Sindaco: cimiteri e parchi chiusi, stop giochi bimbi, vietati i gratta e vinci, sanificazione strade, ancora troppi comportamenti non virtuosi, sanzioni in arrivo

Si stringe la morsa per il bene di tutti.

Le ultime notizie e l’appello del Sindaco: state a casa!

Dalla pagina fb del Comune:

🔴 Emergenza Coronavirus

☑️ Chiusura di tutti i parchi e delle aree verdi recintati
☑️ Divieto di utilizzo giochi attrezzati
☑️ Chiusura al pubblico dei cimiteri comunali
☑️ Programmazione lavaggio strade e marciapiedi
☑️ Divieto di vendita di gratta e vinci
📌 Sono questi i provvedimenti adottati e in fase di adozione del Sindaco Ezio Casati che oggi ha firmato una nuova ordinanza con ulteriori misure per contenere il rischio contagio da Coronavirus nella nostra città. #iorestoacasa

Varie: Sindaco su Radio Popolare, due denunce, sindacati per la sicurezza dei lavoratori, piattaforma via Parma

Stamattina intervista del Sindaco di Paderno Dugnano su Radio Popolare: Isolamento e solidarietà: le iniziative a Paderno Dugnano

Notiziario (15 marzo): Coronavirus, controlli a Paderno: 2 denunce. Uno è irregolare, l’altro arriva da Saronno

Sinistra per Paderno Dugnano (15 marzo): CGIL-CISL-UIL: accordo per la sicurezza dei lavoratori, in tempi di coronavirus

Dalla pagina facebook del Comune:

#IORESTOACASA – Chiusura Centro Raccolta Rifiuti🏡

⛔️Fino al prossimo 3 aprile il Centro Raccolta Rifiuti di via Parma sarà chiuso all’utenza privata.
Le attività produttive che in questo periodo avranno la necessità di conferire rifiuti, potranno accedervi nelle giornate di martedì e giovedì nei consueti orari di apertura: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30.
🔺Il provvedimento rientra tra le misure per il contenimento del rischio di contagio da Coronavirus.
Nel periodo di chiusura del Centro Raccolta Rifiuti sarà garantito, nei casi di indifferibilità, il ritiro degli ingombranti presso il domicilio da prenotare al numero 800103720, oltre che l’ordinaria raccolta differenziata secondo il consueto calendario annuale.

Coronavirus, il sindaco informa: un caso a Paderno Dugnano

Riprendo dal sito del Comune un importante aggiornamento sulla situazione coronavirus:

Il Sindaco Ezio Casati ha da poco appreso, in via ufficiale, dalla comunicazione che Ats Città Metropolitana invia quotidianamente ai Comuni, di un caso di contagio da Covid-19 che interessa Paderno Dugnano.

Non sono stati forniti ulteriori elementi né al momento le autorità sanitarie competenti hanno comunicato l’adozione di specifiche misure necessarie per la gestione del caso in questione.

 “Vi informo in tempo reale, come mi ero impegnato nei giorni scorsi. Il contagio da Coronavirus è un rischio che riguarda tutti ormai su scala nazionale e siamo consapevoli che la Lombardia è la Regione in questa fase tra le più esposte – commenta il Sindaco Ezio Casati – Confidiamo nel lavoro che in queste settimane stanno facendo le autorità sanitarie che hanno preso in carico anche il caso che riguarda la nostra Città. Ricordo che solo ed esclusivamente alle strutture sanitarie compete l’adozione di ogni misura ritenuta necessaria. Mi sento di rinnovare a tutti l’invito a rispettare i comportamenti indicati dal Ministero della Salute e le misure previste dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che trovate anche sul sito comunale. Ribadisco che ogni misura può essere efficace se tutti collaboriamo attenendoci alle buone prassi di igiene e di interazione sociale. Vi terrò aggiornati in caso di ulteriori comunicazioni”.   


In caso di necessità, contattare il numero verde regionale 800.89.45.45 e non recarsi al Pronto Soccorso dell’Ospedale. Utilizzare il 112 solo per emergenze sanitarie e utilizzare numero verde 800.061.160 per SOLI eventi di Protezione Civile.

#Coronavirus, il sindaco ha costituito il COC

Nell’ambito delle azioni di prevenzione e programmazione per contenere la diffusione del coronavirus e con l’obiettivo di intervenire prontamente a tutela della cittadinanza il Sindaco Ezio Casati ha costituito – con specifico decreto emesso in serata – la struttura comunale di Protezione Civile attraverso le funzioni di supporto del Centro Operativo Comunale (COC).

La struttura è stata costituita ma non attivata. In pratica si è predisposto l’organismo operativo per un pronto servizio alla popolazione in caso di necessità,

#Coronavirus, comunicato del Sindaco di #PadernoDugnano

Rilancio comunicato e video del Sindaco:

🔴 Comunicato del sindaco Ezio Casati.

In relazione all’evolversi della diffusione del Coronavirus, in attesa che venga predisposta da Regione Lombardia, in accordo con il Ministero della Salute, un’ordinanza valida per tutto il territorio lombardo che prevederà la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, si anticipa che il Sindaco Ezio Casati adotterà contestualmente le seguenti misure aggiuntive:

📌 per lunedì 24 febbraio 2020, tutti gli Uffici comunali saranno chiusi al pubblico per consentire l’adozione di procedure organizzative e l’allestimento di misure di prevenzione rispetto all’epidemia in atto;

📌 saranno chiusi al pubblico fino al 29 febbraio compreso, la Biblioteca Tilane e il Centro Culturale (l’Ufficio Cultura, Sport e Tempo Libero riceverà esclusivamente su appuntamento)

  • sospese le attività nei Centri di aggregazione per gli Anziani
  • sospese le attività nei Centri di aggregazione giovanili
  • sospese le attività negli impianti sportivi
  • sospese tutte le manifestazioni e gli eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale o da soggetti privati e/o associazioni

➡️ E’ fortemente raccomandato di rinviare ogni assemblea (condominiale, associativa e altro) prevista in questa settimana in attesa di conoscere meglio l’evolversi dello scenario epidemiologico.

“Il nostro compito in ambito comunale è quello di mettere in atto le disposizioni decise di ora in ora dal Governo Nazionale e Regionale rispetto alle evoluzioni di questa epidemia – sottolinea il Sindaco Ezio Casati – Stiamo lavorando per garantire al meglio i servizi di assistenza alla cittadinanza e gestire sul nostro territorio tutte le misure di prevenzione. Non dobbiamo cedere al panico ma collaborare tutti insieme per rendere più efficaci i provvedimenti che si stanno adottando o che saranno adottate su indicazione anche delle Autorità Sanitarie e di Protezione Civile. Cercheremo di aggiornarvi attraverso il sito comunale e i canali social istituzionali con la maggiore tempestività possibile ”.

Oltre al numero unico di emergenza 112, ricordiamo che I cittadini che hanno sintomi influenzali non devono recarsi in Pronto Soccorso ma chiamare il numero verde unico regionale 800.89.45.45

Per informazioni generali chiamare invece il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute.