Calderara, sovrappasso e sottopasso: quale sicurezza?

Andare o venire da Calderara a piedi o in bicicletta è un’impresa. Lo sa bene chi è costretto a percorrere (a proprio rischio e pericolo) il sottopasso di via Cardinal Riboldi o la via Santi che scavalca la Milano-Meda all’altezza del Carrefour.

Basta posizionarsi in questi due punti per osservare situazioni di pericolo.

Vogliamo una città che garantisca la mobilità leggera e la sicurezza stradale!

Presentazione della metrotranvia della Comasina

Riprendo l’avviso dal sito del Comune di Cormano:

Assemblea pubblica: la nuova tranvia Milano-Limbiate

Una serata aperta alla cittadinanza per discutere insieme il progetto di riqualificazione

Il vecchio tram, che attraversa la via dei Giovi collegando il capolinea della MM3 Comasina a Limbiate, a breve non sarà più lo stesso. Sarà sostituito da una moderna tranvia che renderà più semplici e veloci gli spostamenti da e per Milano, garantendo ai numerosi pendolari di raggiungere comodamente la fermata della metropolitana in sede preferenziale, con una netta diminuzione del traffico automobilistico.

Il progetto, che porterà ad una totale riqualificazione dell’ex strada statale, sarà presentato alla cittadinanza durate un incontro pubblico in programma mercoledì 6 febbraio alle ore 20.30 presso la Sala consiliare. Durante la serata, il Sindaco Tatiana Cocca, il Vicesindaco Sergio Seregni, l’Assessore alla Mobilità del Comune di Milano Marco Granelli e i tecnici del Comune di Milano, illustreranno puntualmente tutti gli aspetti che interesseranno il tracciato per un confronto aperto con la cittadinanza.

Il restyling della vecchia linea risulta strategico per il territorio di Cormano sia per migliorare la fruibilità della tratta ma anche del tessuto urbano circostante. Tra gli obiettivi vi è infatti quello di migliorare la qualità del trasporto pubblico, in termini di frequenza, regolarità, comfort e accessibilità. Ma non solo, è prevista una riqualificazione dell’arredo urbano sull’asse viario, una riduzione dei flussi di traffico lungo la direttrice Comasina, con conseguente diminuzione dell’inquinamento ambientale. Il progetto punta inoltre ad un aumento della sicurezza, tanto nei riguardi della circolazione veicolare, quanto nei confronti dei movimenti pedonali.

Per informazioni:
Segreteria del Sindaco
Tel. 02 66324247

PD: tariffa unica integrata, perché Bogani non ha aderito?

Ricevo da Antonella Caniato, Segretaria del Circolo PD padernese e Capogruppo Consiliare, il seguente comunicato stampa:

Biglietto unico integrato: Regione Lombardia non fermi questa importante riforma.
Ottima l’iniziativa bipartisan dei Sindaci. Perché Bogani non ha aderito?

