La lezione che giunge dalla Baviera, dal Belgio e dal Lussemburgo

L’exploit elettorale dei Verdi in Baviera, ma anche in Belgio e Lussemburgo merita attenzione, se non altro perché si tratta di un fenomeno inatteso che costituisce un argine al dilagare di sovranismo ed euroscetticismo.

Mi sembra interessante l’analisi del sito il Post (15 ottobre): Perché i Verdi sono andati così bene in Baviera. E perché il loro successo non sembra temporaneo

Quale lezione possiamo ricavare?

Anzitutto che si può fermare l’avanzata travolgente dei vari Salvini, Orban & C. Non tutto è compromesso; anzi, è possibile un effetto reattivo di proporzioni significative.

In secondo luogo, servono anche in Italia energie nuove, giovani e fresche… libere da certe rigidità, eppure portatrici di un messaggio forte e determinato.

Infine: per cambiare occorre abbandonare lo sguardo rancoroso e dimostrare di amare sinceramente e con passione la Terra e i suoi abitanti.

Good luck, Italy! Good luck, Europe!