Stranezze della politica locale

Fa strano vedere che Alberto Ghioni, dopo essere stato fedelissimo di Alparone, ora che è stato piantato in asso da Forza Italia per bieche ragioni di equilibri provinciali… si vanti di essere libero da vincoli di partito! Vedi lo spot diffuso dalla lista civica. Fino a ieri il vincolo c’era eccome.

Colpisce (e non poco) l’assenza di Marco Alparone dalla città il giorno della Fiera di Primavera.

Girando per le vie della Fiera ho visto gli stand di tutte le forze politiche. Sarà una competizione elettorale insolita con finale a sorpresa. In passato le cose erano più scontate e prevedibili.

Mi fa riflettere (e sorridere) l’appunto postato oggi da Sergio Bucci su Facebook:

Politica locale: Oggi ho visto un po’ tutti i competitor legati alla consultazione di fine maggio e nonostante i loro sorrisi ho la sensazione che più di qualcuno andrà a sbattere. Rimane sempre buona la teoria del pop corn e birra aspettando l’inizio del film.

Sergio Bucci

Molti si chiedono con rammarico perché io e Casati non ci siamo messi d’accordo per andare in coalizione. Spiace anche a me, perché in questi anni ho sempre lavorato per unire. La risposta è rintracciabile nel mio saluto al Congresso PD del 18 novembre 2018. La lista Insieme per cambiare chiedeva una formula politica nuova con civismo in primo piano e partiti a servizio di un progetto innovativo. Da parte del PD si è preferita la formula che conosciamo, cioè il contrario di quanto da noi proposto.

Fiera di Primavera: ho incontrato tante persone

La pioggia non ferma la @fieraprimavera e neanche l’impegno delle tre liste che sostengono la mia candidatura a sindaco.

Con uno straordinario impegno da parte di tutti i volontari e militanti abbiamo animato ben cinque postazioni: tre di Insieme per Cambiare (due gazebo: piazza Matteotti e via Camposanto, più la sede di via Rotondi 71), una della lista civica Persone al centro (piazza Oslavia) e una di Sinistra per Paderno Dugnano (via Roma, zona stazione).

La nostra coalizione è viva e varia: persone diverse che lavorano insieme con un obiettivo comune. Questa è una grande ricchezza, non un limite come qualcuno vorrebbe far credere.

Girando oggi per le vie della Fiera di Primavera, ho incontrato tante persone; tanti si sono accorti di me, grazie alle gigantografie posizionate ai gazebo o ai volantini distribuiti. Molti sono entrati nella nostra bella sede di via Rotondi.

A fine giornata sono un po’ stanco, ma molto contento.

Grazie a tutte/i

Straordinario Mussida in Tilane

Ho partecipato con piacere e vera emozione all’appuntamento Storie (di persone) in Fiera, organizzato dal Comitato della Fiera di Primavera. Ospite d’eccezione il chitarrista e cantante Franco Mussida (membro fondatore della PFM), intervistato dal giornalista Massimo Poggini. Per maggiori dettagli vedi presentazione dell’evento.

Tema della serata la presentazione del libro: “Il pianeta della musica” (come la musica dialoga con le nostre emozioni).

Porto a casa una riflessione preziosa per il mio lavoro di insegnante e di educatore, ma anche per la politica intesa come ricerca del bello e dell’armonia.

Complimenti a Riccardo Medana e a tutti coloro che da mesi lavorano per la riuscita della Fiera di Primavera!

Varie: bambina dimenticata, Fiera di Primavera, truffa anziani, Whistleblowing

Notiziario (21 marzo): Paderno, bambina lasciata in auto: la mamma ai Gratta e Vinci, denunciata

Monza Today: ‘Fiera di primavera’: dal 6 all’8 aprile spettacoli e street food a Paderno Dugnano

Monza Today (21 marzo): Tubature contaminate, falso tecnico e finto carabiniere truffano novantenne a Paderno

Il Comune di Bresso pubblicizza canale anticorruzione: Segnalazione illeciti mediante WhistleblowingPA

Varie: donne e politica, marcia clima, donna incinta investita, Cross, Storie in Fiera

Potere al Popolo Paderno Dugnano (8 marzo): DONNE E POLITICA, ITALIA OLTRE IL DECIMO POSTO

Liberi e Uguali Paderno Dugnano (7 marzo): Marcia per il clima

Notiziario (5 marzo): Paderno, investita sulle strisce: ciclista soccorsa da donna incinta

MB News (4 marzo): Cross per Tutti: partecipazione record a Paderno Dugnano

Fiera di Primavera – Storie in Fiera:

Storie in Fiera: oggi appuntamento VIP con Claudio Trotta

Si conclude stasera in auditorium Tilane, ore 20,45, il ciclo Storie (di persone) in Fiera

Claudio Trotta dialoga con Massimo Poggini

“No pasta, no show”: i miei 40 anni di musica dal vivo in Italia

L’affresco di un’epoca, di un pezzo di storia italiana illuminato da una prospettiva particolare e affascinante: quella dei concerti, degli spettacoli dal vivo, della musica come partecipazione e progetto culturale. Una galleria di personaggi indimenticabili, tratteggiati con freschezza da chi ha avuto la fortuna di conoscerli da vicino. Il racconto di una passione intramontabile, una dichiarazione d’amore nei confronti della musica e della Bellezza. Un amore che l’autore non ha mai smesso di rinnovare e che, ancora una volta, vuole condividere con gli altri. “No pasta, no show” (Mondadori Electa, 2017) è il primo libro di Claudio Trotta.

