Decoro urbano: requisiti 30 rottami di biciclette

Un’azione necessaria nei pressi delle stazioni di Paderno e Palazzolo, ma anche in altri luoghi della città.

Via Battisti si mobilita contro sospetto di furti e truffe negli appartamenti

Oggi ore 18: un cittadino mi telefona per segnalarmi una situazione sospetta nei condomini di via Cesare Battisti. Due giovani, senza tesserini identificativi, suonano ai campanelli degli appartamenti per procacciare un cambio contratto luce/gas. I modi di fare sono spicci, poco educati, insistenti… Usciti dall’appartamento dell’anziana madre della persona che mi ha contattato si dirigono verso altri condomini. Un terzo li aspetta giù. Si girano spesso, sentendosi osservati.

Esco di casa e raggiungo in fretta via Battisti.

Avviso la Polizia Locale.

Intanto, i due – giovanissimi – escono da un condominio. Li vedo e mi avvicino. Chiedo se abbiano autorizzazioni per girare di casa in casa. Mi dicono di aver spedito stamattina un messaggio e-mail alle forze dell’ordine per avvisare del loro lavoro. Intanto, si raccoglie intorno a noi un capannello di residenti, alcuni dei quali lamentano i modi strafottenti avuti dai ragazzi nella scala condominiale. Ci sono varie persone affacciate al balcone, che osservano dall’alto.

Di fronte alle reazioni piuttosto nervose dei due chiedo di mostrarmi un’attestazione che spieghi ciò che stanno facendo. Mentre parliamo, uno si allontana in modo sfuggente dirigendosi verso via Roma e dicendo che va a chiamare il capo…

In quel momento arrivano i Carabinieri, chiamati da una signora lì presente, che ha avuto uno scontro verbale con i due all’interno dell’androne del condominio. Il secondo ragazzo torna, mentre “il capo” non si fa vedere.

A causa di continui raggiri, furti e imbrogli (spesso ai danni di anziani e persone fragili) i residenti sono giustamente sospettosi. Si parla di ladri che girano… Vengono ricordati episodi recenti avvenuti in zona.

Arriva anche la pattuglia della Polizia Locale, che si raccorda con i Carabinieri per prendere le generalità e fare i controlli del caso.

Grazie ai vicini di casa, che si sono mossi in modo spontaneo e in collegamento con le forze dell’ordine i due sono stati identificati e allontanati perché operavano in modi non conformi.

Ringrazio i cittadini che hanno preteso verifiche e i Carabinieri e la Polizia Locale che sono intervenuti prontamente.

Questo episodio conferma la necessità di estendere ulteriormente i gruppi di Controllo del Vicinato.

Stasera abbiamo dato un segnale importante: a Paderno Dugnano esiste un tessuto vivo fatto di relazioni e partecipazione, per cui il controllo sociale è forte. Antidoto prezioso contro furti e truffe.

Drone contro uscite improvvide, raddoppiano i contagi, chiuso sportello scelta-revoca del medico

Notiziario (19 marzo): Coronavirus a Paderno, controlli con il drone: ai domiciliari va a pesca | VIDEO

Notiziario (19 marzo): Coronavirus, raddoppiano i contagi a Paderno Dugnano: 31 positivi

Avviso dal sito di ASST Rhodense (Data pubblicazione: 13/03/2020)

A seguito dell’emergenza sanitaria in atto, si informa che a partire dal 13 marzo 2020 e fino al 3 aprile 2020, gli uffici di scelta e revoca rimarranno chiusi al pubblico.
Le operazioni più urgenti e non differibili potranno essere svolte inviando una mail a:

scelta.revoca.bollate@asst-rhodense.it: Bollate, Baranzate e Novate Milanese

scelta.revoca.garbagnate@asst-rhodense.it: Garbagnate Milanese, Cesate e Solaro

scelta.revoca.paderno@asst-rhodense.it: Paderno Dugnano e Senago

scelta.revoca.corsico@asst-rhodense.it: Corsico, Assago, Cesano Boscone, Buccinasco, Cusago e Trezzano sul naviglio

scelta.revoca.rho@asst-rhodense.it: Rho, Arese, Cornaredo, Lainate, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Settimo Milanese e Vanzago

E seguendo le indicazioni riportate al seguente link: » Leggi il Documento

#Coronavirus: chiusura dei mercati, appello dei parroci, Polizia Locale in giro con altoparlante

A seguito del DPCM di ieri sera il Sindaco Casati ha da poco pubblicato un’ordinanza che stabilisce la chiusura dei mercati di Dugnano e Palazzolo e impone altre limitazioni per gli uffici comunali.

🔴 Emergenza Coronavirus: aggiornamento

➡️Il Sindaco Ezio Casati ha da poco appreso, in via ufficiale, dalla comunicazione che ATS Città Metropolitana invia quotidianamente ai Comuni, che i casi di contagio da Covid-19 che interessano Paderno Dugnano sono saliti a 11. ➡️Si rinnova a tutti l’invito a rispettare i comportamenti indicati dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che trovate anche sul sito comunale: state a casa il più possibile, dobbiamo evitare occasioni di contagio. Tutelando voi proteggete gli altri!

