Guardiamo avanti, costruiamo il futuro

Ieri il TG della rete televisiva cattolica TV2000 ha trasmesso questo servizio su una strana gara che si sta svolgendo in Australia:

World Solar Challenge

In gara anche l’Italia, come riferisce il “lancio” ANSA del 14 ottobre: World Solar Challenge, in Australia il rally delle auto solari. In gara anche l’Italia con la vettura Emilia 4 sui 3.000 chilometri di percorso

Tavolo Aria

Con i tecnici del Comune ho partecipato oggi pomeriggio al Tavolo Aria che si è riunito in Regione Lombardia per iniziativa dell’Assessore all’Ambiente Raffaele Cattaneo.

Domani gli organi di stampa daranno gli aggiornamenti dettagliati.

In sintesi si va verso integrazione tra progetto regionale Move-In e Area B del Comune di Milano.

Sul sito di Regione Lombardia le principali informazioni su situazione aria.

Biglietto unico integrato: comunicato PD

Ricevo da Efrem Maestri per conto del PD zona nordest milanese il seguente comunicato stampa:

Biglietto Unico Integrato: non più sogno ma realtà. Dal 15 luglio rivoluzione nel sistema dei trasporti milanesi.

Il biglietto unico integrato non sarà più un sogno ma realtà: finalmente un unico biglietto per viaggiare su tutti i mezzi pubblici, indipendentemente dal tipo di mezzo (bus, treno, tram e metro) e dall’azienda che gestisce il servizio.
Dal 15 luglio, grazie all’entrata in vigore del Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità (STIBM), ogni volta che si acquisterà un biglietto o un abbonamento di fatto verrà “comprata” un’area – formata da 2 o più corone contigue – all’interno della quale sarà possibile circolare liberamente per il periodo di validità del titolo di viaggio (90 minuti).
Il nuovo sistema tariffario avrà infatti come riferimento la città di Milano, dalla quale partiranno le 9 corone concentriche, rappresentanti ciascuna una zona tariffaria: un sistema interconnesso, efficiente e in linea con gli standard di una città moderna come la Grande Milano che ha sempre avuto una forte vocazione metropolitana e cosmopolìta.
Tra i nuovi vantaggi del biglietto unico integrato quello di viaggiare gratis fino a 14 anni (anche non accompagnati), sconti del 25% per giovani e anziani anche fuori Milano e un ulteriore sconto dell’85% per i redditi bassi (ISEE <6.000€).
Per i cittadini del Nord Milano i vantaggi saranno i seguenti: per i Comuni afferenti la Terza Corona (Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Cologno Monzese, Sesto San Giovanni) con il nuovo biglietto unico, l’abbonamento annuale scenderà da 498€ a 460€, il mensile da 55€ a 50€; si potrà viaggiare in tutta Milano e nei Comuni di prima fascia. Per quanto riguarda invece i cittadini di Paderno Dugnano, facenti parte la Quarta Corona, l’abbonamento annuale diminuirà da 685€ a 552€ e il mensile da 79€ a 60€; si potrà viaggiare in tutta Milano e nei Comuni di seconda fascia fuori Milano.
Gli abbonamenti Trenord rimarranno invece invariati.
Ringraziamo l’impegno di tanti amministratori locali PD che si sono battuti per questa importante riforma e, soprattutto, per il lavoro fatto dall’assessore alla Mobilità del Comune di Milano Marco Granelli e dal consigliere delegato ai Trasporti di Città metropolitana Siria Trezzi.
Il biglietto unico integrato di fatto invoglierà sempre di più i cittadini nord milanesi ad utilizzare i mezzi pubblici a vantaggio della qualità dell’aria e dell’ambiente e a sentirsi più cittadini di quella Città Metropolitana che, anche grazie a questo provvedimento, comincia a prendere davvero forma.

Carlo Vitti – Coordinatore PD zona Nord-Est Milanese

Efrem Maestri – Responsabile Trasporti PD zona Nord-Est Milanese

Metrotranvia Milano-Limbiate: si parla del 2° lotto

Ieri pomeriggio, insieme alla Dirigente Rossetti e a un funzionario della struttura tecnica del Comune, ho partecipato all’incontro convocato dall’Assessore Granelli di Milano sul 2° lotto della Metrotranvia Milano-Limbiate (tra il deposito di Varedo e il capolinea di Limbiate).

Dopo il finanziamento del 1° lotto (Comasina-Varedo) si è aperta la trattativa per il cofinanziamento dell’opera da parte dei Comuni della tratta (oltre Paderno Dugnano sono coinvolti Cormano, Limbiate, Senago, Varedo come pure Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza e Città Metropolitana).

Il Comune di Milano ha proposto di seguire per la ripartizione dei costi i criteri di suddivisione già in uso. Ne è seguito un confronto che proseguirà nelle prossime settimane con l’intento di chiudere velocemente al fine di allineare il più possibile 1° e 2° lotto in modo da individuare il soggetto esecutore entro il 31 dicembre 2019.

Videoinchiesta sulle piste ciclabili di #PadernoDugnano

Se giri per Paderno Dugnano in bicicletta, conosci la situazione delle nostre piste ciclabili. Sostanzialmente ferme al tracciato del 2009, sono oggi rovinate e, a volte, pericolose per mancanza di manutenzione.

