI” di una volta è molto più fragile oggi.

Quando in un gruppo/alleanza ci si fa la guerra con modalità simili a quelle che si sono viste nel centrodestra padernese, non è facile tornare all’idillio degli inizi.

A Paderno Dugnano è ora di cambiare, non vi sembra? Chiudiamo questa brutta pagina e apriamone una nuova, fatta dai cittadini per la città!

Bogani parte male

Gianluca Bogani, nominato vice da un sindaco che non c’è più, ha reso nota la nuova Giunta attraverso un comunicato stampa.

Fuori Alparone, dentro Simone Tagliabue (Bilancio) e Anna Maria Campi (Commercio, senza però Carrefour).

Segnale decisamente negativo la “delega zoppa” al Commercio che mostra chiaramente l’intento di chiudere velocemente la partita immobiliare dell’ampliamento del Centro Commerciale Brianza, che darà la mazzata finale al commercio di vicinato.

Vedi anche:

Qui Paderno Dugnano (22 maggio): La nuova Giunta Comunale. All’insegna del Carrefour

NordMilano24.it (23 maggio): Paderno Dugnano, ecco la nuova Giunta di Gianluca Bogani