CLAUDIO TROTTA nasce a Milano nel 1957. È uno dei più stimati e importanti produttori e promoter indipendenti di spettacoli dal vivo nel mondo. Dopo alcuni anni di esperienza nelle radio libere degli anni Settanta, nel 1979 ha fondato Barley Arts, di cui è ancora titolare e anima. Da allora ha organizzato più di quindicimila eventi: concerti, spettacoli di musica dal vivo, edutainment e festival in Italia e nel mondo. Ha lavorato con moltissimi artisti internazionali e italiani, tra cui Bruce Springsteen, AC/DC, Kiss, Sting, David Bowie, Guns N’ Roses, Iron Maiden, Aerosmith, Frank Zappa, Stevie Wonder, Metallica, Elio e le Storie Tese, Litfiba, Renato Zero, Luciano Ligabue, Negramaro.

MASSIMO POGGINI è un giornalista musicale di lungo corso: nella seconda metà degli anni ’70 scriveva su Ciao 2001. Poi, dopo aver collaborato con diversi quotidiani e periodici, ha lavorato per 28 anni a Max intervistando tutti i più importanti musicisti italiani e numerose star internazionali, curando anche la sezione Viaggi con reportage da tutto il mondo. Ha scritto i best seller “Vasco Rossi, una vita spericolata” e “Liga. La biografia”, il suo ultimo libro è “Lorenzo. Il cielo sopra gli stadi” (Mondadori). Ha fondato nel 2015 il sito Spettakolo.it.

Daniele Cassioli in Tilane: imparare la fiducia

Ieri sera ho partecipato al secondo appuntamento di Storie (di persone) in Fiera. Ospite della serata l’atleta Daniele Cassioli, cieco dalla nascita, più volte campione paralimpico di sci nautico.

Auditorium Tilane pieno, molti under 30 e anche under 20.

Ha condotto la serata il presidente della Fiera di Primavera Riccardo Medana, che ha dialogato con Daniele e con i partecipanti, creando il clima favorevole all’ascolto e al confronto.

Intensa la testimonianza e tante le domande sui più diversi aspetti di un’esistenza “al buio” (da come risolvere alcune difficoltà pratiche della vita quotidiana alla scuola, lo sport, le relazioni, l’università, il lavoro…).

In chi ha partecipato resta il segno che è possibile – come suggeriva il titolo della serata – “Fidarsi ciecamente”: vivere e vedere il mondo con gli occhi del cuore.

Grazie, Daniele: da oggi mi fiderò di più di me stesso e degli altri!

Storie (di persone) in Fiera: “Fidarsi ciecamente” con Daniele Cassioli

Storie in Fiera: si preannuncia di grande interesse il secondo appuntamento culturale della Fiera di Primavera. Domani 21 marzo ore 20,45 in auditorium Tilane. Prenota qui.

Daniele Cassioli

“Fidarsi ciecamente”: vivere e vedere il mondo con gli occhi del cuore

La testimonianza del più grande sciatore nautico paralimpico di tutti i tempi: 22 titoli mondiali, 20 titoli europei e 31 titoli italiani. Premiato come atleta dell’anno 2010, 2012 e 2014 dalla Federazione Internazionale di sci nautico, è il primo e unico atleta ad aver ottenuto tre volte questo riconoscimento importante. Nel 2013 all’Idroscalo di Milano vince 5 medaglie d’oro, esperienza che si ripete nel 2015 in California e nel 2017 in Australia. Detiene il record mondiale nelle specialità slalom, figure e salto. Grande amante della vita e dei piccoli eroi che a occhi chiusi si approcciano allo sport, Daniele è sempre accanto alle famiglie di bambini non vedenti.
DANIELE CASSIOLI nasce nel 1986. Cieco dalla nascita a causa di una retinite pigmentosa, sin da piccolo si mette quotidianamente alla prova grazie al supporto della sua famiglia, superando con successo i numerosi ostacoli e le difficoltose prove a cui è inevitabilmente messo di fronte dalla sua condizione di non vedente. Comincia molto presto a praticare sport, dedicandosi al nuoto dall’età di tre anni, al karate, allo sci, fino a quando comincia la sua straordinaria avventura con lo sci nautico nel 1995. Grande amante della musica, a 13 anni consegue il diploma in teoria e solfeggio al Conservatorio di Gallarate, e dai 17 ai 26 anni si cimenta come deejay nel tempo libero. Nel 2008 si laurea in Fisioterapia con 110 e lode, frequenta un corso di osteopatia e, in qualità di fisioterapista, inizia a esercitare come libero professionista.

Varie: morte in stazione, Storie in Fiera, mobilità sostenibile, Milano-Meda

Notiziario (14 marzo 2018): Investimento mortale in stazione a Paderno: circolazione interrotta

Fiera di Primavera: Oggi il primo appuntamento di Storie (di persone) in Fiera

Città Metropolitana (13 marzo): MCE 2018: la Città metropolitana di Milano a favore di una mobilità utile e sostenibile

Città Metropolitana (13 marzo): Milano Meda chiusa per lavori

Giornale di Monza (14 marzo): Aggressione a Nova Milanese 19enne in ospedale