Guarda il video realizzato dalla lista civica Insieme per cambiare, nel quale si documenta una realtà che è sotto gli occhi di tutti…

Vogliamo una città con una rete ciclabile estesa, efficiente e di qualità! 🐞

Metrotranvia Calderara

Ritenendo di fare un servizio ai cittadini, soprattutto agli abitanti di Calderara, pubblico di seguito un aggiornamento sui lavori della metrotranvia Milano-Seregno (riprendo il testo dalle pagine 100-101 della Relazione al Rendiconto 2018).

Personalmente ritengo che l’Amministrazione Comunale aveva il dovere di informare i cittadini residenti nelle aree interessate dal progetto. Purtroppo, ciò non è avvenuto.

Le informazioni contenute in questo documento susciteranno sicuramente ulteriori domande. Mi auguro che l’Assessore Tonello risponda per chiarire tutti i dubbi.

Metrotranvia Milano Parco Nord-Seregno:

L’11 gennaio ‘18 Città Metropolitana di Milano ha promosso presso la sede del Comune un incontro, preceduto dall’invio di tavole relative alla cantierizzazione predisposte dalla società appaltatrice, la CMC di Ravenna, per illustrare e coordinare le future attività, in particolare le opere di cantierizzazione. Lo sviluppo complessivo delle lavorazioni in Paderno Dugnano avrà una durata programmata in 18/20 mesi e i cantieri sono stati qualificati come cantieri di linea e cantieri di incrocio. I primi avranno una lunghezza variabile compresa tra 150/500 metri, quelli di incrocio saranno cantieri puntuali localizzati appunto sulle intersezioni stradali di attraversamento ubicate lungo l’asse di via Erba.

La modalità operativa di intervento si svilupperà in tre fasi:

1. Prima fase dismissione della linea tranviaria esistente ed il rifacimento della sistemazione urbanistica prevista da progetto;

2. Seconda fase demolizione dei manufatti in contrasto con la futura sistemazione urbanistica e quindi completamento delle opere come da futuro assetto;

3. Terza fase realizzazione della piattaforma tranviaria.

Procedendo secondo quanto sopra illustrato sarà sempre garantito il doppio senso di circolazione e verranno garantiti i passaggi carrai, pedonali e commerciali. La società appaltatrice si è, comunque, resa disponibile in caso di particolari esigenze, non previste e non prevedibili, ad una rivalutazione puntuale di accessibilità durante le fasi di esecuzione. In ogni caso è stato evidenziato che gli incroci con le vie Santi e Riboldi dovranno sempre e comunque essere garantiti. Non sono al momento previste lavorazioni in ore notturne. In merito al TPL [Trasporto Pubblico Locale, NdR] ed alla viabilità alternativa, durante la cantierizzazione, il territorio comunale non presenta particolari problematiche e, secondo quanto indicato nelle fasi di cantierizzazione, il trasporto pubblico non sarà soggetto a deviazioni. Dovrà essere individuata la posizione delle fermate provvisorie e dei percorsi di accesso alle stesse; tale fase avrà luogo al termine del recepimento delle osservazioni da parte di tutti i Comuni sugli elaborati di cantierizzazione. L’avvio esecutivo dell’opera è programmato per settembre prossimo venturo e, nello specifico, nel comune di Paderno i lavori inizieranno presumibilmente a febbraio/marzo 2019. La Giunta Comunale ha preso atto dei contenuti discussi durante il suddetto incontro, mediante informativa n° 13/2018, non ravvisando particolari criticità. In data 26.3.2018 Città Metropolitana di Milano ha trasmesso a tutti i Comuni interessati dall’opera il progetto esecutivo aggiornato che dopo l’istruttoria tecnico amministrativa, in base al Decreto R.L. n° 1012 del 29.1.18, doveva essere approvato entro il 30.4.18.

A dicembre 2018 Città Metropolitana di Milano ha richiesto agli Enti interessati dalla nuova metrotranvia l’erogazione delle quote di competenza per l’anno 2019, evidenziando che alcuni Comuni tra cui Paderno Dugnano non devono procedere ad alcun pagamento in quanto hanno già liquidato una somma superiore alla relativa quota di competenza sino a tutto il 2019.

Rispetto agli interventi di risoluzione delle interferenze da parte degli Enti gestori di reti ed impianti nel sottosuolo, si evidenzia che sono stati ultimati ad eccezione di quelli di competenza di ITALGAS Reti SpA per i quali sono stati indetti più tavoli tecnici presso il Comune per organizzare i lavori in più fasi onde evitare disagi ai residenti e alla normale viabilità. In merito sono state rilasciate specifiche autorizzazioni alla manomissione del suolo pubblico nonché ordinanze per la modifica temporanea della viabilità lungo la Via Erba. A fine dicembre ’18 le lavorazioni erano quasi ultimate: doveva essere completato l’ultima parte della nuova condotta del gas, nel tratto compreso tra Via Santi e Via Baraggiole i cui lavori sono previsti a gennaio 2019.

Oggi Commissione Territorio su metrotranvie e Rho-Monza

Si riunisce oggi alle ore 18 la Commissione Territorio, probabilmente per l’ultima volta.

L’assessore Tonello fornirà gli ultimi aggiornamenti sulle due metrotranvie (Milano-Limbiate e Milano-Seregno) e sul cantiere Rho-Monza.

A quest’ultimo riguardo mi aspetto una comunicazione anche sulla questione delle mitigazioni ambientali su cui il CCIRM lo aveva sollecitato.

La riunione si svolge in Sala Giunta. Se il portone fosse chiuso suonare il campanello.