Carrefour: crisi globale, a #PadernoDugnano contestata la sperimentazione messa in atto dall’azienda

Intorno a Carrefour si addensano nubi preoccupanti.

In Francia lo sciopero svoltosi nei giorni di Pasqua (vedi – in francese – lettera ai clienti e comunicato sindacale FGTA-FO) ha prodotto una timida apertura di dialogo tra azienda e sindacati (la Direzione ha offerto ai dipendenti un buono d’acquisto di 150 euro).

In Argentina giovedì scorso è emersa una grave emergenza occupazionale (vedi – in spagnolo – le cinque chiavi che spiegano la crisi del Carrefour).

In Italia è proprio l’iper di Paderno Dugnano ad aprire la strada ad una sperimentazione circa l’organizzazione del lavoro che sarà successivamente adottata su scala nazionale.

Di seguito pubblico la diffida formalizzata venerdì scorso dalle organizzazioni sindacali CGIL-CISL-UIL alla Direzione del Personale Carrefour di Milano e Paderno Dugnano.

In questo quadro a tinte fosche che senso ha l’ampliamento del Centro Commerciale Brianza?

Fermate questa operazione anacronistica, che non serve alla tutela del lavoro ed è pericolosa per la città!

Carrefour: giovedì assemblee lavoratori, venerdì sciopero e presidio a Milano

Sciopero nazionale venerdì 22 dicembre dei 350mila lavoratori della Distribuzione Moderna Organizzata e della Distribuzione Cooperativa. La lotta sindacale è promossa unitariamente da Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTuCS.

Di seguito riporto una dichiarazione di Paola Dilernia, rsu Cgil presso il Carrefour di Paderno Dugnano:

Domani, giovedì 21 dicembre, faremo le assemblee sindacali per tutta la giornata. Venerdì 22 dicembre (giornata di sciopero) faremo presidio davanti all’ingresso dipendenti dalle ore 6. Alle 8.30 partiamo per la manifestazione a Milano. Ci sarà un presidio sotto la sede di Federdistribuzione a partire dalle 10 [via Albricci 8], seguito da un corteo fino in Piazza Scala sotto Palazzo Marino. Daremo una lettera al Sindaco Sala e faremo un gesto simbolico sotto l’albero di Natale lì davanti.

 

 

#Carrefour e lavoratori

Sul Venerdì di Repubblica del 13 ottobre si legge un impressionante reportage sulle condizioni di lavoro in un Centro commerciale Carrefour di Tor Vergata, Roma: Gli schiavi della mezzanotte

Vedi anche l’approfondimento apparso in agosto su AbruzzoWeb.it: LAVORO: ”METODO CARREFOUR” TRA PAURE E PSICHIATRI, ”GUAI NON SOLO A L’AQUILA”. PARLANO DUE DIPENDENTI E UN SINDACALISTA DI ROMA, ”FORTISSIME PRESSIONI PER MANDARE VIA LAVORATORI, SUICIDIO ELEUTERI SPERIAMO SIA CASO ISOLATO”

Sempre su AbruzzoWeb.it vedi anche l’articolo successivo.

  *   *   *

A distanza di alcuni mesi dalla chiusura della vertenza nazionale (che a Paderno Dugnano prevedeva 18 esuberi), mi chiedo quale sia l’attuale situazione dei lavoratori Carrefour del Centro Commerciale Brianza.

Mi risulta che due terzi dei 18 “lavoratori in sovrappiù” sarebbero stati accompagnati in uscita dall’azienda con incentivi; resterebbero alcuni casi in sospeso. E soprattutto rimane aperta la questione degli orari di lavoro: tema caldo, che è al centro delle preoccupazioni dei dipendenti.