Commissione Territorio in diretta video: rischio idraulico, fitoparco Calderara, attività in corso

Si riunisce oggi pomeriggio alla ore 18 la Commissione Territorio per esaminare nuovamente il Documento semplificato sul rischio idraulico e per un aggiornamento su alcune attività in corso sul territorio (vedi ordine del giorno).

In particolare si parlerà di esondazioni del Seveso, strategie di relisienza, laminazione, nuovi progetti come per esempio il fitoparco a Calderara per la ritenzione e la fitodepurazione delle acque meteoriche in occasione di bombe d’acqua.

Seguite la diretta su YouTube.

Commissione Territorio, parco dell’acqua a Calderara: l’opposizione si riconferma divisa

Si è conclusa intorno alle ore 21 la Commissione Territorio con tre argomenti importanti (invarianza idraulica, metrotranvia Milano-Seregno e Milano-Limbiate) e ospiti d’eccezione (ing. Callerio di CAP Holding, Consigliera metropolitana delegata Siria Trezzi e Assessore alla Mobilità di Milano Marco Granelli).

Non ho tempo per fare un resoconto dei contenuti emersi.

Buona la presenza in aula che ha suscitato la meraviglia e l’apprezzamento di Siria Trezzi, abituata a sedute di Commissione solitamente riservate agli addetti ai lavori.

Personalmente ho sottolineato l’importanza che di questi temi così importanti si sia potuto parlare a Paderno Dugnano e non nei soliti Palazzi della politica milanese o regionale. Portare nella nostra Aula Consiliare i responsabili di progetti infrastrutturali di rilievo e metterli a disposizione dei cittadini interessati è già di per sé un segno positivo rispetto al passato. Dobbiamo proseguire così.

Accolgo con piacere l’invito del Capogruppo di Forza Italia Umberto Torraca che ha proposto alla Giunta di organizzare assemblee pubbliche o Commissioni aperte anche a Paderno Dugnano per presentare alla cittadinanza lo studio di fattibilità del prolungamento della metropolitana M3 e naturalmente delle altre progettualità di interesse.

Circa il progetto Seveso River Park di Calderara registro la diversità di posizioni assunte dal Capogruppo Boffi (Paderno Dugnano Cresce) rispetto al Capogruppo della Lega Bogani. Per Boffi si tratta di un bel progetto per Calderara di cui la precedente Amministrazione Comunale aveva parlato in Giunta grazie all’impegno dell’Assessore Tonello; per Bogani invece prevalgono i distinguo e le perplessità… “Anche nella Giunta passata – ha detto Bogani – avevo espresso il mio disaccordo su questa iniziativa”. Dunque: Lega isolata anche stavolta.

Il Sindaco Casati ha comunque fatto notare che l’intervento di Bogani in Aula è stato ben diverso da quello al vetriolo che abbiamo letto nei giorni scorsi sui social… Meno male.

E’ importante ragionare sulle cose e valutarle con attenzione, aprendosi al confronto.

In ogni caso è bene ribadire che il parco con fitodepurazione di acque meteoriche a sud di Calderara è al momento solo un’idea progettuale che necessita di approfondimenti, confronto con i residenti, messa a fuoco dei vari aspetti.

Si tratta di un’opportunità migliorativa per il territorio che va gestita bene: il progetto infatti dispone già di 4,5 milioni di euro erogati da parte di ATO a CAP e di 2 milioni di finanziamento regionale ottenuti grazie ad un emendamento trasversale firmato anche dall’ex Sindaco Alparone e approvato all’unanimità dal Consiglio Regionale.

19 febbraio: il Comune informa su metrotranvie e invarianza idraulica

Per chi segue con attenzione la politica cittadina segnalo la convocazione della Commissione Territorio di mercoledì prossimo 19 febbraio su temi di grande attualità con la partecipazione di CAP Holding (invarianza idraulica), Siria Trezzi e Marco Granelli (metrotranvie Milano-Seregno e Milano-Limbiate).

Avremo così la possibilità di confrontarci – giocando “in casa” – con i massimi responsabili delle progettualità citate.

La seduta della Commissione è pubblica

Oggi commissioni Territorio e Antimafia

Oggi alle ore 19 si riunisce in sala Giunta la commissione territorio e alle 20 la commissione antimafia.

Oltre all’elezione di presidente e vicepresidente, la commissione territorio affronterà l’esame di una delibera per il prossimo Consiglio comunale sui temi della sostenibilità energetica in relazione ai cambiamenti climatici (PAESC).

La seduta è pubblica. Suonare il campanello.

