Varie: incidente in via Mazzini, gattina nel motore, fake news di Bogani, flashmob Legambiente

Milano Today (4 giugno): Paderno Dugnano, incidente in via MazzinI: schianto tra una moto e un’auto, ferito un 25enne

Il Notiziario (3 giugno): Paderno, gattina incastrata nel motore: salvata dalla Polizia Locale

Qui Paderno Dugnano (18 maggio): Le fake news di Bogani

Quinto flashmob dei circoli del nord milanese per una mobilità più sostenibile, contro lo smog e il traffico congestionato a causa di opere viabilistiche incompiute e servizio pubblico inefficiente. Questa mattina a Cusano Milanino, dove la tramvia le cui rotaie già esistono, resta un progetto irrealizzato. Serve la volontà politica di Comuni, Regione Lombardia e Città metropolitana di Milano per smuovere una situazione di stallo che ha effetti sulla salute dei cittadini e sull’ambiente. Il 5 ottobre appuntamento a Cormano per la presentazione di un manifesto sulla mobilità con proposte precise per affrontare l’inverno in arrivo e le consuete problematiche legate allo smog. Con Legambiente Cormano, Legambiente Circolo di Cusano Milanino, Legambiente Paderno Dugnano, Legambiente Bollate.

Sei candidati a confronto, oggi quattro

Si è svolto ieri il primo confronto tra i candidati sindaco della nostra città. Un momento emozionante, che ha registrato ampia partecipazione. Sala del Centro Falcone e Borsellino stracolma, diretta Facebook a cura del Cittadino (puoi vedere la registrazione video sulla pagina del settimanale).

Nessun commento da parte mia sugli altri candidati.

Solo una considerazione generale. Le questioni da affrontare erano molte e complesse ed era impossibile trattarle adeguatamente nei due minuti a testa concessi a ognuno.

Del resto, si sapeva che, in occasioni come questa, ci si deve limitare a indicazioni sintetiche.

Mi è parso buffo sentire alcune proposte, presentate pomposamente come concrete, da chi governa Paderno Dugnano da 10 anni e in questo lungo periodo amministrativo non ha dimostrato di saper risolvere alcuni problemi (un esempio su tutti: Palazzo Sanità, che versa – non da oggi – in condizioni vergognose e inaccettabili).

Positivo il clima cordiale tra candidati.

Stasera si replica alle 20.30 in Aula Consiliare su iniziativa del Circolo Grugnotorto di Legambiente. Peccato che ad un confronto dedicato espressamente ai temi ambientali e del territorio due candidati (Bogani e Ghioni) non prendano parte…

Varie: politica al Villaggio, le Iene, aqua de caelo, distributore

Qui Paderno Dugnano (9 aprile): Il Villaggio Ambrosiano si muove

Il Notiziario (9 aprile): Le Iene a Paderno e Baranzate per cercare lavoro a un migrante | VIDEO

Circolo Grugnotorto di Legambiente (4 aprile): VENE O AQUA DE CAELO, SI FONTICULUS APTIUS NON EFFICITUR

Circolo Grugnotorto di Legambiente (3 aprile): : SPAZIO AL DISTRIBUTORE. VIA UN PEZZO DI OASI DEI GELSI!

Stasera sono a Cassina Amata: focus Legambiente su gestione rifiuti

Stasera alle ore 21 parteciperò con interesse alla serata di approfondimento organizzata da Legambiente sulla migliore gestione dei rifiuti nell’ottica di un’economia circolare.

Amministrare bene Paderno Dugnano richiede conoscenza e studio delle buone pratiche e dei percorsi innovativi. Sono curioso di conoscere l’esperienza della start-up padernese Borsino Rifiuti.

Legambiente, una serata di alta formazione progettuale e politica

L’incontro svoltosi ieri sera in Auditorium Tilane per iniziativa del Circolo Grugnotorto di Legambiente è stato un momento di cultura politica di notevole spessore, grazie alla competenza e alle doti comunicative dei relatori (Prof. Tamini del Politecnico e del Prof. Zanderighi dell’Università di Milano).

