Salviamo i parchi: partecipiamo alle spese del ricorso al TAR

Scusate se insisto, ma è necessario.

L’azione politica contro l’Amministrazione Alparone-Bogani che vuole costruire palazzine nell’area verde di via Dalla Chiesa-Gorizia è fallita (e non per colpa nostra). Avevamo raccolto oltre 3.000 firme per dire di NO, ma non siamo stati ascoltati.

Per difendere il verde della nostra città dagli interessi economici di chi vuole costruire è stato necessario rivolgersi al Tribunale Amministrativo Regionale. Questa azione ha dei costi che richiedono l’aiuto di tutte le persone sensibili.

Versa il tuo contributo tramite bonifico o PayPal: 3 euro, 30 euro o 300 euro… 🙂

#PadernoDugnano, salvare i parchi ha un costo: serve anche il tuo aiuto!

L’anno scorso abbiamo raccolto 3000 firme per fermare “il sacrificio” (definizione di Bogani) del parco di via Dalla Chiesa / Gorizia. Adesso serve il contributo di tutti per sostenere il ricorso al TAR contro la Variante RE3.

Se ognuno dei firmatari dell’appello “Salviamo il parco” offre 3 euro, la somma necessaria per le spese del Tribunale è già raccolta

Fai una donazione: sul sito del Circolo padernese di Legambiente trovi i riferimenti necessari.

Varie: muore in moto, 10mila euro di scarpe rubate, antirazzismo, stop diesel euro 3, cemento, Rostagno

Il Giorno (1 ottobre): Paderno, incidente in moto: muore 46enne

Milano Today (1 ottobre): Non si fermano all’alt, inseguimento notturno e l’arresto: rubate scarpe per 10 mila euro. E’ successo a Paderno Dugnano

Circolo La Meridiana (1 ottobre): INTOLLERANZA ZERO 30 Settembre 2018 a Milano (VIDEO)

Il Notiziario (1 ottobre): Da oggi il blocco dei diesel Euro 3, ecco i comuni coinvolti nella nostra zona

Insieme per cambiare (30 settembre): Altro cemento a Paderno?

Verdi Paderno Dugnano (26 settembre): 30° anniversario dell’assassinio mafioso di Mauro Rostagno

Assemblea: Salviamo i parchi dalle scelte sbagliate di Alparone e Bogani

Come già segnalato, contro la Variante RE3 alcuni cittadini residenti in Via Dalla Chiesa hanno presentato ricorso al TAR della Lombardia.

Di che cosa si tratta? Perché è importante fare tutto il possibile per difendere i parchi padernesi?

Vieni all’assemblea per capire meglio come mai questo progetto è dannoso per la nostra città!

Benedetta calura che invita a pensare

Godiamoci questo caldo, amici, / che non dà tregua neppure a mezzanotte, / sorseggiando birra gelata / o baciando un sorbetto. /

Nell’afa non perdiamo tempo / a maledire il presente / ma lasciamoci andare a un gioco: / pensiamo come sarebbe questa via / se avesse in dote il doppio degli alberi e del verde, / se al posto del grigio nastro d’asfalto / che rilascia calore / ci fosse una sola corsia per le auto / e il doppio per ciclisti e pedoni / e spazio abbondante per aiuole rigogliose punteggiate di fiori! /

Vi sembra follia pensarlo? / O piuttosto è roba da pazzi accettare di vivere / in una città fondata sul cemento?

Con questo caldo si può dire di tutto / anche la verità: sarebbe bello se in ogni quartiere ci fosse la metà delle case / e d’incanto svanissero / come ghiaccio al sole / le troppe abitazioni invendute o perennemente sfitte, / che ammorbano l’ambiente! /

Vedo tra i miei lettori / chi si emoziona all’idea / e chi cinicamente ridacchia o fa smorfie / o commisera il mio vaneggiare. /

Tu da che parte stai? / Prendimi sul serio.

Piano Scaltrini, l’azione ideale per il mese di agosto

Cominciate a dare un’occhiata alla corposa documentazione, anche se siete in tempo di relax e non avete voglia di interessarvi alle questioni (pesanti e noiose) della vostra città.

Il Piano Scaltrini (in gergo RE11) merita attenzione, anche alla luce delle ultime novità contenute nella delibera di giunta del 19 luglio.

Per una riflessione puntuale sul tema invito a leggere il post di Gianfranco Massetti: Cemento d’agosto. “Cittadino mio non ti conosco”

Da dove si riparte?

Da dove si comincia, amici, a ricostruire? / Queste macerie lasciano sgomenti. / Salvini non è che la maschera epifanica / di tanta cattiveria diffusa / che un tempo sguazzava nel limo profondo / e quando usciva alla luce / veniva additata, riconosciuta, respinta, / ora invece ha l’ardire di riscrivere impunemente / galateo e comandamenti. / Da dove si ricomincia, / ora che lo sguardo di troppi è malato / e le forze per reagire / mancano? / Forse dalle grotte, / dagli eremi, / dai banchi di scuola, / dalle cantine nascoste, / dal pensiero vigile fino a notte fonda… / Forse occorre lasciar riposare la terra / come usava un tempo / e avere la pazienza dei sassi / e aspettare / che venga migliore stagione. / O, al contrario, bisogna dannarsi / e bussare a tutte le porte / e chiedere aiuto / e risvegliare gli animi dei timidi / e dei silenti / e tentare insieme / per l’ultima volta / di fondare una città / in cui si provi a vivere da uomini / cioè da fratelli / e sorelle, / città senza l’imperio del cemento / senza interessi di pochi a dettar legge, / città senza confini / che non siano varchi / e ponti e cerniere… / Io credo che sia possibile / evitare l’esito, che oggi sembra scontato, / di questo male / che abbrutisce. / Italia, è ora di tornare ai valori / che ti hanno resa grande / nella cultura, nell’arte, nella generosità, / nella finezza del pensiero e dei sentimenti, / nella fede – umana o divina – che apre / a orizzonti di bellezza / e fraternità / e genio. / Da dove si riparte, compagni?

Nuovo cemento: al via l’ambito residenziale RE11 (area ex Scaltrini)…

Dal 9 maggio sono passati due mesi e la Giunta Comunale avvia un nuovo procedimento nell’area ex Scaltrini (immediatamente a sud dell’area RE3). No comment.

Vedi delibera AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER L’ATTUAZIONE DELL’AMBITO RESIDENZIALE DI COMPLETAMENTO DEL TESSUTO ESISTENTE DENOMINATO RE11 IN VARIANTE AL PGT VIGENTE E CONTESTUALE AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITÀ ALLA VAS

Notate questo particolare.

Queste sono le Norme di attuazione del PGT relativamente all’ambito RE11:

E queste le modifiche introdotte dalla Delibera di Giunta Bogani:

A 304 giorni dalle elezioni la Giunta del Vicesindaco Bogani aumenta le altezze degli edifici RE11 (da 14 m a 23 m) e raddoppia il numero di piani abitabili (da max 3 a 6 piani)!

Via Arborina: Insieme per cambiare mette a nudo le contraddizioni dell’Amministrazione

Ieri pomeriggio alcuni attivisti della lista civica Insieme per cambiare hanno fatto un volantinaggio alla stazione di Paderno per sensibilizzare i cittadini su un esempio concreto di cattiva amministrazione Alparone-Bogani.