Sempre oggi i tre parroci di Paderno Dugnano hanno accolto l’invito dell’Amministrazione Comunale e hanno registrato questo appello:

Dal pomeriggio la Polizia Locale sta girando per la nostra città con l’altoparlante per diffondere un audiomessaggio del Sindaco che invita tutti a restare a casa e a collaborare per un’azione efficace contro il virus.

Segnalo infine alcuni servizi a domicilio attivati dal Comune in collaborazione con i commercianti locali:

Rimanere a casa è il modo più efficace per ridurre il rischio di contagio da Coronavirus, soprattutto per le persone più avanti negli anni. In questa sezione trovate i servizi disponibili a domicilio…

Comune, primo giorno di apertura dopo l’inizio dell’emergenza #coronavirus

L’ordinanza del Sindaco Casati per contrastare la diffusione del coronavirus è stata firmata verso le 22 di domenica. Lunedì il Comune è rimasto chiuso al pubblico per consentire la predisposizione di misure di tutela dei lavoratori.

Oggi primo giorno di apertura dei servizi ai cittadini. All’ingresso gli agenti della Polizia Locale dotati di mascherina hanno garantito l’accesso a due persone alla volta. Una piccola fila si è allungata su via Grandi.

Qualcuno, passando, si è meravigliato, ha scattato qualche foto e ha postato un commento sui social… La scena è certamente insolita, ma l’organizzazione del Comune di Paderno Dugnano è già una risposta all’emergenza.

All’interno del Municipio, nell’open space dell’URP, lunedì in giornata sono stati montati dei pannelli in plexiglass per la tutela delle lavoratrici impegnate nei servizi a sportello. Ufficio tecnico e operai del magazzino hanno messo in campo un lavoro ben fatto (non una soluzione posticcia), che servirà ben oltre i giorni del virus.

Il primo giorno è trascorso.

Continuiamo così, con serietà e dedizione al servizio dei cittadini.

Varie: body cam ai vigili, visita pastorale, ricorso RE3, sciopero bus, cinemerenda

Il Giorno (10 gennaio): Paderno, body cam ai vigili

Chiesa di Milano (10 gennaio): La Comunità pastorale San Paolo VI di Paderno Dugnano accoglie l’Arcivescovo

Chiesa di Milano: L’agenda dell’Arcivescovo Mons. Mario Delpini

Legambiente Paderno Dugnano: Sostieni il ricorso RE3

Autoguidovie, sciopero 11 gennaio:

Tutte le linee di Autoguidovie: il giorno 11/01/2019 a causa di uno sciopero regionale di 4 ore saranno garantite le corse in partenza dai capolinea e indicate negli orari pubblicati: da inizio servizio alle 8.29, dalle 12.30 a fine servizio. Potrebbero non  essere garantite tutte le corse in partenza nella fascia oraria dalle 8.30 alle 12.29

Area Metropolis 2.0: CineMerende – Il cineclub a cura del CCRR Consiglio Comunale delle ragazze e dei ragazzi di Paderno Dugnano. Robin Hood: L’origine della leggenda

#Botti di Capodanno: il Comune ribadisce il divieto, ma lo farà rispettare?

Nell’imminenza del 31 dicembre sulla home page del sito comunale si legge il divieto “di esplodere articoli pirici, gettare oggetti accesi, effettuare accensioni pericolose o fare spari…” in base all’art. 7 del Regolamento di Polizia Urbana.

“Uomo avvisato mezzo salvato”, recita il proverbio.

Dunque, chi nella notte di San Silvestro ha intenzione di sparare petardi, botti e materiali pirotecnici deve fare molta attenzione.

Vorrei però sollevare un dubbio: siamo proprio sicuri che le forze dell’ordine procederanno a sanzionare i trasgressori della norma? O si tratta solo di un monito velleitario e inefficace?

Varie: truffa Eni gas e luce, Oktoberfest, legionella, stop diesel euro 3, coro partigiano, notturno con Polizia Locale

Il Giorno (26 settembre): Paderno Dugnano, cambi di fornitore senza consenso. Eni: “Non pagherete”

Il Notiziario (26 settembre): Paderno come l’Oktoberfest, quattro giorni a tutta birra al Toti

Il Giorno (26 settembre): Bresso, indagini chiuse sulla legionella: “Non c’è unica fonte, ma l’acquedotto è sicuro”

NordMilano24.it (26 settembre): Lombardia e Nordmilano: da lunedì blocco ai Diesel Euro 3

Circolo Eco-Culturale La Meridiana (25 settembre): Coro ” Questo è il Fiore del Partigiano” Riparte il nuovo ciclo di lezioni

Il Notiziario (24 settembre): Inseguimenti, ubriachi al volante: in pattuglia con la Polizia di Paderno | VIDEO

Decreto Salvini non modifica competenze della Polizia Locale di #PadernoDugnano

Paderno Dugnano non è un Comune con più di 100mila abitanti, dunque non beneficerà della possibilità, prevista nel Decreto Salvini su immigrazione e sicurezza, di consultare il Centro Elaborazione Dati interforze per l’identificazione delle persone.

Per lo stesso motivo il Comando di Paderno Dugnano non potrà neanche dotare gli agenti delle armi a impulsi elettrici (taser).

Entrambe queste misure hanno sollevato dubbi e critiche.