Varie: Segna (Protezione Civile), Bresso, Cura Italia, Carrefour riduce apertura, Lorena Tacco sul New York Times, GruBria su Wikipedia, stop “gratta e vinci”

Oggi sulla pagina facebook del Comune non ci sono dati ulteriori rispetto ai casi di coronavirus. C’è però l’appello vibrante di Simone Segna, comandante del GOR (Protezione Civile di Paderno Dugnano).

👉 In questi giorni di emergenza i volontari della nostra Protezione Civile stanno dando un aiuto concreto alle persone che hanno più bisogno di assistenza.

📣 Ascoltate come anche voi potete aiutarli nella lo missione quotidiana.

Vicino a noi la situazione preoccupa…

NordMilano24.it (18 marzo): Bresso, cresce ancora il numero dei contagiati da Covid 19. Nuovo appello del sindaco a rimanere a casa

Per chi desidera consultare il testo ufficiale dell’ultimo provvedimento del Governo: Cura Italia è legge, le misure per il lavoro

Sono contento di poter dare la notizia che Carrefour ha finalmente comunicato la riduzione dei tempi di apertura chiesta con forza dai sindacati. Questo l’orario valido fino al 29 marzo.

Segnalo con piacere che la nostra concittadina Lorena Tacco (di cui avevo riferito nel post di ieri) compare anche in un articolo del New York Times del 15 marzo: As Coronavirus Deepens Inequality, Inequality Worsens Its Spread

In Italy, some workers, like Lorena Tacco, who works at a factory near Milan, have gone on strike over their employers’ failure to establish what they consider sufficient health protections as the epidemic spreads.

“Who cares about the workers’ health, while the rich run away,” she said. “But then poor people, who need to bring bread home, go out and take risks.”

Su Wikipedia oggi è stata creata la voce Parco GruBria (il nuovo parco che è nato nel dicembre scorso dalla fusione del Parco Grugnotorto con quello della Brianza Centrale)

Il Gazzettino Metropolitano (17 marzo): Paderno, stop ai giochi che prevedono vincite in denaro

Varie: coronavirus colpisce anche giovani, Clinica S.Carlo, sanificazione strade, appello di don Massimo, Carrefour riduca gli orari di apertura

Continua l’impegno del Comune, della Croce Rossa, della Protezione Civile e di tante altre realtà e persone impegnate per contenere la diffusione del virus…

Da Nova Milanese arriva purtroppo una notizia molto triste, riferita dal Notiziario: Coronavirus, le vittime sono anche giovani: Nova Milanese piange Fabrizio, morto a 32 anni

Di seguito altri aggiornamenti.

Il Giorno (18 marzo): Coronavirus, San Carlo di Paderno in prima linea: “Niente terrore, si lavora senza sosta”

Dalla pagina facebook del Comune:

🔴 Questa mattina è partita l’attività di sanificazione di strade , marciapiedi, piazze e piste ciclabili della nostra città. Il video a corredo di questo post mostra le modalità di intervento che dureranno circa otto giorni per coprire tutto il territorio comunale.
👉 E quando sarà completato non ci fermeremo: ricominceremo con una nuova programmazione per un secondo passaggio‼️
➡️ Intanto chiediamo a tutti i residenti proprietari di un box di utilizzarlo per il ricovero dell’auto in modo da liberare il più possibile le aree di sosta lungo le strade cittadine così da poterle pulirle ancora meglio🙏

Per aggiornamenti, qui http://www.comune.paderno-dugnano.mi.it/prim…/pagina211.html

L’appello di Don Massimo Mapelli ai padernesi, soprattutto giovani:

I sindacati rinnovano l’appello a Carrefour di rivedere gli orari di apertura. Si tratta di una questione che interessa direttamente la nostra comunità perché l’iper di Paderno Dugnano è un grande centro commerciale in cui lavorano e fanno acquisti molti padernesi. Condivido in pieno le richieste dei sindacati e spero che vengano accolte responsabilmente dall’azienda.

Pietro Occhiuto (FIOM): “Applicare in tutte le aziende il protocollo firmato”

Pietro Occhiuto, segretario della FIOM-CGIL Brianza, è padernese.

