Morin quasi centenario analizza lucidamente quello che sta succedendo (e la svolta possibile)

In questo periodo di #iorestoacasa abbiamo più tempo per leggere, e allora non perdiamoci questa bella intervista a Edgar Morin, pubblicata due giorni fa da Avvenire: Parla il sociologo. Edgar Morin: «Per l’uomo è tempo di ritrovare se stesso»

In tempi non sospetti mons. Mario Delpini ha proposto questo slogan per l’anno pastorale in corso: «La situazione è occasione»

Fa una certa impressione rileggere oggi -in piena epidemia coronavirus- alcune parole dell’Arcivescovo pubblicate nell’estate 2019:

Lo Spirito rende attenti e pronti a trasformare ogni situazione in occasione: dentro ogni condizione di vita, dentro ogni situazione, dentro la nostra stessa quotidianità c’è un’occasione di grazia, un’opportunità per il Vangelo e per la carità.

don Mario Delpini

Ebbene, in questa situazione che mai avremmo immaginato di vivere c’è forse (io ne sono convinto) una possibile svolta, un balzo in avanti. Anche se, come dice Morin, può anche darsi che si verifichi il contrario, perché il progresso non è inarrestabile: “ci sono progressi possibili, progressi incerti e ogni progresso che non si rigeneri degenera. Tutto può regredire”.

Mi piace però questo pensiero, che dà speranza:

La storia insegna anche come a un certo punto tutto sembri crollare, la romanità per esempio; poi da un processo multisecolare scaturisce qualcosa di nuovo e rivoluzionario.

Edgar Morin

Il cambiamento dipende da ognuno di noi.


(Dedicato a Luis Sepulveda, lo scrittore che ci ha insegnato a volare)

Varie: psicosi coronavirus, lavoratori sanità, Delpini, incendio, municipio aperto, Legambiente per la città, messaggio di don Mauro

Giorno (26 febbraio): Psicosi da Coronavirus: tensione dal medico di base a Paderno

Qui Paderno Dugnano (26 febbraio): Grazie ai lavoratori della sanità

Chiesa di Milano (26 febbraio): Delpini: «Anche l’emergenza può essere occasione per intensificare la relazione con Dio»

Non ingigantire la situazione creatasi con il Coronavirus, né cedere agli allarmismi, ma cogliere l’opportunità anche «per sentirsi parte di una comunità, che sa inventare nuove forme di prossimità, sollecitudine e generosità verso i più deboli»

Mon. Mario Delpini

Notiziario (25 febbraio): Incendio in discarica abusiva, fumo visibile a Cormano e Paderno Dugnano

Notiziario (25 febbraio): Coronavirus, Municipi chiusi (a Bollate, Baranzate, Senago). A Paderno in coda fuori

Circolo Grugnotorto di Legambiente (24 febbraio): Primi interventi urgenti di messa in sicurezza dei giochi nei parchi cittadini

Comunità pastorale Paolo VI (Calderara – Dugnano – Incirano): Coronavirus

Chiesa di Milano: 1° marzo La Messa dell’Arcivescovo in diretta su Rai3

Lettera all’Arcivescovo di Milano — LEGAMBIENTE CIRCOLO DI BOLLATE

Vi segnalo l’esperienza bollatese di collaborazione tra Legambiente e la parrocchia di Cassina Nuova. Ne è scaturita la seguente lettera all’Arcivescovo Mons. Delpini.

Questo il testo fatto pervenire all’Arcivescovo Mons. Mario Delpini, in occasione della sua visita pastorale avvenuta ieri, 26.01.2020, nelle frazioni di Cassina Nuova e Cascina del Sole. Un ringraziamento a Don Claudio per averci fatto da tramite. A sua Eccellenza Mons Mario Delpini, Arcivescovo di Milano e p.c. Molto Reverendo Don Claudio Stramazzo Crediamo […]

lettera all’Arcivescovo di Milano — LEGAMBIENTE CIRCOLO DI BOLLATE

Varie: Mons. Delpini a Cinisello e crisi IperDì

Ieri a Cinisello ho partecipato all’incontro dell’Arcivescovo Delpini con gli Amministratori Locali.

Di Paderno Dugnano c’erano anche il Sindaco Ezio Casati, gli assessori Anna Varisco e Paolo Mapelli, il consigliere comunale Elia Zanardi e alcuni familiari.

Sul sito della Diocesi si può leggere un resoconto: Alleanze sul territorio e passione per il bene comune moltiplicano le risorse


Dal Giorno di oggi invece un aggiornamento sul lavoro/commercio: Crisi IperDì, il punto vendita di Cesano resta fuori dall’asta

La Giunta

Sto tornando a casa dopo una giornata intensa tra impegni scolastici (esami di terza media), corsa alle 14 a Paderno Dugnano per firmare l’accettazione delle deleghe con gli altri assessori, poi di nuovo esami e ora in gran fretta dall’arcivescovo a Cinisello

Sul Notiziario si può leggere il quadro degli assessorati: Paderno, i nuovi assessori e la giunta nominati dal sindaco Ezio Casati

Vedi anche sul sito del Comune.

Comincia un nuovo percorso e avrò bisogno dell’impegno di tutti. Grazie!

Cattolici, un po’ di coraggio!

Una parte non esigua di cattolici simpatizza, tifa, stravede o addirittura spasima per Matteo Salvini. Mi pare impossibile che sia così, ma devo arrendermi all’evidenza: persone che conosco e a cui in chiesa stringo la mano per scambiare la pace la pensano così. Non so dire quanti siano, ma sono consapevole che sono più di quelli che, come me, provano disagio.

Come può Salvini riscuotere il consenso di chi si fida di (ha fede in) Gesù? Me lo chiedo ma, in questa sede, non provo a rispondere.

Piuttosto mi rivolgo agli altri cattolici, a quelli che non si riconoscono nella politica, negli slogan e nei selfie di Salvini. Tra questi penso ai cattolici padernesi e mi permetto di lanciare una proposta.

Abbiamo a disposizione un magistero così stimolante come quello di Papa Francesco, nella nostra Diocesi di Milano abbiamo la parola dell’Arcivescovo Mons. Mario Delpini che recentemente ha visitato Paderno Dugnano, lasciandoci un messaggio che merita di essere preso sul serio: Il paese dei desideri piccoli… Siamo eredi di una tradizione ricchissima di insegnamenti e di testimonianze: non possiamo restare in un angolo o ridurci al silenzio per timidezza!

Se c’è un tempo in cui i cattolici sono chiamati a venire fuori per dare il proprio contributo alla costruzione della città di tutti nella ricerca del bene comune, questo tempo è adesso (parola di mazzolariana memoria!).

“La messe è molta ma gli operai sono pochi”, diceva Gesù nel vangelo. Anche nel campo politico le necessità sono tante, ma le persone disposte a metterci la faccia e a spendere le proprie forze sono troppo poche…

Fai un passo avanti, coinvolgiti, lavoriamo insieme per Paderno Dugnano!