Querida Amazonia, cari noi…

Chi l’avrebbe detto qualche mese fa che ci saremmo trovati in una situazione come quella che stiamo vivendo a causa dell’epidemia di coronavirus?

Ci scopriamo fragili, esposti a rischi sanitari ed economici.

Noi, abituati a stare bene. A sentirci sicuri.

Come ha detto domenica l’Arcivescovo Mario Delpini: stiamo vivendo, nostro malgrado, un momento favorevole.

In questa prospettiva mi piace invitarvi a leggere la lettera di papa Francesco Querida Amazonia, che raccoglie e propone a tutto il mondo le riflessioni emerse durante l’ultimo Sinodo.

In questo appuntamento apparentemente così localizzato e specifico sono contenute indicazioni preziose per tutti noi e per il nostro futuro…