Ci ricorda che il sindacato è impegnato…

a trattare con le aziende per garantire sicurezza alle lavoratrici ed ai lavoratori metalmeccanici. E dove non ci sono queste condizioni si chiuda e si ripristini la sicurezza. Vi chiedo anche di condividere questo messaggio affinché possa arrivare in quelle aziende dove non c’è una Rsu, dove il sindacato non c’è.

Pietro Occhiuto

#Carrefour e Grande Distribuzione: No a orari prolungati di apertura!

A Paderno Dugnano il caso più evidente è quello dell’ipermercato Carrefour che, nonostante il coronavirus, continua ad avere un orario di apertura fino alla mezzanotte.

Dal sindacato e dai lavoratori sale la richiesta di attenzione.

Leggete questo articolo sulla Repubblica di ieri: Coronavirus, le cassiere in trincea: “Turni troppo lunghi, ora abbiamo paura”

Coronavirus, lavoratori #Carrefour chiedono collaborazione ai clienti

Tra i lavoratori del Carrefour a Paderno Dugnano c’è preoccupazione perché vengano rispettati i criteri e le regole per la tutela della salute in tempo di coronavirus.

Questa è la richiesta di collaborazione rivolta ai clienti dell’iper:

Vedi anche:

Filcams CGIL (15 marzo): Commercio ed emergenza coronavirus: razionalizzare gli orari di apertura dei punti vendita

Varie: Sindaco su Radio Popolare, due denunce, sindacati per la sicurezza dei lavoratori, piattaforma via Parma

Stamattina intervista del Sindaco di Paderno Dugnano su Radio Popolare: Isolamento e solidarietà: le iniziative a Paderno Dugnano

Notiziario (15 marzo): Coronavirus, controlli a Paderno: 2 denunce. Uno è irregolare, l’altro arriva da Saronno

Sinistra per Paderno Dugnano (15 marzo): CGIL-CISL-UIL: accordo per la sicurezza dei lavoratori, in tempi di coronavirus

Dalla pagina facebook del Comune:

#IORESTOACASA – Chiusura Centro Raccolta Rifiuti🏡

⛔️Fino al prossimo 3 aprile il Centro Raccolta Rifiuti di via Parma sarà chiuso all’utenza privata.
Le attività produttive che in questo periodo avranno la necessità di conferire rifiuti, potranno accedervi nelle giornate di martedì e giovedì nei consueti orari di apertura: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30.
🔺Il provvedimento rientra tra le misure per il contenimento del rischio di contagio da Coronavirus.
Nel periodo di chiusura del Centro Raccolta Rifiuti sarà garantito, nei casi di indifferibilità, il ritiro degli ingombranti presso il domicilio da prenotare al numero 800103720, oltre che l’ordinaria raccolta differenziata secondo il consueto calendario annuale.

Stop #Carrefour: il ruolo della Lega, il grande lavoro dell’opposizione e la voce non ascoltata dei commercianti

Pubblicato ieri su YouTube il videoservizio Brianza TV di Pier Mastantuono sulla Commissione Territorio dedicata alla questione dell’ampliamento del Centro Commerciale Brianza.

La Lega tira il freno a mano, l’ex sindaco Alparone prova a dire: “Avanti tutta!” e il suo predecessore Casati rileva la mancanza di chiarezza/partecipazione e il totale non ascolto delle ragioni dei commercianti padernesi.

In occasione dell’incontro pubblico del 5 giugno scorso in aula consiliare (organizzato non dall’Amministrazione ma da una rete di forze politiche di opposizione e associazioni) avevo chiesto a ConfCommercio di rendere pubbliche le osservazioni interessantissime che sono state presentate ma non adeguatamente considerate dalla Giunta. Ad oggi tale documento non è ancora a disposizione della cittadinanza: varrebbe la pena di renderlo noto a tutti, e non solo agli addetti ai lavori, perché si comprenderebbe – da una voce terza rispetto alle forze politiche di opposizione – che l’ampliamento Carrefour è fondato su ragioni deboli.

L’opposizione della Lega a questo progetto è solo l’ultimo step di un lungo percorso che ha visto impegnate le forze politiche di minoranza e alcune associazioni locali: sul tema Carrefour negli ultimi due anni è stato raccolto un dossier ampio e circostanziato, di cui Bogani e i suoi collaboratori non vogliono tenere conto.

La Lega ha semplicemente certificato che questo progetto di ampliamento non ha senso.