Varie: comandamenti Carcano, vasche Seveso, Farmacia Paderno Cresce, ex SuperDì, insediamento Mario Alparone, PD

Sta per uscire il libro di Silvana Carcano (ex consigliera regionale M5S) sui dieci comandamenti. In attesa dell’arrivo del volume nelle librerie l’autrice ha aperto una nuova pagina facebook.

Sul blog Qui Paderno Dugnano ieri Gianfranco Massetti (LeU) ha espresso alcune considerazioni circa il progetto anti-esondazione: Le vasche del Seveso

La nuova Farmacia San Gaetano (Baraggiole/Calderara) vicina alla lista di centrodestra Paderno Dugnano Cresce? Così pare da Instagram

Notiziario (7 gennaio): Ex Superdì, le cose si stanno complicando, saltano le riaperture, 800 nell’angoscia

Monza in diretta (6 gennaio): ASST Monza: insediato il nuovo DG Mario Alparone (testo integrale della lettera di saluto ai dipendenti)

PD Paderno Dugnano (7 gennaio): In mille piazze – sabato 12 gennaio

La barzelletta di Alparone

A Natale, si dice, dobbiamo essere tutti più buoni (anche Gramellini sul Corriere della Sera di oggi ci ricorda la missione Salviamo il Natale dai cattivisti).

Buoni sì, ma non fessi.

Sul Cittadino a pagina 42-43 si può leggere la barzelletta di Natale: l’ex sindaco ora consigliere regionale Marco Alparone si dichiara (impudicamente) soddisfatto della nomina del fratello Mario a direttore generale dell’ASST di Monza e ricorda a tutti che i due hanno “sempre tenuto distinte le rispettive figure” e i loro percorsi…

Come se i cittadini fossero tutti storditi e non sapessero (è scritto su tutti i giornali!) che Mario Alparone è stato nominato in quota Forza Italia!

Nomine Ospedali: Alparone (Mario) torna in Lombardia

La Giunta Fontana ha rivoluzionato i vertici di ospedali e ex ASL regionali.

Così il fratello del nostro ex sindaco, Mario Alparone (naturalmente in quota Forza Italia), può lasciare la sede di Asti e trasferirsi all’ASST di Monza.

Viva la politica e la lottizzazione!

Vedi anche il commento di Fabio Pizzul (capogruppo PD in Consiglio Regionale).

Varie: incidente, nuova sede Protezione Civile, Direttore ASL Mario Alparone, costo matrimoni e funerali civili

Notiziario (25 luglio): Paderno, auto contromano con bambini a bordo finisce nel giardino di una casa

NordMilano24.it (25 luglio): Paderno, inaugurata la nuova sede della protezione civile di Città Metropolitana

La Stampa (25 luglio): Direttore generale Asl di Asti [Mario Alparone] in Regione [Piemonte]

Rifonda anche tu! (24 luglio): Celebrazioni a Paderno rito costoso

Varie: rapinatore tedesco, padernese incivile, tipografia Seregni, cuccioli, Alparone

La Provincia di Cremona (1 giugno): Rapina e aggressione al Simply, tedesco condannato a 18 mesi

Il Giornale di Monza (31 maggio): Scarica rifiuti a Pinzano viene indentificato e multato dalla Polizia locale

Avvenire (31 maggio): I 50 anni di Avvenire. 1983 – L’avanzata socialista, Craxi va al governo [quando l’Avvenire era stampato a Paderno]

Il Notiziario (29 maggio): Paderno, 5 cuccioli di cani abbandonati in discarica lungo la Milano-Meda

Il Giorno (31 maggio): Melegnano, Alparone trasloca in Piemonte: “Lascio un’Asst sana”. Il direttore generale in partenza per Asti rivendica i risultati ottenuti

La nuova Provincia – Asti (31 maggio): Mario Alparone è il nuovo direttore dell’Asl di Asti: prende il posto della dottoressa Grossi

Gazzetta d’Asti (29 maggio): Mario Nicola Alparone nuovo direttore generale dell’Asl At

Alparone, farmacie & sanità

Il nostro Sindaco Marco Alparone (attualmente candidato per Forza Italia al Consiglio Regionale della Lombardia) se ne intende di farmacie e, in genere, di sanità.

Non solo per competenze personali (laurea in farmacia) e per ragioni familiari e professionali (la farmacia di Cassina Amata e la nuova parafarmacia aperta all’interno della Clinica San Carlo sono di famiglia; inoltre il fratello Mario è direttore generale della ASST di Melegnano e della Martesana). A fine settembre 2017 Marco Alparone è stato eletto nel Consiglio dell’Ordine dei Farmacisti delle Province di Milano, Lodi e Monza Brianza. In passato, politicamente apparteneva alla corrente di Forza Italia che fa/faceva riferimento a Mario Mantovani (ex sottosegretario alle infrastrutture nel governo Berlusconi ed ex assessore regionale alla sanità, nonché vicepresidente del Consiglio Regionale, attualmente fuori dai giochi delle candidature per i “i ripetuti incidenti giudiziari”).