Parcheggio di via Amendola: dopo anni di abbandono comincia una fase nuova

Un primo passo per fermare il disordine:

Consiglio Comunale: bene la maggioranza, opposizione sbiadita

Avrebbe dovuto essere il Consiglio Comunale della ritrovata unità d’intenti tra le forze politiche di opposizione (Lega, Forza Italia e liste civiche di centrodestra), invece alla fine – dopo un intervento chiarificatore e determinato del Segretario Generale del Comune, dott.ssa Bonanata – la Lega è rimasta da sola a sostenere una posizione ostinatamente e incomprensibilmente contraria alla delibera. I consiglieri delle due liste di Alberto Ghioni e il capogruppo di Forza Italia Torraca si sono astenuti, prendendo così le distanze dall’oltranzismo leghista.

Il Consiglio Comunale, iniziato alle 19,30 con la cerimonia di consegna della Calderina d’Oro al Capitano dei Carabinieri Salvatore Marletta, si è concluso all’una e mezza di notte senza peraltro aver esaurito l’ordine del giorno.

All’inizio il Sindaco ha dato la buona notizia che Ferrovie Nord ha interrotto il conto alla rovescia per la chiusura del passaggio a livello di Palazzolo ed ha accettato formalmente l’apertura di un tavolo di confronto.

Dopo alcune interrogazioni, che hanno coinvolto me e l’assessore Mapelli oltre al Sindaco, il dibattito sui punti all’ordine del giorno si è protratto fino a notte fonda.

Quante parole (troppe) di cui si sarebbe fatto volentieri a meno! Quanto tempo che avrebbe potuto essere impiegato meglio!

La maggioranza (PD – Paderno Dugnano Futura – Insieme per cambiare – Persone al centro – 7 Frazioni – Vivere Paderno) si è dimostrata tonica e decisa con vari interventi di rilievo, mentre l’opposizione – soprattutto leghista – ha scelto di alzare la voce per coprire la debolezza delle proprie ragioni.

Non credo che questo modo di fare sia utile.

Efficacissimi gli interventi del Sindaco Ezio Casati, che ha difeso le scelte dell’Amministrazione Comunale in questo tempo difficile, che ha sovvertito ogni certezza procedurale.

Chiamato personalmente in causa dal capogruppo Bogani sul tema rifiuti, ho dovuto respingere le sue tesi in quanto non aderenti alla realtà: “In quest’ultimo periodo – ho detto – è stato ripristinato il controllo del peso e degli accessi in entrata/uscita dalla piattaforma ecologica di via Parma, che era di fatto saltato con il passaggio dal vecchio al nuovo appalto (anno 2018). Azione fondamentale per monitorare i volumi dei rifiuti e i conferimenti… Inoltre, dai dati parziali dei primi cinque mesi del 2020, raffrontati con l’anno precedente, risulta una diminuzione del volume dei rifiuti in generale e anche della quota di ingombranti. E’ un trend tutto sommato positivo, anche se dobbiamo migliorare ancora. Speriamo che questo andamento possa confermarsi per il futuro. Infine, la percentuale della raccolta differenziata non è affatto scesa – come ha sostenuto Bogani – al 71,4%, ma in questi primi cinque mesi si attesta al 72,47% (a dicembre 2019 era 72,41%)”.

Da questo Consiglio Comunale (il primo svoltosi di nuovo in aula consiliare dopo il lockdown) ricavo una considerazione: continuiamo a lavorare sodo per amministrare la città, consapevoli che la gestione padernese della crisi sanitaria/economica non ha nulla da invidiare all’operato di altri Comuni. Anzi, per molti aspetti il Comune di Paderno Dugnano ha fatto di più per i propri cittadini.

Se volete sapere in dettaglio, rinvio al video del Consiglio Comunale o a successivi resoconti.

Piattaforma ecologica: ripristinato il controllo del peso (interrotto dal 2018)

Lavoriamo insieme per monitorare adeguatamente la raccolta dei rifiuti sul nostro territorio.

Di seguito un articolo apparso sul Giorno Metropoli di ieri:

Dalla pagina facebook del Comune:

Raccolta rifiuti, accesso controllato in piattaforma ecologica

Nei giorni scorsi sono stati ultimati i lavori per l’attivazione di un sistema di pesatura automatizzato presso il Centro Raccolta Rifiuti di via Parma. Non cambiano le modalità e gli orari di accesso per tutti gli utenti, ma adesso verrà registrato il ‘peso’ del veicolo impiegato in ingresso e in uscita in modo da dedurre il quantitativo dei rifiuti conferiti. Un intervento necessario per aumentare il livello di controllo sugli accessi in piattaforma ecologica e per individuare eventuali usi non corretti del servizio, le cui spese (smaltimento e gestione dei rifiuti) ricadrebbero su tutta la collettività.
Come riferito dall’Assessore all’Ambiente Giovanni Giuranna durante il Consiglio Comunale del 30 aprile scorso, con il passaggio al nuovo appalto di igiene urbana, nel 2018, è stato di fatto interrotto il controllo sulle pesature. “Adesso – spiega l’Assessore – l’Amministrazione Comunale ha ripristinato le sbarre, la pesatura automatizzata e la trasmissione dei dati agli uffici comunali, perché il monitoraggio puntuale delle quantità di rifiuti è uno strumento indispensabile per evitare abusi e conferimenti impropri. È interesse di tutti i padernesi contenere i costi della TARI, impedendo comportamenti fuori norma. Lo ribadisco con forza: a Paderno Dugnano i controlli in piattaforma ecologica sono aumentati! Ringrazio Econord e Amsa per la collaborazione, come pure l’ufficio Ambiente e Igiene Urbana del Comune”.

Varie: a fuoco minigolf e rifiuti, coronavirus, calcio

Cittadino (9 maggio): Un gazebo al minigolf e un camion dei rifiuti, doppio incendio a Paderno Dugnano

Notiziario (9 maggio): Paderno, incendio al minigolf: bruciano sterpaglie e cassoni dei rifiuti

Il Gazzettino Metropolitano (9 maggio): Paderno Dugnano, doppio incendio: a fuoco il minigolf e un camion di rifiuti

Notiziario (9 maggio): Coronavirus a Paderno, 353 contagi (101 in Rsa): 102 guariti e 55 morti

Sprintesport.it (10 maggio): Casatese, Stefano Armando è il nuovo Responsabile dell’Attività di Base

Di seguito l’appello della ricercatrice padernese Annalisa Bergna e le indicazioni del Sindaco Ezio Casati:

Otto ore di Consiglio Comunale: nessun aumento alle tasse locali, massima attenzione ai cittadini

Lunghissimo Consiglio Comunale ieri, iniziato (in ritardo a causa della Capigruppo) alle ore 17,53 e interrotto nella notte alle ore 2,00. Restano da trattare alcuni argomenti che saranno ripresi a breve.

Oltre all’approvazione del Rendiconto consuntivo e della variazione, la notizia più importante è che non ci saranno aumenti nella tassazione locale per i cittadini di Paderno Dugnano, considerata la grave situazione sanitaria ed economica determinata dall’epidemia di coronavirus.

Il Consiglio ha votato all’unanimità un ordine del giorno su questo tema e l’Amministrazione Comunale ha ampiamente esposto la propria volontà di agire nei prossimi mesi con massima attenzione al fine di non appesantire una situazione già grave. Segnalo però che sulla delibera TARI l’opposizione ha votato contro.

Di seguito i video integrali della seduta, svoltasi per la prima volta in videoconferenza trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube.

#Coronavirus a #PadernoDugnano: arriva l’esercito, occhio ai rifiuti, cartina sanificazione strade

Da oggi sono arrivate a Paderno Dugnano due pattuglie dell’Esercito per potenziare il controllo degli spostamenti.

Da ieri il Comune ha diffuso via web un manifesto informativo sulle attenzioni da avere per la raccolta dei rifiuti.

Seguite tutte le informazioni in tempo reale sulla pagina facebook del Comune e sugli altri canali istituzionali.

A breve uscirà la mappa con il programma per la sanificazione delle strade.

Varie: Sindaco su Radio Popolare, due denunce, sindacati per la sicurezza dei lavoratori, piattaforma via Parma

Stamattina intervista del Sindaco di Paderno Dugnano su Radio Popolare: Isolamento e solidarietà: le iniziative a Paderno Dugnano

Notiziario (15 marzo): Coronavirus, controlli a Paderno: 2 denunce. Uno è irregolare, l’altro arriva da Saronno

Sinistra per Paderno Dugnano (15 marzo): CGIL-CISL-UIL: accordo per la sicurezza dei lavoratori, in tempi di coronavirus

Dalla pagina facebook del Comune:

#IORESTOACASA – Chiusura Centro Raccolta Rifiuti🏡

⛔️Fino al prossimo 3 aprile il Centro Raccolta Rifiuti di via Parma sarà chiuso all’utenza privata.
Le attività produttive che in questo periodo avranno la necessità di conferire rifiuti, potranno accedervi nelle giornate di martedì e giovedì nei consueti orari di apertura: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30.
🔺Il provvedimento rientra tra le misure per il contenimento del rischio di contagio da Coronavirus.
Nel periodo di chiusura del Centro Raccolta Rifiuti sarà garantito, nei casi di indifferibilità, il ritiro degli ingombranti presso il domicilio da prenotare al numero 800103720, oltre che l’ordinaria raccolta differenziata secondo il consueto calendario annuale.