Sicurezza è INSIEME

Sulla pagina facebook Con Giovanni Giuranna ho scritto così:

A breve il Vicesindaco Bogani incontrerà i 10 gruppi di “Controllo del Vicinato”, che si sono formati recentemente.
L’Amministrazione installerà i cartelli “Zona Controllo del Vicinato” dove i residenti si sono attivati.

Sono contento che questa iniziativa, sperimentata in molti Comuni e riconosciuta valida dalla Prefettura, si stia diffondendo anche a Paderno Dugnano.

Si tratta infatti di una mia proposta, approvata durante il Consiglio Comunale del 4 aprile 2017.

“Insieme Per Cambiare” lavora da sempre per garantire ai cittadini maggiore sicurezza 🐞 (vedi qui: https://tinyurl.com/controllo-del-vicinato )


La cura dei particolari

Sulla mia nuova pagina facebook stamattina ho scritto così:

La cura dei particolari.

Nel Parco Toti, all’ingresso dello Stadio Comunale, c’è un cartello appoggiato per terra e fissato alla cancellata con filo di ferro.

Il messaggio vorrebbe essere rassicurante: “CITTÀ VIDEOSORVEGLIATA per finalità di sicurezza”.

Peccato che, in quello stato di semiabbandono, il cartello dica ben altro al cittadino…

Una città che si mostra sciatta e trasandata a noi non piace.


Se condividi, metti un like alla pagina fb Con Giovanni Giuranna

Sottopassi, oggi pomeriggio conferenza stampa

Ricevo questo comunicato stampa dagli organizzatori:

Le Associazioni Acli Villaggio Ambrosiano, Circolo Grugnotorto Legambiente, CCIRM e Circolo Eco-culturale La Meridiana indicono una conferenza stampa per sabato 15/12, alle ore 17.30, di fronte all’ingresso della scuola materna Curiel in via Trieste, per illustrare le problematiche connesse ai sottopassi della Rho Monza nel territorio di Paderno Dugnano.

E luce fu in via Brasile (grazie alla mobilitazione dei cittadini)

Legambiente segnala su facebook:

FANTASTICO! E poi non si vuol credere alle coincidenze! Nel momento in cui siamo in attesa di ricevere regolare autorizzazione per la manifestazione di protesta per i sottopassi bui e pericolosi, dopo averne dovuto annullare un’altra per mancanza di autorizzazione, COMPAIONO LE LUCI TANTO ATTESE! La Collini, una delle tre aziende appaltatrici dei lavori della Rho Monza, ha iniziato questo pomeriggio ad applicare , sotto le volte della galleria di via Brasile, le lampade. Seguiranno via Trieste e via Gramsci. Era necessario, ancora una volta, che si muovessero i cittadini per segnalare condizioni oggettive di pericolosità. Ancora una volta!

Circolo Grugnotorto di Legambiente – Paderno Dugnano


Sottopasso Giraffe: che cosa aspettate a mettere l’illuminazione?

Video registrato ieri 1 dicembre ore 18,15 circa

Se ci scappa il morto di chi è la colpa? Soprattutto allo sbocco in rotonda Battisti/Unes i pedoni rischiano di essere travolti dalle auto perché queste tendono a superare la linea segnaletica orizzontale che non è visibile.

Bogani, Tonello & C. che cosa pensate di fare?!

Il Villaggio Ambrosiano merita più attenzione.

Villaggio, cittadini in azione contro il buio

Il problema è stato segnalato più volte all’Amministrazione Comunale da residenti preoccupati dalla situazione dei sottopassi Rho-Monza completamente al buio e, nel caso di via Trieste, con un fondo stradale del marciapiede / pista ciclabile piuttosto pericoloso.

Occorre accendere i riflettori su una situazione che non può essere tollerata.

Passaparola e vieni anche tu!

Di seguito l’iniziativa dei Circoli Acli – Legambiente – Meridiana.

Per protestare contro lo stato di trascuratezza dei sottopassi di via Trieste e via Brasile, lasciati completamente al buio e per questo pericolosi, il Circolo Acli Villaggio Ambrosiano, il CCIRM, il Circolo Eco-culturale La Meridiana e il Circolo Grugnotorto Legambiente, hanno indetto una manifestazione di protesta che avrà luogo sabato 1/12 alle ore 17.30, con ritrovo di fronte all’ingresso della scuola Curiel.
Sarà anche l’occasione per richiamare l’attenzione degli organi competenti sul grave rischio che i lavori, relativi alla riqualificazione in autostrada della Rho Monza, già pesantemente in ritardo, subiscano ulteriori ritardi inaccettabili a causa di ventilati problemi finanziari di una delle aziende che compongono il consorzio che si è aggiudicato l’appalto.
Si invita la cittadinanza a partecipare

Gli organizzatori


Controllo del vicinato: si parte!

Bella serata ieri in Aula Consiliare. Il Vicepresidente dell’associazione nazionale Controllo del Vicinato, Alfonso Castellone (Comandante della Polizia Locale di Olgiate Olona), ha illustrato con brio ed efficacia comunicativa il progetto (è fondamentale non confondere questa esperienza con le ronde padane o altri esperimenti simili).

Numerosi padernesi si sono dimostrati interessati e hanno lasciato alla Polizia Locale il proprio recapito come futuri referenti di gruppi spontanei di controllo del vicinato.

Sì, perché adesso ciò che conta è la volontà dei cittadini di partecipare. “Questo progetto funziona se i residenti di una via o di una porzione di via  si coinvolgono e si attivano”, ha precisato Castellone.

L’Amministrazione Comunale ha accolto la proposta avanzata da Insieme per cambiare (se sei interessato, qui puoi leggere la genesi dell’ordine del giorno approvato in Consiglio Comunale).

Adesso bisogna agire: se non volete i ladri, fatevi avanti!