Varie: giovane best-traduttore, quindicenne guida spericolata, Cross per tutti, fuga di gas

Ansa (2 febbraio, ore 16,10): Studente Paderno Dugnano vince gara Ue miglior traduttore. Hanno partecipato oltre 3300 giovani da tutta Europa

Corriere della Sera (2 febbraio): Paderno Dugnano / Folle inseguimento sulla Golf rubata, al volante c’era un quindicenne

Monza Today (2 febbraio): Inseguimento ladri da Paderno a Milano, Corsa a folle velocità dalla Brianza fino a Milano: alla guida c’era un 15enne

Qui Brianza News (1 febbraio): Cross per tutti: si torna a correre, prossima tappa a Paderno Dugnano

NordMilano24.it (30 gennaio): Paderno, fuga di gas. Chiusa via Risorgimento, tecnici al lavoro

Varie: stazione di Paderno, allarme Eureco, Istituto Gadda vince premio nazionale eTwinning 2017

Il Notiziario informa che è ormai avviato il Conto alla rovescia per l’apertura della stazione: nuovi sottopassi dal 2 dicembre.

Il Giorno invece dà conto della questione rovente che riguarda l’azienda Tecnologia & Ambiente (ex Eureco): Paderno Dugnano, resta lo spettro della riapertura di Eureco. No del Tar, ma l’azienda fa ricorso. Il comitato vittime al sidaco Sala: “Mai più, per rispetto dei morti”

Con soddisfazione segnalo che l’Istituto Gadda di Paderno Dugnano ha vinto uno dei dieci premi nazionali eTwinning 2017. Congratulazioni a insegnanti e studenti!

Shaping our English/Spanish together (Developing pedagogical practices for English and Spanish language learners) – Lida Balloni e Daniela Rigamonti, Istituto Statale “C.E. Gadda” di Paderno Dugnano, Milano
La scuola italiana ha lavorato con due classi di un liceo della Repubblica Ceca per sperimentare nuove tecniche didattiche per stimolare l’apprendimento delle due lingue straniere. Gli studenti di 4 classi delle scuole coinvolte hanno avuto la possibilità di agire mediante attività multimediali, multisensoriali e creative. L’apprendimento è stato finalizzato alla comunicazione con un partner con cui usare la lingua veicolare per scopi concreti, spostando il focus dalla forma al contenuto. La metodologia seguita è stata il Project Based Learning (con creazione di file audio di presentazione, libri digitali, videostorie), supportato dal problem solving: le difficoltà sono state molteplici e le soluzioni non sempre evidenti. Gli studenti hanno riflettuto, provato, valutato, preso decisioni, indicato ordini di priorità e la classe si è trasformata in laboratorio di cooperazione attiva