Aggiornamento covid: 121 positivi, 14 defunti

Dal Comune:

🔺️ Emergenza Coronavirus: aggiornamento dati
👉 Dall’aggiornamento dei dati sulla piattaforma ATS e dalle verifiche svolte, i casi di positività al Coronavirus di cittadini che vivono a Paderno Dugnano a oggi sono 121, di questi 14 sono deceduti.
➡️ “Oggi più che mai faccio appello al senso di responsabilità di tutti i cittadini – commenta il Sindaco Ezio Casati – Ci sono i vincoli delle ‘uscite’ nei pressi di casa ma ciò non deve tramutarsi in giustificazione per non rimanere nelle proprie abitazioni. Non fatelo se non strettamente necessario, non uscite se non per reali esigenze. Siamo ancora in uno stato di emergenza e il rischio di contagio è sempre molto alto. Possiamo e dobbiamo tutti continuare a fare il massimo per frenare la trasmissione del virus e, quindi, non dobbiamo creare occasioni per ammalarci o far ammalare qualcun altro. Restiamo a casa: tutelando noi proteggiamo gli altri‼🙏”.

Don Mauro e don Nazzareno (Dugnano): "In questi giorni che cosa stiamo cercando?"

Dal sito della Comunità pastorale S. Paolo VI (Calderara, Dugnano e Incirano) riprendo la riflessione del parroco don Mauro Barlassina e di don Nazzareno su questi giorni difficili :

Cosa mi dice questo tempo?

Cari amici,

la situazione è pesante. Pesante per il clima che abbiamo sotto gli occhi; pesante per le confidenze ascoltate; per i numeri di contagiati, di ricoverati, di morti che ci vengono ripetuti continuamente da tante parti. È pesante sentire che tanti preti come me soffrono , sono colpiti dal virus, muoiono.

È come uno di famiglia che si ammala, a cui puoi solo rivolgere un pensiero, di cui porti nel cuore uno o più ricordi; e anche se non lo conosci è per te un fratello più grande che come te ha ascoltato un giorno la voce del Signore e ha capito che è bello mettere la propria vita nelle Sue mani.

La vita… che cos’è la vita?

È un tempo che ci è dato, gratuito e limitato nello stesso tempo; di cui siamo responsabili; di cui non conosciamo l’inizio, che ci è dato come un dono e di cui non conosciamo la fine.

Questo tempo mi dice questo: che non serve “contare” nella vita: non contare i giorni, gli anni, i tempi; non serve contare per sentirsi grandi, importanti, superiori, migliori rispetto agli altri.

Che cosa conta allora nella vita?

Conta il giorno che stai vivendo; ogni giorno che ti è dato e che non va sciupato, svenduto, schiavizzato. Mi ripeto ogni mattino un inciso della Lettera agli Ebrei: “Cristo è lo stesso ieri, oggi e per sempre!” (Eb. 13,8).

È una grande consolazione: la mia vita, di ieri, quella che vivo oggi e quella che sarà, per sempre, è segnata dalla Sua presenza: Lui è lo stesso. Signore che ama e che consola, che protegge e – la Quaresima ce lo dice – dona la vita per noi.

Non vale la pena per un cristiano contare i giorni: ogni giorno è abitato dalla sua presenza; ogni giorno è segnato dal suo amore.

Forse è per questo che trovo riduttivo gridare sguaiati e battere a vuoto le mani dai balconi di casa in questi giorni. È più coraggioso fermarsi e pensare, leggere questo periodo e dire ai nostri piccoli che la vita è bella; ai nostri giovani che bisogna puntare in alto; al proprio coniuge che è l’amore ciò che va sempre privilegiato; ai nostri vecchi che siamo loro grati di averli accanto come esempi di forza e stimolo a mettercela tutta.

Questo tempo mi dice di non perderlo: anche se faticoso ha tanto da insegnarmi. Anche a te.

don Nazzareno

Sentenza RE3: respinto il ricorso nato per salvare il parco di via Gorizia

E’ stata pubblicata ieri la sentenza del TAR Lombardia (Seconda Sezione) che respinge il ricorso promosso da alcuni cittadini per fermare la costruzione di palazzine nell’area verde compresa tra via Gorizia e via Dalla Chiesa (il cosiddetto “ambito residenziale RE3”).

L’esito del ricorso naturalmente suscita in me dispiacere.

Di seguito il comunicato dell’Amministrazione Comunale: Ambito RE3, il TAR ha respinto il ricorso dei cittadini. Casati:”Prendiamo atto della sentenza, rimane la nostra contrarietà rispetto alle scelte fatte dalle Amministrazioni Comunali precedenti”


Il Notiziario (6 marzo): Paderno avrà un nuovo parco in centro. Il Tar respinge il ricorso: “È infondato”

Coronavirus, sindaci del Nord Milano

Riprendo comunicato del Comune:

🔺️ Noi sindaci dei comuni di Cinisello Balsamo, Paderno Dugnano, Bresso, Senago, Cormano, Cusano Milanino e Cesate ci siamo oggi riuniti per condividere l’adozione di tutte le possibili azioni di prevenzione omogenee sul territorio. Siamo in contatto con tutte le autorità attive (Regione, Prefettura, Città metropolitana e ATS) e si comunica che a breve verrano adottate le disposizioni regionali relative alla chiusura delle scuole e dei luoghi di aggregazione, su tutto il territorio lombardo. Si invita inoltre la popolazione ad evitare in via precauzionale tutte le attività di aggregazione sociale non strettamente necessarie, sino a nuove comunicazioni.