Toti, chiusura notturna: perché orari differenziati?

Da stasera è stata ripristinata la chiusura notturna del Parco Toti. Un passo in avanti importante per una maggiore cura di un luogo di pregio per la nostra comunità.

Leggi l’ordinanza sindacale

Qualcuno si chiede: come mai è stata prevista una chiusura differenziata?

Il parcheggio del campo sportivo era usato in modo improprio di sera. Con vandalismi vari ai bagni, alla pista di pattinaggio e al bocciodromo. Nei mesi scorsi questo parcheggio è stato usato anche per giochi pericolosi con le auto (in un caso un’auto si è addirittura cappottata danneggiando una panchina) . Si è ritenuto opportuno chiudere questo parcheggio alle 21,30.

L’altro cancello (ingresso piscina, bar e campetti sportivi) viene chiuso invece alle 23,30. Chi frequenta questi esercizi commerciali e sportivi o vuole fare una passeggiata può farlo fino all’ora di chiusura.

La sanzione prevista per chi non rispetta gli orari è stata innalzata da 50 a 100 euro.

Il Parco Toti di notte chiude: basta vandalismi e abusi

Da domani sera verrà ripristinata la chiusura notturna del Parco Toti.

Innalzata a 100 euro la sanzione per chi non rispetta le regole.

Vogliamo aumentare il livello di controllo per contenere vandalismi e comportamenti incivili.

Tutti noi dobbiamo sentirci responsabili del parco e delle sue strutture quando i cancelli sono aperti. Non si chiede di fare cose straordinarie ma di avere la stessa cura e attenzione che abbiamo per le nostre case.

Leggi il comunicato stampa

Commissione Territorio: metanodotto, rifiuti, sede GOR, lavori nelle scuole

Si è svolta lunedì la seduta della Commissione Territorio per esaminare il metanodotto Snam a servizio del distributore Kuwait Petroleum sulla Milano Meda a Palazzolo (direzione Milano).

Seguono aggiornamenti su raccolta rifiuti, trasferimento della sede della Protezione Civile e lavori nelle scuole per garantire la riapertura a settembre in condizioni di sicurezza e fruibilità degli spazi.

Decoro urbano: requisiti 30 rottami di biciclette

Un’azione necessaria nei pressi delle stazioni di Paderno e Palazzolo, ma anche in altri luoghi della città.

Liberare spazio: ricominciare in modo diverso da prima

Leggete con attenzione il documento Paderno Dugnano 2020, approvato dalla Giunta. La cosa più importante è l’idea che l’emergenza covid che abbiamo vissuto e da cui speriamo di uscire presto è occasione per ripensare la nostra città.

Non dobbiamo tornare a come eravamo, ma vogliamo cambiare le nostre abitudini per diventare una città migliore.

I 700mila euro della Regione per riqualificare strade e piazze

Riqualificazione strade, piazze e spazi pubblici a Paderno Dugnano per una città più bella e funzionale. Il Comune utilizzerà così il finanziamento di 700mila euro concesso da Regione Lombardia.

Nella tabella gli interventi previsti nel progetto di fattibilità tecnica ed economica.

I lavori hanno un valore di 561mila euro, ai quali per raggiungere il totale di 710mila euro occorre aggiungere la somma a disposizione dell’Amministrazione per varie spese (come dettagliato nel QTE).