Cambiare le città per cambiare l’Italia

Lunedì 29 ottobre a Milano Legambiente presenta Ecosistema Urbano, il rapporto annuale sulle performance ambientali delle città. Lo studio, costruito in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore, verrà introdotto nel corso del convegno “Cambiare le città per cambiare l’italia”.

Qui il programma dell’evento

Segreteria organizzativa: 06. 86288312
ecosistemaurbano@legambiente.it

Da dove si riparte?

Da dove si comincia, amici, a ricostruire? / Queste macerie lasciano sgomenti. / Salvini non è che la maschera epifanica / di tanta cattiveria diffusa / che un tempo sguazzava nel limo profondo / e quando usciva alla luce / veniva additata, riconosciuta, respinta, / ora invece ha l’ardire di riscrivere impunemente / galateo e comandamenti. / Da dove si ricomincia, / ora che lo sguardo di troppi è malato / e le forze per reagire / mancano? / Forse dalle grotte, / dagli eremi, / dai banchi di scuola, / dalle cantine nascoste, / dal pensiero vigile fino a notte fonda… / Forse occorre lasciar riposare la terra / come usava un tempo / e avere la pazienza dei sassi / e aspettare / che venga migliore stagione. / O, al contrario, bisogna dannarsi / e bussare a tutte le porte / e chiedere aiuto / e risvegliare gli animi dei timidi / e dei silenti / e tentare insieme / per l’ultima volta / di fondare una città / in cui si provi a vivere da uomini / cioè da fratelli / e sorelle, / città senza l’imperio del cemento / senza interessi di pochi a dettar legge, / città senza confini / che non siano varchi / e ponti e cerniere… / Io credo che sia possibile / evitare l’esito, che oggi sembra scontato, / di questo male / che abbrutisce. / Italia, è ora di tornare ai valori / che ti hanno resa grande / nella cultura, nell’arte, nella generosità, / nella finezza del pensiero e dei sentimenti, / nella fede – umana o divina – che apre / a orizzonti di bellezza / e fraternità / e genio. / Da dove si riparte, compagni?

Il futuro di #PadernoDugnano: la domanda centrale

Riprendo un tweet di qualche tempo fa della lista civica Insieme per cambiare:

 

Ministro Costa vuole subito una legge contro il consumo di suolo

Una notizia di rilievo dal Ministro dell’Ambiente.

ANSA (26 giugno): Costa, legge su consumo di suolo è priorità mio dicastero

Si tratta ora di capire i contenuti della nuova normativa in corso di gestazione.

Sul consumo di suolo infatti esistono già norme e progetti di legge che fanno enunciazioni ma non consentono una reale azione di contrasto.

Un esempio da non seguire: la Legge Regionale lombarda n.31/2014.

 

Varie: BioBlitz, truffa, Allende-Coldiretti, RE3, ‘ndrangheta, cane salvato, chiuso bar

BIOBLITZ: esploratori della Biodiversità per un giorno!

Al via il terzo censimento regionale nelle aree naturalistiche protette per condividere la conoscenza di flora e fauna. Qui trovi il programma Parco Grugnotorto a Paderno Dugnano

Il Giorno (12 maggio): Paderno, i truffatori gentili derubano due anziani: “Siamo i nuovi vicini”

Milano Today (12 maggio): Siamo i vostri nuovi vicini” e invece li derubano: colpo a Paderno Dugnano. La truffa

NordMilano24.it (11 maggio): Paderno, gli allievi dell’istituto Allende premiati da Coldiretti

La Meridiana (11 maggio): Comunicato Coordinamento RE3 del 10 maggio

NordMilano24.it (9 maggio): Criminalità, sequestro da 1,4 milioni di euro a esponenti ‘ndrangheta di Paderno

Notiziario (9 maggio): Code in Milano-Meda, cane in fuga: salvato dalla Polizia Locale di Paderno

Notiziario (8 maggio): Paderno, troppi spacciatori attorno al bar: locale chiuso per 10 giorni

 

Varie: caffè, Bassanetti (PaP), ambiente (Leu replica ai Verdi), Carrefour

Comuni Caffè (28 febbraio): VeroCaffè: altri due punti vendita aperti a Como e Paderno Dugnano

Rifonda anche tu! (27 febbraio): Laura Bassanetti, candidata di Potere al Popolo di Paderno Dugnano

Qui Paderno Dugnano (26 febbraio): L’ambiente non è assente Incontro con Pietro Mezzi

“La riflessione sui temi locali sarà certamente un serio problema per la costruzione di un discorso pubblico sul progetto di città che, dopo il 4 marzo riprenderà vigore anche a Paderno Dugnano. Allora non basteranno le buone intenzioni unitarie e gli appelli a sconfiggere il centrodestra se non si farà una seria autocritica sulle politiche ambientali, sul PGT del 2013, sulla recisione di legami speculativi e neppure le ambiguità programmatiche. Anche lì la credibilità politica e personale non saranno un optional” (G. Massetti)

Qui Paderno Dugnano (26 febbraio): L’ambiente assente Ottorni Pagani e il comunicato dei Verdi

Qui Paderno Dugnano (26 febbraio): Ampliamento Carrefour Un’altro errore di Alparone