Gesù storico-leggendario: P.Giulio Michelini ridimensiona Paolo Mieli

Padre Giulio Michelini, ofm, biblista di origini palazzolesi, interviene sulle pagine culturali di Avvenire per inquadrare meglio un recente libro su Gesù che ha avuto una recensione piuttosto enfatica di Paolo Mieli sul Corriere della Sera.

Avvenire (7 marzo): Fra storia e teologia. L’eterno ritorno del Gesù «inventato»

Smascherare il male travestito da difensore del cristianesimo

In men che non si dica con difensori delle tradizioni cristiane del calibro di Salvini ci troveremo in una società perdutamente anticristiana.

Le parole di Matteo Salvini sono spesso offensive e sprezzanti nei confronti della logica evangelica. La responsabilità è di chi tace (o parla sottovoce) di fronte all’abuso e allo stravolgimento della fede cristiana.

Nella Bibbia c’è un comandamento poco conosciuto, eppure decisivo, che ci richiama al dovere di rispettare e accogliere lo straniero.

Dal sito della Caritas di Vicenza riprendo due schede sintetiche:

 

Che piacere: la Bibbia parla ancora!

Riporto questa notizia riferita oggi dal quotidiano La Repubblica e ripresa dal TG della rete cattolica TV2000. La vicenda di Matthieu Faucher merita certamente una riflessione.

In positivo, colgo un aspetto: la Bibbia torna a scandalizzare, cioè parla ancora! E’ una buona notizia.

La Bibbia è una storia di migranti: padre Giulio Michelini oggi su Avvenire

Da Avvenire di oggi vi invito a leggere l’articolo di padre Giulio Michelini, frate minore originario di Palazzolo e docente di Sacra Scrittura ad Assisi: La Parola intreccia l’attualità. La storia della salvezza? Un percorso di migrazioni

Ringrazio Elena Bissoli per la pronta segnalazione.