Paola Cattin (PD): “Non pensiamo a poltrone e candidati, il Notiziario si sbaglia!”

Ricevo da Paola Cattin (Segretaria PD Paderno Dugnano) il seguente comunicato stampa che pubblico volentieri:

COMUNICATO STAMPA

È con sorpresa e lusinga che si accoglie l’attenzione che il Notiziario ha voluto riservare al Circolo del Partito Democratico riassumendo quanto dibattuto nell’ultima assemblea e delineando le linee future, ad oggi, per altro ancora non discusse.
Preme tuttavia puntualizzare alcune informazioni, riferite da presunte “fonti interne” che l’autore dell’articolo riporta nel testo.
La scadenza naturale, come da Statuto, di questa segreteria è gennaio prossimo dopo quattro anni di intenso lavoro che hanno riportato il Circolo Gramsci in una posizione di visibilità sia a livello cittadino, basti pensare al ritorno della Festa de L’Unità dopo 17 anni, all’aumento delle iscrizioni, sia di considerazione e rilevanza a livello metropolitano e nazionale del Partito stesso, testimoniato dalla presenza di molte figure di rilievo regionale e nazionale che hanno presenziato i molti momenti di confronto e aggregazione tenutosi in questi anni.
L’attenzione della segreteria del Partito e del Coordinamento è, ad oggi, interamente occupata dall’analisi del voto del 04 marzo u.s. e dall’individuare strategie comunicative efficaci per condividere e aggregare interesse e consenso intorno ai valori fondanti il Partito Democratico. La centralità del lavoro, piuttosto che di un reddito dovuto, la garanzia per tutti, non solo di pochi fortunati, dei diritti fondamentali, la promozione della salute e la tutela delle fragilità, la partecipazione attiva dei cittadini alla vita della città, la salvaguardia dell’ambiente come patrimonio per le future generazioni e non la sua spietata speculazione.
Questi sono gli attuali argomenti di confronto e discussione, non la scelta del futuro candidato segretario e del futuro sindaco.
La principale sfida è riportare l’entusiasmo e la passione delle persone che compongono la comunità padernese a questi temi e non il mero calcolo di divisione di poltrone e ruoli che, forse, interessa solo i vetusti salotti e le fumose osterie di un antico modo di fare politica e giornalismo che hanno lasciato il passo a bisogni e interessi ancora non ben compresi come testimonia l’ultimo risultato elettorale.

La Segretaria
Paola Cattin

Coloretti, Massetti, Cibin e Galletti lasciano il PD

Il blog Qui Paderno Dugnano pubblica la notizia dell’uscita dal Partito Democratico di quattro iscritti, appartenenti alla componente di sinistra.

Hanno deciso di non rinnovare la tessera per il 2018 il consigliere comunale Marco Coloretti (nella foto), ex assessore al bilancio, capogruppo nel mandato 2009-14 e sfidante di Antonella Caniato alle primarie interne al PD della primavera 2014, l’ex sindaco Gianfranco Massetti e le militanti Patrizia Cibin e Graziella Gallenti.

A quanto mi risulta anche altri iscritti hanno lasciato il PD con meno clamore, non riconoscendosi nella nuova fisionomia del partito di Renzi o per altri motivi che non mi è dato conoscere.

Il PD locale sembra, così, attestarsi su posizioni più centriste, mantenendo il riferimento alla segretaria Paola Cattin e, principalmente, all’on. Ezio Casati.

Non è escluso che in futuro maturino convergenze di centro con altri soggetti e aree che intendano smarcarsi da Lega e Forza Italia.

I prossimi mesi, che saranno caratterizzati dalla duplice campagna elettorale (Regione e Parlamento), mostreranno la forza effettiva del PD padernese in termini di mobilitazione ed eventuali nuovi assetti.

Qui Paderno Dugnano (20 dicembre): Dimissioni dal Partito Democratico

Paderno, PD turbato… mette il turbo?

Leggo sul Notiziario di oggi un articolo che mi incuriosisce: Regionali e Amministrative, il PD prepara otto incontri a tappe.

Per capire meglio vado a vedere sul sito locale del PD e trovo un post del 2 dicembre che mi era sfuggito: 2018 – Progettare per costruire

Mi colpiscono soprattutto alcune espressioni, che interpreto come il rombo del motore in fase di accensione. Il PD padernese si dichiara “turbato” e organizza una serie di appuntamenti tematici in vista delle Regionali della prossima primavera e delle Amministrative del 2019.

Poi, a metà mattina, ricevo da Enrico Englaro per conto del Circolo padernese del PD il seguente comunicato stampa:

“Progettare per costruire” 2018.
Insieme al PD, un futuro.
Il programma delle nuove iniziative

Il Circolo del Partito Democratico di Paderno Dugnano, consapevole delle importanti sfide elettorali, che attendono la Regione Lombardia e l’Italia nel 2018 presenta il percorso per costruire  insieme il “Progetto democratico”. Iscritti PD, consiglieri comunali, simpatizzanti e cittadini saranno invitati a partecipare ad un percorso di sei incontri, dal 18 dicembre 2017 fino a marzo 2018, su importanti temi politici ed amministrativi. Le regole del gioco, il territorio, l’amministrazione, la persona, la cultura e il domani, saranno i temi al centro degli incontri presso il Circolo Pd di via Gramsci.

Negli ultimi due anni, come circolo PD, abbiamo proposto numerose iniziative, tutte accolte molto bene dalla cittadinanza. Un incontro sul Job act con il Sottosegretario al Lavoro Teresa Bellanova, un dibattito sull’integrazione con l’on.le Khalid Chaouki, una serata sulle tasse comunali, due eventi sulla sanità lombarda con i consiglieri regionali del PD Sara Valmaggi e Carlo Borghetti. Senza dimenticare due edizioni della Festa de l’Unità cittadina.

Mi preme infine ricordare la collaborazione con l’Anpi per festeggiare il 70° della Liberazione e la collaborazione con altre forze politiche e movimenti su temi specifici della nostra città: via Sant’Ambrogio e il lotto RE3. Insomma abbiamo lavorato con i cittadini, e in Consiglio comunale, facendo una seria opposizione ad un’amministrazione comunale di centrodestra “piatta”, senza stimoli e progetti rilevanti per il futuro della nostra città.

E per il domani? Proponiamo un calendario di iniziative per aprire il dibattito democratico e per costruire, insieme, un “progetto democratico”, per la Lombardia, per Paderno Dugnano e l’Italia.

Paola Cattin, segretaria cittadina PD – Paderno Dugnano

In allegato il programma degli incontri “Progettare per costruire” 2018

29 novembre: incontro di coaching e pedagogia proposto dalla scuola dell’infanzia Uboldi

Mercoledì 29 novembre dalle ore 19 alle 21 si svolgerà in Auditorium Tilane un incontro di coaching e pedagogia per imparare le tecniche di comunicazione con bambini e ragazzi. Organizza Paola Cattin (Direttrice della Scuola dell’infanzia F. Uboldi) in collaborazione con il Comune. Partecipazione gratuita.