Anche a #PadernoDugnano spazio e cuore all’accoglienza dei migranti

La Chiesa Ambrosiana si appresta a dare inizio al Sinodo Minore (cioè dedicato ad un solo argomento, quello della multietnicità delle parrocchie): l’apertura è fissata per domenica 14 gennaio alle ore 16 in S.Ambrogio.

Intanto la Comunità Pastorale di Palazzolo e Cassina Amata pone un segno concreto di grande significato.

#Mafie in Lombardia: ConfCommercio fotografa l’economia criminale

Il 21 novembre scorso, nell’ambito della quinta edizione dell’iniziativa Legalità Mi piace, ConfCommercio Milano ha presentato un report di grande interesse sulla presenza delle mafie nell’economia lombarda.

Di seguito vi invito a leggere:

 

I 134 Comuni di Città Metropolitana: tutte le informazioni nell’Annuario 2017

Sul sito della Città Metropolitana è stato pubblicato l’Annuario 2017 che raccoglie i dati dell’area metropolitana di Milano aggiornati a novembre: indici demografici e strutture per età dei 134 comuni del territorio, residenti per cittadinanza e nazionalità di provenienza, sviluppo naturale della popolazione, movimenti migratori, indici di studio e ripartizione degli iscritti delle scuole superiori; il tutto corredato da tavole statistiche demografiche. Per ciascun comune sono indicati sindaci, giunte e consigli comunali e le relative coalizioni politiche di sostegno.

Rifondare il calcio, rifondare la politica, rifondare il Paese

L’eliminazione della nazionale italiana dalla Coppa del Mondo di calcio è un’immagine che esprime sinteticamente la fine di un’epoca e la necessità di un nuovo inizio. La batosta è certamente un’occasione da cogliere al volo per un bagno di umiltà che possa permettere in futuro la necessaria ripresa.

Ce n’è bisogno non solo nel mondo del pallone.

La politica italiana da anni annaspa senza riuscire a imboccare un percorso virtuoso che sia capace di dare al Paese le condizioni di benessere (sociale, economico, culturale…) che tutti desiderano.

Mi spiace dover riconoscere che la politica si è ormai ridotta a gioco delle candidature. Una sorta di lotteria della poltrona che non fa bene alla comunità. Leggo oggi sul sito del Corriere della SeraMilano, scossa elettorale per la giunta. E Sala pensa al mini rimpasto

Sembra che il problema siano i candidati, mentre la questione vera sono le proposte e la coesione effettiva dei gruppi che le avanzano.

Anche a Paderno Dugnano si respira un’attesa malsana circa l’esito delle regionali/politiche. Lo accenna il Notiziario di questa settimana, ma l’argomento è sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori. Che cosa farà il Sindaco? Che cosa farà Casati? Che cosa intende fare Silvana Carcano? E così via…

Personalmente credo che questo modo di ragionare sia indice di una difficoltà a proporre scenari credibili per il futuro. Ci si affida a volti “messianici”, da cui ci si attende la soluzione di tutti o quasi i problemi,  perché forse non si ha il coraggio di lavorare sui contenuti e di costruire intorno ad essi una formazione politica realmente coesa, competente e capace di portarli avanti.

Questa politica cadreghina, meneghina e anche padernese mi disturba.

Insieme per cambiare oggi a Milano per studiare “Ecosistema Urbano 2017”

Le coccinelle di Insieme per cambiare non sono solo persone generose, straordinariamente organizzate ed efficaci, ma anche cittadini che studiano e approfondiscono i temi che riguardano la buona amministrazione della città.candidarsi al governo della città.

Stamattina il portavoce della lista civica Renato Lunardi ha partecipato, a Palazzo Marino, alla presentazione da parte di Legambiente del dossier Ecosistema Urbano 2017 alla presenza del Ministro dell’Ambiente Galletti e di numerosi Sindaci e autorità.

Qui si lavora per dare a Paderno Dugnano un orizzonte futuro diverso! 😉

Domenica 1° ottobre: prendi la bici e vieni con noi a Milano!

Le associazioni padernesi Acli, Legambiente e La Meridiana invitano i cittadini padernesi a partecipare alla “biciclettata per la pace”.

Per saperne di più guarda sul sito delle ACLI Milanesi

A Paderno Dugnano ti aspettiamo domenica 1° ottobre alle ore 8,45 in Piazza della Resistenza per partire alle ore 9, quando ci uniremo al gruppo di ciclisti proveniente da Meda.

Tutti in bici!