Sindaco: cimiteri e parchi chiusi, stop giochi bimbi, vietati i gratta e vinci, sanificazione strade, ancora troppi comportamenti non virtuosi, sanzioni in arrivo

Si stringe la morsa per il bene di tutti.

Le ultime notizie e l’appello del Sindaco: state a casa!

Dalla pagina fb del Comune:

🔴 Emergenza Coronavirus

☑️ Chiusura di tutti i parchi e delle aree verdi recintati
☑️ Divieto di utilizzo giochi attrezzati
☑️ Chiusura al pubblico dei cimiteri comunali
☑️ Programmazione lavaggio strade e marciapiedi
☑️ Divieto di vendita di gratta e vinci
📌 Sono questi i provvedimenti adottati e in fase di adozione del Sindaco Ezio Casati che oggi ha firmato una nuova ordinanza con ulteriori misure per contenere il rischio contagio da Coronavirus nella nostra città. #iorestoacasa

#PadernoDugnano, chiusura dei parchi: state a casa!

Il Sindaco Casati annuncia stasera una nuova misura per fermare la diffusione del coronavirus: chiusura da domani 11 marzo al 3 aprile dei 4 parchi cittadini (Centro sportivo Toti, Parco Lago Nord, Borghetto e Belloni).

L’ordinanza, pubblicata in serata, prevede “sanzioni penali per chiunque non osservi provvedimenti legalmente dati dall’Autorità per ragioni di sicurezza”.

#Botti di Capodanno: il Comune ribadisce il divieto, ma lo farà rispettare?

Nell’imminenza del 31 dicembre sulla home page del sito comunale si legge il divieto “di esplodere articoli pirici, gettare oggetti accesi, effettuare accensioni pericolose o fare spari…” in base all’art. 7 del Regolamento di Polizia Urbana.

“Uomo avvisato mezzo salvato”, recita il proverbio.

Dunque, chi nella notte di San Silvestro ha intenzione di sparare petardi, botti e materiali pirotecnici deve fare molta attenzione.

Vorrei però sollevare un dubbio: siamo proprio sicuri che le forze dell’ordine procederanno a sanzionare i trasgressori della norma? O si tratta solo di un monito velleitario e inefficace?