Paderno Dugnano, 9 gennaio 2019

Il PD di Paderno Dugnano esprime il totale sostegno alla lettera bipartisan con cui 95 sindaci della Città Metropolitana di Milano, e 2 della provincia di Pavia, hanno chiesto a Regione Lombardia e al Comune di Milano di riaprire in tempi brevi la discussione per l’approvazione della tariffa unica integrata per il trasporto pubblico metropolitano di Milano.
In Consiglio regionale il PD era pronto ad approvare già a dicembre questa proposta durante l’ultima sessione di bilancio: purtroppo Regione Lombardia, subendo i diktat di Forza Italia, Lega e Movimento 5 stelle, ne ha per ora bloccato l’approvazione.
Ricordiamo che nel 2016 il Consiglio comunale di Paderno Dugnano votò all’unanimità un Ordine del Giorno sul prolungamento della M3, inizialmente presentato dal centrodestra: come PD apportammo alcune modifiche, proponendo di impegnare l’allora Sindaco Marco Alparone e la Giunta comunale alla promozione di un accordo quadro tra i Comuni della Città Metropolitana, al fine di realizzare l’integrazione tariffaria di tutti i mezzi di trasporto (biglietto unico), la sperimentazione di tagliandi di viaggio innovativi (biglietti modificabili in corsa o tessere a scalare) e l’adozione di un’area più omogenea.
Ci chiediamo perché ora, a distanza di circa 3 anni, il Vice Sindaco Bogani non abbia sottoscritto la lettera assieme ai suoi colleghi. Non solo: il già Sindaco Marco Alparone, ora consigliere regionale che – giustamente! – si è tanto impegnato per la riqualificazione delle metrotranvie e per il prolungamento della M3, che fa? Non fa cambiare idea al suo capogruppo Comazzi? Non dice nulla in merito?
Invitiamo il Vice Sindaco Bogani e il consigliere Alparone a sostenere questo nuovo sistema di tariffazione per cerchi concentrici, già presente in molte metropoli europee, misura che porterebbe notevoli benefici pratici e ed economici ai padernesi: ad esempio, l’attuale abbonamento annuale ATM Area Media passerebbe dagli attuali 685 € a 552 €, mentre il mensile da 79 € a 60 €.
Il biglietto unico sarebbe un elemento veramente importante per convincere sempre di più cittadini padernesi ad utilizzare i mezzi pubblici a vantaggio della qualità dell’aria e per farli sentire veri e propri cittadini Metropolitani.

Antonella Caniato
segretaria Pd Paderno Dugnano e capogruppo Pd consiglio Comunale

Varie: Metropolitana M3, Metrotranvia Limbiate, prima Miss dell’anno

Lombardia Notizie (18 dicembre): Metropolitana a Paderno Dugnano e Magenta. Terzi: 138.000 euro per studio di fattibilità

MiTomorrow (18 dicembre): M3 a Paderno, 5 Stelle in campo

Giornale di Monza (18 dicembre): Metrotranvia i soldi di Limbiate li mette la Regione. Approvato l’emendamento al Bilancio di previsione a favore dei comuni di Limbiate, Paderno Dugnano e Cormano

La giovane padernese Giulia Derosa aspira a diventare la prima Miss dell’anno. Il Giorno (18 dicembre): Miss Italia, lombarde a caccia del titolo Miss 365

Studio di fattibilità per prolungamento metro gialla fino a #PadernoDugnano

Nella seduta di ieri il Consiglio Regionale ha approvato i seguenti provvedimenti:

APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI ACCORDO CON IL COMUNE DI MILANO PER LA REDAZIONE ED IL FINANZIAMENTO DELLA PRIMA PARTE DELLA PRIMA FASE DEI PROGETTI DI FATTIBILITÀ TECNICA ED ECONOMICA DEL PROLUNGAMENTO DELLA LINEA METROPOLITANA M3 DA COMASINA A PADERNO DUGNANO, DEL PROLUNGAMENTO DELLA LINEA METROPOLITANA M5 DA SETTIMO MILANESE A MAGENTA E PER L’AGGIORNAMENTO DEL CRONOPROGRAMMA DELL’ACCORDO DEL 18 DICEMBRE 2017

APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI PROTOCOLLO D’INTESA CON CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO, PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA E COMUNI DI MILANO, SESTO SAN GIOVANNI, CINISELLO BALSAMO E MONZA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROLUNGAMENTO DELLA LINEA METROPOLITANA M5 DA BIGNAMI A MONZA E DELEGA AL COMUNE DI MILANO PER LA PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA AL MINISTERO DELLE INFRATRUTTURE E DEI TRASPORTI NELL’AMBITO DELL’AVVISO RELATIVO ALL’ACCESSO ALLE RISORSE PER IL TRASPORTO RAPIDO DI MASSA


Continuiamo a fare pressione su #Trenord: vogliamo un servizio affidabile!

Sul Corriere della Sera di oggi un primo report dopo l’entrata in vigore dell’orario invernale: Trenord: scese al 2% le corse soppresse: «Ma si allungano i tempi dei viaggi»

Occorre continuare a fare pressione su quanti hanno la possibilità di decidere: invito chi non l’avesse già fatto a sottoscrivere la petizione TRENORD: treni soppressi e in ritardo, ora basta! e a iscriversi al gruppo facebook Pendolari Trenord Paderno Dugnano