Decoro urbano: requisiti 30 rottami di biciclette

Un’azione necessaria nei pressi delle stazioni di Paderno e Palazzolo, ma anche in altri luoghi della città.

Rotonda via Battisti: finalmente pedoni e ciclisti più sicuri!

E’ passato un anno, c’è voluto il cambio della Giunta… ma alla fine il risultato a tutela della sicurezza dei cittadini è arrivato. E di questo sono veramente soddisfatto, anche se sembra una piccola cosa!

Vi invito a leggere che cosa chiedeva un anno fa Legambiente all’Assessore ai Lavori Pubblici Tonello: lettera aperta

Inoltre c’è un’altra situazione, potenzialmente molto pericolosa, che va sistemata adeguatamente. Riguarda un tratto ciclo-pedonale in corrispondenza dell’ingresso del cantiere Rho Monza che si affaccia sulla rotonda “Unes”. In questo tratto di strada, il percorso riservato ai pedoni e ai ciclisti è delimitato solo da una riga gialla, in una zona che di notte è completamente buia. Chi si trova a percorrere questo tratto è esposto al rischio concreto di essere investito dalle automobili, soprattutto da quelle provenienti da via Battisti che, imboccata la rotonda in direzione cavalcavia FNM, non vedendo la linea gialla, praticamente invisibile fino all’ultimo secondo, tendono pericolosamente ad invadere il tratto di cui parliamo, che è senza alcuna protezione. La cosa più semplice che ci viene da suggerire è che, fatto salvo lo spazio di accesso al cantiere, i due segmenti che vanno, uno in direzione della Giraffe e l’altro in direzione del cavalcavia,vengano protetti dalla circolazione delle auto mediante posizionamentodi barriere di cemento, in luogo dell’esistente ed inutile striscia gialla sull’asfalto. A sottolineare ulteriormente l’altissimo grado di pericolosità, segnaliamo che alcuni giorni fa , due signore residenti in via Montessori, che percorrevano, di sera e a piedi il tratto di strada di cui sopra, in direzione Giraffe, non sono state investite da una automobile per puro miracolo. Riteniamo che sia il caso di intervenire senza indugi.

Circolo Grugnotorto Legambiente

Circolo Grugnotorto di Legambiente (15 dicembre 2018): SOTTOPASSI DELLA RHO-MONZA A PADERNO DUGNANO. LA LUCE STA ARRIVANDO. E IL RESTO?

Circolo Grugnotorto di Legambiente (19 dicembre 2018): SCUSATE IL DISTURBO, MA DOBBIAMO INSISTERE!

Stasera Amazzonia e ciclista Magretti

Stasera sarò ad Area Metropolis per l’appuntamento dedicato all’Amazzonia.

Segnalo anche l’ultima iniziativa del ciclo dedicato a Paolo Magretti

🔴 Paolo Magretti, un naturalista su due ruote 🚵‍♂️MERCOLEDÌ 9 OTTOBRE 2019 | ORE 21
Auditorium – Centro Culturale Tilane – piazza della Divina Commedia, Paolo Magretti e il ciclismo milanese 🚵‍♂️🚴‍♂️
✔️ In occasione della 100^ edizione della gara ciclistica su strada Milano-Torino, un incontro dedicato alla passione di Magretti per le due ruote. Saranno presenti Morena Tartagni 🚴‍♀️, prima donna ciclista su strada e pistard e il giornalista Claudio Gregori de La Gazzetta dello Sport.
➡️ L’autore Gianluca Alzati leggerà alcuni brani tratti dal suo libro “Per sempre mai più”.

Forse ci sono più di 94 ragioni per andare in bicicletta 😍🚴‍♂️

👉 Per info, qui http://bit.ly/2nfxeAD

Videoinchiesta sulle piste ciclabili di #PadernoDugnano

Se giri per Paderno Dugnano in bicicletta, conosci la situazione delle nostre piste ciclabili. Sostanzialmente ferme al tracciato del 2009, sono oggi rovinate e, a volte, pericolose per mancanza di manutenzione.

Guarda il video realizzato dalla lista civica Insieme per cambiare, nel quale si documenta una realtà che è sotto gli occhi di tutti…

Vogliamo una città con una rete ciclabile estesa, efficiente e di qualità! 🐞

Sicurezza stradale: grave incidente

Ieri pomeriggio donna in bici travolta sulla Comasina a Palazzolo.

Il Cittadino riferisce: Grave incidente sulla Comasina a Paderno Dugnano: donna in bicicletta investita da un camion

Milano Today (12 marzo): Incidente a Paderno, donna schiacciata da un camion mentre attraversa in bici: è gravissima

Il Notiziario (12 marzo): Investita in Comasina, tra Paderno e Senago, gravissima una donna di 48 anni


Baraggiole, estremo confine, e il problema collegamenti

Sulla mia pagina facebook Con Giovanni Giuranna oggi ho scritto così:

Baraggiole è un angolo remoto del Comune di Paderno Dugnano che appare poco collegato con il resto della città.

Un lembo di territorio a sé stante, che esprime con particolare evidenza quanto sia necessario lavorare sulle connessioni e sui collegamenti tra i vari quartieri. 

Muoversi a Paderno Dugnano senza l’auto è difficile. 

Il servizio bus non sembra efficace. Spesso i mezzi viaggiano vuoti, trasmettendo una sensazione poco incoraggiante a chi li vede passare.

Vogliamo una città connessa, con piste ciclabili in buono stato e prive di interruzioni. 🐞

Vogliamo muoverci agevolmente da un quartiere all’altro senza ricorrere per forza all’auto privata.

#PadernoDugnano #politica #città #cittadini #InsiemePerCambiare #mobilità #sostenibilità