La Scommessa, Paderno Blog e la resa dei conti nell’opposizione

Questo blog (La Scommessa) è nato nell’estate del 2008 ed è l’unico a offrire un servizio di accesso alle informazioni ad ampio raggio. Mi spiego meglio: funziona come una sorta di portale da cui si possono raggiungere vari siti di interesse locale. Tra i link ci sono – da sempre – blog amici e blog piuttosto lontani per area di appartenenza e sensibilità. Credo che questo sia un valore aggiunto.

Naturalmente, non pubblico tutte le idee e osservazioni che pervengono, ma metto il lettore nelle condizioni di allargare lo sguardo e sentire campane diverse, cliccando sui link di altri blog.

Gli altri non fanno così.

In 11 anni di attività sul web non ho quasi mai visto La Scommessa nell’elenco dei link proposti.


Oggi aggiungo alla lista dei link Paderno Blog – L’altra metà di Paderno Dugnano, a cura di Mario Mosconi (con la collaborazione di Francesco Boatto). Insomma area Lega.

Vi invito a scorrere gli articoli, perché si coglie in modo limpido il punto di vista di una destra sconfitta e riottosa.

A tratti la lettura è esilarante, come quando Mosconi parla di me.

Dice che per gli incarichi ricevuti in Giunta sono stato umiliato, che sono un capopopolo che si ritrova con un pugno di mosche in mano, che non potrò più fare i miei melliflui monologhi, che nessuno mi vorrà ascoltare, che sono inadeguato, che negli ultimi cinque anni la mia opposizione è stata inconcludente ed incapace, che non conto nulla, eccetera…

La definizione più bella, però, è questa: “Giovanni Giuranna, uomo di sinistra travestito da insegnante di religione”.

Rido e penso.

Non credo che l’autore in questione abbia sempre torto, perché anche uno studente impreparato – lo dice la statistica – riesce a dire qualcosa di giusto mentre balbetta di fronte alla commissione d’esame.

Dunque, che cosa c’è di vero nelle parole di Mosconi? Forse che a causa del mio nuovo ruolo di assessore non potrò “intrattenere il mio pubblico con i miei melliflui monologhi”. Questo è vero.

Cercherò di rimediare attraverso il blog 🙂


Concludo segnalandovi che l’ultimo post apparso oggi su Paderno Blog, firmato da Francesco Boatto e da lui proposto sul proprio profilo facebook, ha suscitato quasi 100 commenti il più delle volte roventi.

Una vera e propria resa dei conti che è utile leggere per comprendere quanto siano profonde le ferite e le divisioni all’interno del centrodestra padernese.

Buona lettura.

Metrotranvia Milano-Limbiate: si parla del 2° lotto

Ieri pomeriggio, insieme alla Dirigente Rossetti e a un funzionario della struttura tecnica del Comune, ho partecipato all’incontro convocato dall’Assessore Granelli di Milano sul 2° lotto della Metrotranvia Milano-Limbiate (tra il deposito di Varedo e il capolinea di Limbiate).

Dopo il finanziamento del 1° lotto (Comasina-Varedo) si è aperta la trattativa per il cofinanziamento dell’opera da parte dei Comuni della tratta (oltre Paderno Dugnano sono coinvolti Cormano, Limbiate, Senago, Varedo come pure Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza e Città Metropolitana).

Il Comune di Milano ha proposto di seguire per la ripartizione dei costi i criteri di suddivisione già in uso. Ne è seguito un confronto che proseguirà nelle prossime settimane con l’intento di chiudere velocemente al fine di allineare il più possibile 1° e 2° lotto in modo da individuare il soggetto esecutore entro il 31 dicembre 2019.

Varie: Seveso e ARPA, Sinistra Alternativa, alta criticità idraulica

Insieme per cambiare (3 luglio): Seveso, moria di pesci: l’Assessore all’Ambiente vuole rapporto più stretto con ARPA

Sinistra Alternativa (3 luglio): 1 luglio 2019, primo consiglio comunale di Paderno Dugnano: Tutti parlano di “bene comune” ma ognuno a modo suo

Notiziario (3 luglio): Temporale, guasto elettrico ad Arese: il Centro chiude un’ora prima

Quest’ultima notizia deve farci riflettere sulla crescente intensità e frequenza di eventi temporaleschi che possono essere pericolosi.

Paderno Dugnano è chiamata ad attrezzarsi particolarmente contro fenomeni di rischio idraulico, essendo classificata come “area ad alta criticità idraulica” (vedi Regolamento Regionale n.7/2017 Allegato C).

La Giunta

Sto tornando a casa dopo una giornata intensa tra impegni scolastici (esami di terza media), corsa alle 14 a Paderno Dugnano per firmare l’accettazione delle deleghe con gli altri assessori, poi di nuovo esami e ora in gran fretta dall’arcivescovo a Cinisello

Sul Notiziario si può leggere il quadro degli assessorati: Paderno, i nuovi assessori e la giunta nominati dal sindaco Ezio Casati

Vedi anche sul sito del Comune.

Comincia un nuovo percorso e avrò bisogno dell’impegno di tutti. Grazie!

Emozioni di una grande vittoria

Certe foto parlano. Sono più eloquenti di tante parole.

Come questa che ritrae la stretta di mano ieri notte in Piazza della Resistenza tra i due candidati Ezio Casati e Gianluca Bogani

Riprendo un commento di Stefania Peverati:

Ecco, ci sono volute un po’ di ore per far decantare le emozioni della notte scorsa, per far rientrare l’adrenalina entro i limiti regolamentari. Ora riesco a trovare le parole per esprimere tutta la mia gioia e l’orgoglio per il risultato raggiunto. Celebrare la vittoria cantando Bella Ciao e l’Inno nazionale in piazza della Resistenza mi ha riempito il cuore di fierezza e gli occhi di lacrime di gratitudine. Dopo 10 anni durante i quali abbiamo visto la nostra città appassire, abbiamo finalmente l’opportunità di accompagnarla a rifiorire e ad esprimere tutto il bello che merita di mostrare. Lo faremo con la passione, l’onestà, la coerenza e il rispetto che ci hanno contraddistinto finora, portando avanti il Progetto di Città costruito con cura e con l’amore per il Bene Comune.
Grazie grazie grazie a tutti coloro che hanno speso una quantità non misurabile di energie per arrivare a questo risultato, grazie per ogni sorriso, per ogni stretta di mano, per ogni parola scambiata con la gente, per ogni gesto di accoglienza.
Paderno Dugnano riparte da qui, con Ezio Casati Sindaco, con Simona Arosio, con Giovanni Giuranna e con tutti noi che ci abbiamo creduto fino in fondo!
E ora splenda il sole!

Stefania Peverati

Le emozioni di Arnaldo Montini:

È bello uscire dai seggi, dopo lo spoglio, col cuore che batte forte per le prime emozioni che stai provando…oh Lupo, ma s’è vinto….👍

È bello viaggiare nella notte fresca, per le strade silenziose di Paderno e raggiungere la sede, la nostra sede🐞🐞🐞

È bello incontrarsi, in sede, con chi hai fatto questo periodo lungo e intenso di campagna elettorale e…lasciarsi agli abbracci più caldi, più umani😘🤗😍

È bello intonare , Insieme, un canto liberatorio…il canto della Liberazione
😮😮😮bella ciao😮😮😮

È bello poi, brindare, correre verso la piazza della Resistenza ( Comune), incontrarsi con gli altri e le altre della coalizione più allargata….ricevere altri abbracci pacche sulle spalle, baci sulle guance, strette di mano con congratulazioni da chi ci ha votato…e salutare caldamente il nuovo sindaco, Ezio CASATI.

È bello ridare slancio, sogni, prospettive per il futuro…alla città in cui vivi da parecchi anni e dedichi tempo per viverci meglio.

Da oggi Paderno Dugnano sarà più bella🐞🌻🌳

GRAZIE a tutte quelle Persone, anche Parenti, Amici e Amiche che, sui social e non solo ci hanno incoraggiato e hanno creduto con Noi nel progetto di ridare la Città ai Cittadini.

Adesso iniziamo l’Avventura💪daje

Arnaldo Montini

Paderno Dugnano della partecipazione vince su Salvini & C.

Arosio, Casati e Giuranna in aula consiliare [foto tratta dal Cittadino]

Grazie a tutti i cittadini che ci hanno votato e grazie all’impegno di tutti i candidati e i militanti delle sette liste che si sono unite Ezio Casati è diventato sindaco.

Finisce un ciclo.

Il Notiziario (10 giugno): Ballottaggio, ribaltone a Paderno: Ezio Casati è il nuovo sindaco

Il Cittadino (10 giugno): Elezioni 2019: a Paderno la piazza canta “Bella ciao” per Casati sindaco

Il Giorno (10 giugno): Ballottaggio a Paderno Dugnano, torna il centrosinistra: il nuovo sindaco è Ezio Casati. Dopo dieci anni finisce l’amministrazione di centrodestra

Il Cittadino (9 giugno): Elezioni, il liveblog del ballottaggio in Brianza: la Lega vince a Concorezzo, bis del centrosinistra a Muggiò con Fiorito. A Paderno vince Casati (centrosinistra) FOTO e VIDEO

Lascio ulteriori commenti e analisi ai prossimi giorni.

Ultimo giorno di campagna elettorale

Ieri sera comizio in Piazza della Meridiana (di cui riporto il video).

E oggi ultimo venerdì prima del turno di ballottaggio: a mezzanotte scatterà infatti il silenzio elettorale e domenica dalle ore 7 alle 23) i cittadini di Paderno Dugnano sceglieranno il Sindaco.

In queste ore gli incerti decideranno da che parte stare.

E’ un momento molto importante, perché da questa scelta dipendono i prossimi cinque anni della vita della nostra città.

Non credo nella personalizzazione della politica: Casati e Bogani sono solo i volti di due squadre che si propongono per governare. Bisogna guardare oltre la schiuma della campagna elettorale per concentrarsi sui contenuti.

Basta lamentarsi su Facebook: vota Casati per rilanciare Paderno Dugnano.

Basta lamentele su Facebook! Se vuoi cambiare, domenica 9 giugno vota Casati

Smettete di lamentarvi postando foto e commenti nei gruppi Facebook di Paderno Dugnano!

Se avete voglia di cambiare le cose, domenica 9 giugno è il momento opportuno: dovete andare a votare e tracciare un segno sul nome di EZIO CASATI.
Io lo sostengo e, in caso di vittoria, posso assicurarvi che i temi della mia campagna elettorale troveranno spazio di attuazione.

La scelta alternativa è mantenere lo status quo.

Votare Bogani vuol dire, infatti, approvare come è stata amministrata la città negli ultimi 10 anni.

Votiamo Casati!