Psicosuono, album Metropoli: una gemma

Su Rock Impressions nuova recensione per Metropoli, l’ultimo album del gruppo musicale Psicosuono, di origine padernese:

Quello che non capisco è perché i Psicosuono ancora non hanno l’attenzione di una label importante alle spalle, perché sono davvero fuori della media dei prodotti di oggi. Se poi ci aggiungo che sono giovani ed italiani, lo stupore in me è ancora maggiore. Probabilmente la musica non è davvero per tutti, specie oggi, ma credetemi se vi dico che “Metropoli” è una piccola gemma. Musica a 360 gradi.

MS

Varie: mal’aria, Psicosuono, trasporto green, defezioni PD, auto a pellet, biotestamento

Circolo Grugnotorto di Legambiente (21 dicembre): Anche la scuola primaria “A. Manzoni” di Cassina Amata ha aderito alla campagna MAL’ARIA 2017

Psicosuono (21 dicembre): Con qualche giorno di anticipo rispetto all’uscita del cd stampato, da oggi “Metropoli” è in vendita online su Amazon e sugli altri maggiori stores digitali mondiali

Il Cittadino (21 dicembre): Milano avvia la rivoluzione green del trasporto pubblico: 100% elettrico dal 2030

In merito al mio post su defezioni PD segnalo due reazioni:

  • Rifonda anche tu! (21 dicembre): La deriva del centro-sinistra padernese
  • Il Prof. Santagada (PD) ha annotato su Facebook il seguente commento: “Giovanni Giuranna di solito non commento le tue analisi o i tuoi auspici ma, in questo caso, una precisazione è d’obbligo. Solo nel 2017 il PD padernese ha avuto 16 nuovi iscritti, tra i quali diversi giovani… Parliamone…”

Il Giorno (20 dicembre): Debutta la prima auto a pellet, ora il “sogno verde” è realtà. Test in pista nel Bresciano. Dieci chilometri con un chilo

Paderno 7.0 (14 dicembre): Un passo di civiltà: il testamento biologico è legge [In questo post, apparso sul blog vicino al centrodestra, è degno di nota il giudizio espresso circa “la clamorosa bocciatura del registro comunale del testamento biologico, avvenuta lo scorso Maggio in Consiglio Comunale”.]

Betty Accorsi (Psicosuono) vola al Trinity College of Music di Londra

La musicista Elisabetta Accorsi, sax e voce degli Psicosuono, “ha vinto una borsa di studio per il Trinity College of Music di Londra!”.

Lo annuncia a nome del gruppo Stefano De Marchi, aggiungendo una considerazione amara: “Un altro talento che se ne va – giustamente – all’estero, dove ci sono più opportunità e dove la musica è ancora molto importante nella vita delle persone. In bocca al lupo Betty da tutti gli Psicosuono e grazie per la tua musica!”.

Congratulazioni anche da parte mia, Elisabetta!

E avanti, Psicosuono!

 

#PSICOSUONO, esce per Natale il nuovo album “Metropoli”

Gli Psicosuono sono un gruppo musicale di Paderno Dugnano.

In questi giorni è in uscita il loro nuovo album Metropoli, che merita attenzione da parte di tutti noi padernesi… Ne avevo dato qualche anticipazione nel post del 22 ottobre scorso.

Di seguito le parole di Stefano De Marchi, leader del gruppo:

A Natale uscirà il terzo disco degli Psicosuono, il progetto musicale a me più caro e nel quale riverso ogni singolo giorno molte delle mie risorse creative, da quando è nato ormai 13 anni fa. È impossibile spiegare, a chi non lo ha mai vissuto, cosa significhi farsi carico della gestione e della stessa sopravvivenza di una band che conta diversi musicisti (e che ne ha visti tanti passare), ognuno con la sua personalità e sensibilità. Impossibile far capire quanti siano stati gli ostacoli da superare in tutti questi anni, quanto impegno profuso, quanta fatica per far capire la coerenza di un messaggio musicale che non si è mai adeguato alla volontà altrui, per seguire soltanto la sua naturale essenza. Lo si è fatto e si continua a farlo per amore della musica, con la consapevolezza che nel nostro microcosmo realizziamo qualcosa di importante, di autentico, di vero.

#Psicosuono in sala di registrazione per il nuovo album “Metropoli”

Settimana di grandi fatiche ed emozioni per gli Psicosuono, gruppo musicale nato nel 2004 a Paderno Dugnano su iniziativa di Stefano De Marchi ed Elisabetta Giglioli. Chiusi per due giorni in studio di registrazione hanno inciso il nuovo album “Metropoli”, a cui lavoravano da tempo. Ora mancano solo mix e master e poi il lavoro sarà a disposizione di tutti…

Metropoli è il terzo album del gruppo, dopo Aut Aut e Eta Carinae.

Li avevo incontrati il 15 febbraio scorso in sala prove e mi avevano spiegato e fatto ascoltare in anteprima alcuni pezzi. Una serata davvero emozionante sia per gli effetti musicali, sia per la passione che unisce il gruppo. Tutti con studi musicali alle spalle, ma non interessati alla musica commerciale.

Nel 2004 erano in otto, oggi sono in sette. Oltre ai padernesi Elisabetta Giglioli (voce) e Stefano De Marchi (chitarra), la band è formata da Elisa Costanzo, Matteo Severini (batteria), Elisabetta Accorsi (sax e voce), Claudio Bellamacina (chitarra) e Dario Merati (basso).

Ecco una breve presentazione del nuovo disco per bocca degli autori e interpreti:

Il nuovo disco “Metropoli” è un lavoro nel quale abbiamo riversato moltissime energie, pensieri, considerazioni su quello che significa vivere in una città che talvolta sembra ignorare la tua stessa esistenza.
L’esperienza umana che si traduce in una produzione creativa.
L’arte che rende eterno un momento, un sentimento.
Essere impiegati, operai, ricercatori, liberi professionisti, imprenditori, studenti, artisti in continua lotta per affermare la propria identità, lasciare una traccia del proprio passaggio su questa terra senza essere emarginati, giudicati, soggiogati, etichettati, è la routine del cittadino metropolitano. Un individuo alienato e molto spesso mortificato. Un essere la cui felicità dipende dalla capacità di superare lo scoglio dell’indifferenza e del sentirsi inutili, travolti da qualcosa di più grande e ingovernabile che ha le sembianze di una società “evoluta” e distratta.
Tra egoismo e dedizione al prossimo, paura del diverso e condivisione, delusioni e conquiste, affermazione e sottomissione, la storia dell’umanità è un insieme sterminato di piccoli, grandi racconti che vengono narrati senza sosta da ognuno di noi.

Di seguito il singolo Clochard che è stato reso noto in anteprima nel gennaio scorso:

Congratulazioni, Psicosuono, per il lavoro fin qui realizzato. E a presto… per il lancio del disco!!!

Per ora vi seguiamo attraverso la vostra pagina facebook