Puntuale e preziosa l’impostazione del tema in chiave locale da parte di Luigi Lunardi, presidente del Circolo locale di Legambiente.

Si è parlato di “Centri commerciali e negozi di vicinato, grande distribuzione e consumo di suolo”, presentando il volume pubblicato dai due docenti nel novembre 2017 Dismissioni commerciali e resilienza. Nuove politiche di rigenerazione urbana.

Contrariamente al solito – e la cosa è da rimarcare positivamente – hanno partecipato all’evento anche esponenti della maggioranza (l’Assessore al Commercio Anna Maria Campi, il segretario della Lega Rodolfo Tagliabue con il consigliere Biraghi e il consigliere Turano di Forza Italia).

Iniziative come questa avrebbero dovuto essere proposte dagli Amministratori prima di scendere a patti con Carrefour in vista del progetto di ampliamento. Nulla di tutto questo invece è avvenuto, nonostante le promesse fatte dall’ex sindaco Alparone di garantire sul tema un processo partecipativo (che nella realtà non c’è stato).

Chi ama questa città studia, approfondisce, si documenta, pensa, si confronta… Non si precipita a realizzare un progetto solo per ottenere in cambio qualche soldo da spendere in marciapiedi e lampioni! Questa non è buona politica!

Un grazie sincero a Legambiente!

Il futuro del commercio esige di ripensare i mega centri commerciali

La scadenza elettorale ha imposto un momentaneo stop al progetto di ampliamento del Carrefour tanto caro all’ex Sindaco Alparone (che per questo si è esposto), al suo collaboratore primo Gianluca Bogani e alla lista civica Paderno Dugnano Cresce.

Dopo il voto però la questione tornerà di attualità perché l’opposizione della Lega è determinata solamente da una valutazione negativa delle ricadute del progetto sulla città (in poche parole il Carroccio per dire sì all’ampliamento vorrebbe più risorse da spendere e più opere da realizzare).

Il ragionamento da fare invece è un altro.

Il modello dell’ipermercato è ancora valido e ha prospettive per il futuro oppure no? Qual è lo stato di salute dell’azienda Carrefour in Italia? Su questo rinvio all’ultimo aggiornamento pubblicato oggi da MARK UP). Il modello dei mega centri commerciali si pone sulla linea dell’innovazione o dell’archeologia commerciale? Come si potrebbe fare altrimenti?

Per rispondere a queste domande, tenendo conto delle dinamiche attuali del commercio e delle conseguenti implicazioni urbanistiche VIENI GIOVEDI’ 24 GENNAIO in Auditorium Tilane: Centri commerciali e negozi di vicinato, grande distribuzione e consumo di suolo

#Bollate, il mall che sorgerà al confine sud di #PadernoDugnano

Attenzione #cemento in area vergine a #Bollate per nuovo centro commerciale al confine con #PadernoDugnano! Che politica è??? L’ATS dice che ci sono problemi ma il Comune va avanti con atto del 21/12/2018 che blocca altre valutazioni ambientali VAS , richieste invece da ATS. pic.twitter.com/bQYpsd9gtf— Insieme per Cambiare (@insxcambiare) 14 gennaio 2019

  • Leggi il documento di ATS – ex ASL (pagina 1pagina 2)
  • Guarda la localizzazione
  • Leggi le osservazioni critiche di Legambiente Bollate
  • La posizione del Comune di Paderno Dugnano
  • Per altri documenti consulta l’Albo Pretorio Comune Bollate: AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALLA VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA’ ALLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) DEL PIANO ATTUATIVO, A DESTINAZIONE COMMERCIALE, RELATIVO ALL’AMBITO DI TRASFORMAZIONE N. 12 DEL DOCUMENTO DI PIANO DEL VIGENTE P.G.T. – INFORMAZIONE CIRCA LA DECISIONE