La Scommessa, Paderno Blog e la resa dei conti nell’opposizione

Questo blog (La Scommessa) è nato nell’estate del 2008 ed è l’unico a offrire un servizio di accesso alle informazioni ad ampio raggio. Mi spiego meglio: funziona come una sorta di portale da cui si possono raggiungere vari siti di interesse locale. Tra i link ci sono – da sempre – blog amici e blog piuttosto lontani per area di appartenenza e sensibilità. Credo che questo sia un valore aggiunto.

Naturalmente, non pubblico tutte le idee e osservazioni che pervengono, ma metto il lettore nelle condizioni di allargare lo sguardo e sentire campane diverse, cliccando sui link di altri blog.

Gli altri non fanno così.

In 11 anni di attività sul web non ho quasi mai visto La Scommessa nell’elenco dei link proposti.


Oggi aggiungo alla lista dei link Paderno Blog – L’altra metà di Paderno Dugnano, a cura di Mario Mosconi (con la collaborazione di Francesco Boatto). Insomma area Lega.

Vi invito a scorrere gli articoli, perché si coglie in modo limpido il punto di vista di una destra sconfitta e riottosa.

A tratti la lettura è esilarante, come quando Mosconi parla di me.

Dice che per gli incarichi ricevuti in Giunta sono stato umiliato, che sono un capopopolo che si ritrova con un pugno di mosche in mano, che non potrò più fare i miei melliflui monologhi, che nessuno mi vorrà ascoltare, che sono inadeguato, che negli ultimi cinque anni la mia opposizione è stata inconcludente ed incapace, che non conto nulla, eccetera…

La definizione più bella, però, è questa: “Giovanni Giuranna, uomo di sinistra travestito da insegnante di religione”.

Rido e penso.

Non credo che l’autore in questione abbia sempre torto, perché anche uno studente impreparato – lo dice la statistica – riesce a dire qualcosa di giusto mentre balbetta di fronte alla commissione d’esame.

Dunque, che cosa c’è di vero nelle parole di Mosconi? Forse che a causa del mio nuovo ruolo di assessore non potrò “intrattenere il mio pubblico con i miei melliflui monologhi”. Questo è vero.

Cercherò di rimediare attraverso il blog 🙂


Concludo segnalandovi che l’ultimo post apparso oggi su Paderno Blog, firmato da Francesco Boatto e da lui proposto sul proprio profilo facebook, ha suscitato quasi 100 commenti il più delle volte roventi.

Una vera e propria resa dei conti che è utile leggere per comprendere quanto siano profonde le ferite e le divisioni all’interno del centrodestra padernese.

Buona lettura.

Varie: Seveso e ARPA, Sinistra Alternativa, alta criticità idraulica

Insieme per cambiare (3 luglio): Seveso, moria di pesci: l’Assessore all’Ambiente vuole rapporto più stretto con ARPA

Sinistra Alternativa (3 luglio): 1 luglio 2019, primo consiglio comunale di Paderno Dugnano: Tutti parlano di “bene comune” ma ognuno a modo suo

Notiziario (3 luglio): Temporale, guasto elettrico ad Arese: il Centro chiude un’ora prima

Quest’ultima notizia deve farci riflettere sulla crescente intensità e frequenza di eventi temporaleschi che possono essere pericolosi.

Paderno Dugnano è chiamata ad attrezzarsi particolarmente contro fenomeni di rischio idraulico, essendo classificata come “area ad alta criticità idraulica” (vedi Regolamento Regionale n.7/2017 Allegato C).

Varie: moria di pesci nel Seveso e commenti al primo Consiglio Comunale

Giorno (3 luglio): Caldo o inquinamento? Moria di pesci nel fiume Seveso. Continua la moria di pesci nel fiume Seveso. E fioccano le segnalazioni da parte dei cittadini

Insieme per cambiare (2 luglio): Il primo Consiglio Comunale dai banchi della maggioranza

ADM (2 luglio): Il commento del Sindaco Ezio Casati dopo il primo Consiglio Comunale

Qui Paderno Dugnano (2 luglio): La prova del budino. Commento politico di Gianfranco Massetti

Paderno 7 (2 luglio): Primo Consiglio Comunale del Casati III. Il punto di vista della Lega all’opposizione

Video del primo Consiglio

Pubblico il video del Consiglio Comunale di ieri sera.

