Varie: ladri distributore, monnezza ex Snia, pallavolo, auto in fiamme, Commissione Paesaggio

Notiziario (19 ottobre): Assalto al distributore tra Paderno e Senago: ladri sradicano il self service

Brianza sicura (19 ottobre): La monnezza di Napoli finisce a Varedo

Giornale di Sondrio (18 ottobre): Al via domani sera i campionati regionali di pallavolo

Notiziario (17 ottobre): Paderno, auto in fiamme in Milano-Meda vicino al distributore di benzina

Ordine Architetti Monza Brianza (16 ottobre): Comune di Paderno Dugnano (MI) – Avviso pubblico per il rinnovo della Commissione per il Paesaggio

Palazzolo, Tonello soddisfatto per la mega-vasca di laminazione. A Senago cambia il progetto?

Sul tema vasche di laminazione per contenere le esondazioni del Seveso oggi sul Giorno si può leggere un articolo da cui traspare la soddisfazione dell’Assessore Andrea Tonello per la futura vasca di Palazzolo-Varedo (ex Snia) che sarebbe la più grande di tutte le vasche previste. Faccio rilevare che l’Assessore si esprime a mezzo stampa, ma non ha dato ancora nessuna informazione ai consiglieri comunali.

Intanto il consigliere regionale Massimo De Rosa (M5S) informa: Senago cambia il progetto vasche: “Vogliamo chiarezza e un progetto condiviso”.

ASILO – Dall’Isola al mondo (25 gennaio): Vasche, la nostra PROPOSTA per il SEVESO

Aggiornamento su vasche di laminazione

Palazzolo si prepari, anche se non subito, ad accogliere la vasca di laminazione nell’area ex Snia (da bonificare) al confine con Varedo.

Ieri il Corriere della Sera ha pubblicato un articolo che fa il punto sulla questione: Milano, l’anno del Seveso: si sblocca il piano contro le esondazioni. Nuovi bandi al via per le vasche di Senago e Parco Nord

PS: Dall’Amministrazione Comunale nessuna nuova.

Varedo-Snia e Milano-Meda

Il Cittadino (23 ottobre): Varedo, sopralluogo all’ex Snia: «Da Regione Lombardia impegno per bonifica e riqualificazione»

MB News (23 ottobre): Varedo e l’area Snia? Sopralluogo del prefetto assieme alle autorità cittadine

Giornale di Monza (23 ottobre): Sopralluogo del prefetto di Monza nell’area Snia di Varedo

Massimo De Rosa (23 ottobre): Ampliamento Milano-Meda: “Integrare il progetto con lo sviluppo del trasporto pubblico”

Varie: maxidiscarica Varedo, viabilità Rho-Monza, crisi Superdì, atassia, bici, bando BCC

Cittadino (22 ottobre): Varedo: 700mila euro per rimuovere la maxi discarica illegale di rifiuti alla Snia

Comune Paderno Dugnano (22 ottobre): Riqualificazione della SP46 Rho-Monza. Viabilità

GiornalediTreviglio.it (22 ottobre): Crisi Nuova Distribuzione: interrogazione a Di Maio sulla catena Superdì

Giorno (22 ottobre): Cinisello, “battesimo della sella” per Fiab

Isola di comunicazione (22 ottobre): Aisa Sezione Lombardia: Convegno Medico 18 novembre 2018

Lo Specchio di Sesto San Giovanni (22 ottobre): Online il nuovo bando BCC per i comuni del Sestese

Palazzolo, ecco la vasca di laminazione di cui l’Assessore non dice nulla

La cosa che dà maggiore fastidio dell’Amministrazione Comunale Alparone/Bogani è il silenzio che accompagna il loro agire. Non informano la cittadinanza e neppure i consiglieri comunali. La Commissione Territorio serve a poco, come si è visto in numerose altre occasioni.

Sulla vicenda vasche di laminazione del fiume Seveso (in particolare su quella che interessa il nostro Comune) non avevo notizie fresche, se non quelle lette sui giornali. L’Assessore Tonello, che segue la partita, si è ben guardato nei mesi scorsi dall’informare consiglieri e cittadini circa lo stato di avanzamento del progetto.

Per nostra fortuna pare che la macchina si sia inceppata, anche per le resistenze degli altri Comuni interessati che hanno portato la questione fino in Europa. Ma dal nostro Municipio… nessuna notizia!

A seguito dell’esondazione del Seveso dell’altra notte leggo oggi sul Giorno: Lavori fermi, ricorsi infiniti. E il Seveso esonda. Il piano vasche si è arenato: aziende mandate via dal cantiere di Senago, Governo in stand-by da un anno sul bacino al Parco Nord

Per Paderno/Varedo il progetto sarebbe in fase di valutazione di impatto ambientale. Secondo La Repubblica di oggi ,”l’avvio dei lavori non partirà prima del 2020″.

Seguendo queste tracce, ho consultato la documentazione disponibile sul sito regionale S.I.L.V.I.A.: Progetto di un’ area di laminazione del torrente Seveso nei comuni di Varedo, Limbiate (MB) e Paderno Dugnano (MI) (traggo da qui le immagini che illustrano il post).

Domanda: l’Assessore Tonello ha mai pensato di incontrare e informare i palazzolesi residenti nella zona di via Como, Pisacane, Manara, San Remo, San Marino, Ugo Bassi, Pietro Micca, Farini…?! Perché questo silenzio?

Tra Varedo e Palazzolo: Giorgio Gori e l’area Snia

In occasione della campagna elettorale di Giorgio Gori la testata Monza Brianza News riferisce oggi le progettualità esistenti sull’area ex Snia tra Varedo e Palazzolo: Varedo, Giorgio Gori: “Abbiamo bisogno di una Lombardia migliore”

“Costruiamo una Lombardia migliore”. Questo lo slogan del manifesto dove molteplici sono state le problematiche presentate al candidato. Prima di tutte l’ex area Snia, da anni questione controversa che affligge la cittadinanza. Purtroppo, però, come dichiara lo stesso Gori “fin quando non saranno disincagliate le procedure fallimentari, non si potrà far nulla”. Per ora, quindi, il sogno di trasformare l’ex zona industriale, in decadenza orami da più di 20 anni, in una “Silicon Valley della Lombardia, così come recita il manifesto elettorale, resta un sogno nel cassetto o comunque un progetto da accantonare. Forse. Si, perché a dir la verità, il 29 settembre scorso, la “Predium”, una società Spagnola, si è aggiudicata all’asta una parte importante dell’area Snia, che da via Garibaldi procede verso Paderno Dugnano. Parliamo di circa 160 mila metri cubi che, se il tutto andrà a buon fine, secondo il piano regolatore vigente, creato dall’attuale amministrazione comunale, la società spagnola dovrà creare un’erea produttiva artigianale con una piccola parte residenziale. Questo stando a ciò che dichiara Filippo Vergani, sindaco di Varedo.