Pasqua, passaggio

La parola ebraica pèsach – pasqua – indica letteralmente il passaggio: dall’inverno alla primavera, dalla schiavitù alla libertà, dal buio della morte alla luce della vita…

Quanti passaggi di cui fare memoria nella storia di ognuno di noi!

E ora questo momento così delicato e sofferto, che ci tiene col fiato sospeso in attesa di sapere come evolverà…

In questo passaggio critico della pandemia abbiamo bisogno di stringerci, di tenere duro, di vedere una via d’uscita e di speranza: leggi questa riflessione ebraica.

Aggiungo le parole di Papa Francesco nell’omelia della Veglia Pasquale

“Che bello essere cristiani che consolano, che portano i pesi degli altri, che incoraggiano: annunciatori di vita in tempo di morte! In ogni Galilea, in ogni regione di quell’umanità a cui apparteniamo e che ci appartiene, perché tutti siamo fratelli e sorelle, portiamo il canto della vita!”.

Papa Francesco

Gli auguri dell’Amministrazione Comunale: Buona Pasqua!

Dal Comune:

Cari concittadini,
giungano a tutti Voi gli auguri di una Buona Pasqua che sarà molto diversa da quelle che siamo abituati a vivere. Saremo sicuramente più lontani ma forse, proprio per l`emergenza che stiamo affrontando insieme, saremo più vicini con il cuore.Una Pasqua e un lunedì dell`Angelo da trascorrere assolutamente in casa senza pensare a uscite alternative perché la pandemia che sta colpendo su scala mondiale non è per nulla superata. Al di là delle festività, sono giornate strategiche per contenere il contagio: non molliamo Ringrazio tutti coloro che sono in prima linea, gli operatori sanitari impegnati negli ospedali e nelle case di riposo, i farmacisti, le Forze dell`Ordine, tutti i lavoratori di aziende, società di servizi e commercio che stanno assicurando alla popolazione assistenza e tutto ciò che è necessario per affrontare l`emergenza stando a casa. Un grazie di cuore ai volontari di ogni associazione e realtà che con immensa generosità stanno aiutando chi è più in difficoltàGrazie alla generosità di quei tanti nostri concittadini che stanno donando aiuti alimentari, in denaro e il proprio tempo per assicurare servizi e sostegno a domicilio.Il mio e il nostro augurio è che l`Italia, la Lombardia, Paderno Dugnano possano ripartire al più presto, più forti e uniti.Con il cuore vi auguro Buona Pasqua

Guarda il video del Sindaco

Buona Pasqua, festa della rimozione delle pietre

Auguri di Buona Pasqua a tutti voi che mi seguite attraverso il blog e i vari canali social.

Ai cristiani l’augurio di sperimentare sempre più il dinamismo rinnovatore della Pasqua. Come ha detto stanotte il Papa:Pasqua è la festa della rimozione delle pietre”.

Ai diversamente credenti e ai laici l’augurio di gioia e serenità in questa antica festa familiare, che trae origine dai ritmi della natura (la primavera che si risveglia dopo l’inverno).

Auguri, Paderno Dugnano!

Sabato santo


Daniel Bonnel, La strada per Emmaus, 2003, Il Cairo

Giorno di silenzio posto tra la tragedia straziante del Venerdì Santo e la gioia incontenibile di Pasqua. Quando ero bambino questo giorno mi sembrava poco significativo, troppo vuoto. Senza azione.

Adesso che sono adulto ne capisco meglio il senso.

La nostra vita spesso si muove nella terra di mezzo tra il dolore estremo e la gioia più grande.

Il Sabato Santo è prossimo alla Risurrezione, ma al tempo stesso non è in grado di immaginarla.

Mi piace pensare che anche nel dolore più profondo la possibilità di una svolta sia vicinissima.

Buona Pasqua, cioè fratelli!

A tutti voi che leggete più o meno costantemente questo blog auguro buona Pasqua con la parola “fratello/fratelli” che il parroco, don Paolo Boccaccia, ha fatto risuonare con forza durante la Veglia Pasquale in Santa Maria Nascente:

Chi divide le persone in base al colore della pelle o dei capelli o degli occhi, chi fa differenze secondo la statura o il grado di bellezza o intelligenza… è ridicolo.

Se dici: “Non sto vicino a quello là perché puzza…”, fai attenzione perché puzzi tu, le tue parole puzzano, sei marcio dentro!

Noi che abbiamo le parole e l’esempio di Cristo, non possiamo ricoprirci di ridicolo costruendo muri e divisioni tra le persone…

Siamo tutti fratelli!

Buona Pasqua, dunque!