Segnalo il discorso programmatico del Sindaco Casati e, tra i vari interventi, alcuni attacchi della minoranza che si è dimostrata divisa (Boffi ha attribuito la sconfitta a Bogani e alla Lega) e invidiosa di aver perso il comando della situazione.

Considerazioni di prima nomina

Sono assessore da martedì pomeriggio. Titolare di un assessorato che nella passata Giunta era affidato, per lo più, a due esponenti del centrodestra (Tonello e Rudellin). Già questo particolare è sufficiente per accettare l’incarico con qualche attenzione (un assessorato che vale due)…

Sono contento di iniziare questa nuova tappa e cerco di farlo, come sempre da oltre 10 anni a questa parte, con voi.

Immagino naturalmente che questo blog subirà qualche trasformazione o rallentamento a causa dei nuovi impegni.

Il tempo è per tutti limitato e prezioso, ma farò il possibile per mantenere viva questa finestra informativa.

Oggi pomeriggio prima riunione di Giunta. Domani incontrerò il Dirigente di settore, arch. Franca Rossetti.

In questa fase è necessario raccogliere tutti gli elementi, scattare cioè una fotografia della situazione esistente.

Aiutatemi anche voi, continuando a scrivermi e fornendo opinioni e suggerimenti.

Grazie. So di non essere solo. 😉

La Giunta

Sto tornando a casa dopo una giornata intensa tra impegni scolastici (esami di terza media), corsa alle 14 a Paderno Dugnano per firmare l’accettazione delle deleghe con gli altri assessori, poi di nuovo esami e ora in gran fretta dall’arcivescovo a Cinisello

Sul Notiziario si può leggere il quadro degli assessorati: Paderno, i nuovi assessori e la giunta nominati dal sindaco Ezio Casati

Vedi anche sul sito del Comune.

Comincia un nuovo percorso e avrò bisogno dell’impegno di tutti. Grazie!

Don Giampiero, cordoglio dell’Amministrazione Comunale

Ricevo dalla segreteria del Sindaco il seguente comunicato stampa:

Cordoglio per la scomparsa di don Giampiero Borsani

Paderno Dugnano (21 giugno 2019). L’Amministrazione Comunale esprime profondo cordoglio per la scomparsa di don Giampiero Borsani, deceduto nella tarda serata di ieri all’età di 81 anni. La Città di Paderno Dugnano parteciperà in forma istituzionale ai funerali che saranno celebrati domani nel primo pomeriggio nella Chiesa di Maria Immacolata della ‘sua’ Calderara.
“La sua missione pastorale è e rimarrà patrimonio della storia della nostra comunità, a cui don Giampiero ha dedicato interamente il suo sacerdozio, iniziato nel 1961 quando venne ordinato dall’allora Cardinal Montini, futuro Pontefice e ora San Paolo VI – ricorda il Sindaco Ezio Casati – Don Giampiero fu infatti inviato a Paderno per coadiuvare il parroco don Carlo e gli fu chiesto di seguire la comunità di Calderara dove decise sin da subito di andare a vivere per essere pastore tra la gente, per abbracciare le famiglie, per costruire con le donne e gli uomini del quartiere la Parrocchia che il Cardinal Colombo ufficializzò nel 1972 e la Chiesa che venne consacrata nel 1978. E’ stato interprete di una fede che ha trasferito a generazioni di nostri concittadini con la sua parola, con un’attenzione che sapeva tradurre con gesti semplici e umili. Ha avuto cura delle nostre famiglie, è stato un riferimento per i nostri giovani e ha portato conforto a chi aveva più bisogno. Una missione che è stata aiuto quotidiano e sostegno concreto per tutti noi che oggi esprimiamo un sentimento di gratitudine che ne accompagnerà per sempre il ricordo nella nostra memoria e nei nostri cuori”.

L’Amministrazione Comunale