Variante Carrefour: PD fortemente critico

Ricevo da Antonella Caniato (capogruppo e segretaria PD) il seguente comunicato:

Paderno Dugnano, 27/11/2018

In data 26/11/2018 si è tenuta la commissione consiliare territorio riguardante il progetto di ampliamento del Centro Commerciale Brianza (Variante parziale n.2 al PGT vigente).

Il Partito Democratico sez. “A. Gramsci” di Paderno Dugnano è fortemente critico verso il metodo utilizzato, il contenuto descritto e il Vicesindaco facente funzioni di Sindaco Giancluca Bogani.

Infatti, data l’importanza della proposta in discussione, riteniamo che la convocazione di una commissione “aperta anche al contributo di soggetti esterni” e “compatibilmente con i tempi della seduta” non sia sufficiente; è necessario intraprendere un percorso di ascolto e confronto vero con singoli cittadini, enti e associazioni di categoria e non di Paderno Dugnano, in vista di assemblee pubbliche dislocate in tutti i quartieri. La scelta effettuata denota un fatto ormai noto: la scomparsa della parola “partecipazione” dal vocabolario dell’Amministrazione comunale.
(A quando il nuovo “Regolamento della Partecipazione?”)

Non sono state fornite risposte soddisfacenti su quesiti tecnico/strategici, tra i più importanti: prescrizioni in merito ai consumi energetici, misure di mitigazione ambientale, bilancio occupazionale con ricadute sulle attività commerciali della nostra città.

Riteniamo incurante degli interessi dei cittadini l’intervento del Vicesindaco, il quale non ha tenuto conto delle osservazioni emerse non solo da parte delle forze di opposizione, ma anche da parte del suo partito politico di riferimento.

Il segr. della Lega Nord di Paderno Dugnano ha infatti espresso chiaramente l’indisponibilità dei suoi consiglieri comunali a supportare la proposta attuale.

Vano è il tentativo messo in atto da questa Amministrazione di scaricare la responsabilità delle decisioni.
Chiediamo che si operi d’ora in poi negli interessi esclusivi dei nostri concittadini, abbandonando le logiche di opportunità politica ed elettorale a cui si è scelto di ottemperare.

Coord. Partito Democratico di Paderno Dugnano”

Ampliamento #Carrefour: la Lega toglie il sostegno a Bogani

Ieri sera in Commissione Territorio, alla presenza di un attonito dott. Gandolfi (rappresentante di Carrefour Property), si è consumata la rottura della maggioranza di centrodestra sulla questione dell’ampliamento Carrefour.

La Lega per bocca del Segretario cittadino Rodolfo Tagliabue e del consigliere Biraghi (che parlava per conto del Capogruppo Riboldi che era assente) ha staccato la spina al progetto tanto voluto da Alparone (che era in sala) e dal suo fidato vice Bogani.

Durante la serata sono emerse tante voci critiche (anche di cittadini e altre forze sociali) nei confronti di questa progettualità di cui non si vede il beneficio per la città.

I sostenitori dell’ampliamento sono diventati minoranza; la frattura nel centrodestra appare al momento insanabile. A meno che, grazie a questo irrigidimento della Lega che su questo tema si è unita ieri alle forze di opposizione, non succeda qualcosa che faccia riaccendere il semaforo verde.

Vedremo se è più forte Bogani o Tagliabue. Non credo di sbagliare se dico che il Vicesindaco leghista si sta giocando (o si è già giocato) la poltrona di candidato sindaco alle elezioni della prossima primavera.

Il tiro alla fune intorno a CiniselloHub e l’ampliamento Carrefour di #PadernoDugnano

Il sito del Cittadino racconta oggi la contesa tra Cinisello e Monza per la realizzazione del megacentro commerciale CiniselloHub: Linea dura Allevi: Monza presenta il conto a Cinisello per il maxi piano Auchan

Intanto, a Paderno Dugnano l’ampliamento del Carrefour ha fatto martedì sera un passaggio in Commissione Territorio. I consiglieri sono stati informati della proposta unilaterale fatta da Carrefour (in sinergia con il Comune, visto l’uso dello stemma della nostra città) per la realizzazione di opere a scomputo nei sette quartieri. I dettagli sono presentati questa settimana sulla stampa locale (Notiziario e Cittadino).

Per ora si tratta solo di materiale da prendere in visione (un CD che – è stato detto in Commissione – sarà presto pubblicato online).

Il tema sarà oggetto di discussione a fine estate. Sempre che in maggioranza siano tutti d’accordo con questa Variante che regala qualche risorsa alla città ma presenta molti punti critici.