Rotonda via Battisti: finalmente pedoni e ciclisti più sicuri!

E’ passato un anno, c’è voluto il cambio della Giunta… ma alla fine il risultato a tutela della sicurezza dei cittadini è arrivato. E di questo sono veramente soddisfatto, anche se sembra una piccola cosa!

Vi invito a leggere che cosa chiedeva un anno fa Legambiente all’Assessore ai Lavori Pubblici Tonello: lettera aperta

Inoltre c’è un’altra situazione, potenzialmente molto pericolosa, che va sistemata adeguatamente. Riguarda un tratto ciclo-pedonale in corrispondenza dell’ingresso del cantiere Rho Monza che si affaccia sulla rotonda “Unes”. In questo tratto di strada, il percorso riservato ai pedoni e ai ciclisti è delimitato solo da una riga gialla, in una zona che di notte è completamente buia. Chi si trova a percorrere questo tratto è esposto al rischio concreto di essere investito dalle automobili, soprattutto da quelle provenienti da via Battisti che, imboccata la rotonda in direzione cavalcavia FNM, non vedendo la linea gialla, praticamente invisibile fino all’ultimo secondo, tendono pericolosamente ad invadere il tratto di cui parliamo, che è senza alcuna protezione. La cosa più semplice che ci viene da suggerire è che, fatto salvo lo spazio di accesso al cantiere, i due segmenti che vanno, uno in direzione della Giraffe e l’altro in direzione del cavalcavia,vengano protetti dalla circolazione delle auto mediante posizionamentodi barriere di cemento, in luogo dell’esistente ed inutile striscia gialla sull’asfalto. A sottolineare ulteriormente l’altissimo grado di pericolosità, segnaliamo che alcuni giorni fa , due signore residenti in via Montessori, che percorrevano, di sera e a piedi il tratto di strada di cui sopra, in direzione Giraffe, non sono state investite da una automobile per puro miracolo. Riteniamo che sia il caso di intervenire senza indugi.

Circolo Grugnotorto Legambiente

Circolo Grugnotorto di Legambiente (15 dicembre 2018): SOTTOPASSI DELLA RHO-MONZA A PADERNO DUGNANO. LA LUCE STA ARRIVANDO. E IL RESTO?

Circolo Grugnotorto di Legambiente (19 dicembre 2018): SCUSATE IL DISTURBO, MA DOBBIAMO INSISTERE!

Varie: incidente in via Mazzini, gattina nel motore, fake news di Bogani, flashmob Legambiente

Milano Today (4 giugno): Paderno Dugnano, incidente in via MazzinI: schianto tra una moto e un’auto, ferito un 25enne

Il Notiziario (3 giugno): Paderno, gattina incastrata nel motore: salvata dalla Polizia Locale

Qui Paderno Dugnano (18 maggio): Le fake news di Bogani

Quinto flashmob dei circoli del nord milanese per una mobilità più sostenibile, contro lo smog e il traffico congestionato a causa di opere viabilistiche incompiute e servizio pubblico inefficiente. Questa mattina a Cusano Milanino, dove la tramvia le cui rotaie già esistono, resta un progetto irrealizzato. Serve la volontà politica di Comuni, Regione Lombardia e Città metropolitana di Milano per smuovere una situazione di stallo che ha effetti sulla salute dei cittadini e sull’ambiente. Il 5 ottobre appuntamento a Cormano per la presentazione di un manifesto sulla mobilità con proposte precise per affrontare l’inverno in arrivo e le consuete problematiche legate allo smog. Con Legambiente Cormano, Legambiente Circolo di Cusano Milanino, Legambiente Paderno Dugnano, Legambiente Bollate.

Sicurezza stradale: grave incidente

Ieri pomeriggio donna in bici travolta sulla Comasina a Palazzolo.

Il Cittadino riferisce: Grave incidente sulla Comasina a Paderno Dugnano: donna in bicicletta investita da un camion

Milano Today (12 marzo): Incidente a Paderno, donna schiacciata da un camion mentre attraversa in bici: è gravissima

Il Notiziario (12 marzo): Investita in Comasina, tra Paderno e Senago, gravissima una donna di 48 anni


Varie: donne e politica, marcia clima, donna incinta investita, Cross, Storie in Fiera

Potere al Popolo Paderno Dugnano (8 marzo): DONNE E POLITICA, ITALIA OLTRE IL DECIMO POSTO

Liberi e Uguali Paderno Dugnano (7 marzo): Marcia per il clima

Notiziario (5 marzo): Paderno, investita sulle strisce: ciclista soccorsa da donna incinta

MB News (4 marzo): Cross per Tutti: partecipazione record a Paderno Dugnano

Fiera di Primavera – Storie in Fiera:

Calderara, sovrappasso e sottopasso: quale sicurezza?

Andare o venire da Calderara a piedi o in bicicletta è un’impresa. Lo sa bene chi è costretto a percorrere (a proprio rischio e pericolo) il sottopasso di via Cardinal Riboldi o la via Santi che scavalca la Milano-Meda all’altezza del Carrefour.

Basta posizionarsi in questi due punti per osservare situazioni di pericolo.

Vogliamo una città che garantisca la mobilità leggera e la sicurezza stradale!