Cinisello, bomba rifiuti disinnescata dal NOE

Cinisello Balsamo è un Comune confinante con Paderno Dugnano. Questa notizia deve stimolare la riflessione di tutti noi per salvaguardare l’ambiente in cui viviamo e la nostra salute.

Ministero dell’Ambiente (12 novembre): Rifiuti, nuova operazione anti roghi del NOE a Cinisello Balsamo

Servizi su vari organi di informazione, tra cui Repubblica e Corriere della Sera.

Varie: sequestro sartoria cinese, raggiro anziani, Paderno D’ognuno

Il Cittadino (2 novembre): Blitz a Cascina San Giuseppe a Senago: sotto sequestro sartoria-pelletteria cinese

Milano Today (2 novembre): Cerca di raggirare due anziani, denunciata dai carabinieri. È successo nella giornata di martedì 30 ottobre, sul caso indagano i carabinieri

Circolo La Meridiana (2 novembre): Paderno D’ognuno – esposizione di opere, laboratori e pensieri – il 10 novembre 2018 al centro culturale Tilane di Paderno Dugnano

Silvana Carcano: “Siamo mafiosi?”

Il 19 ottobre scorso l’ex consigliera regionale M5S Silvana Carcano ha firmato il seguente articolo sulla testata Libera Informazione: Seminare mafia

La vera lotta alla mafia riporta all’interrogarci su chi siamo e su che società abbiamo costruito. Insegniamo ai nostri figli ad essere sempre i primi, a divenire uomini e donne forti che si sanno imporre sull’altro, a manipolare il potere, grande o piccolo che sia, come segno di successo sociale, a disinteressarsi della qualità e profondità delle relazioni umane. Domina da decenni l’educazione al potere e alla lotta continua, sfiancante, snervante, deprimente. Ignoriamo l’educazione all’amore e alla fragilità come caratteristica strutturale di noi stessi. Facilitiamo in tantissimi modi la competitività e quasi mai la cooperazione. Non esiste un’educazione al «noi», ma solo una all’«io».

La prostituta, la cannabis e noi

Il Giorno online (13 ottobre) riferisce la notizia: Paderno, era stata espulsa: prostituta in manette

Dal radicale Gianni Rubagotti la seguente nota:

Consegnate petizioni sulla Cannabis Terapeutica e sulla Zonizzazione della prostituzione

Oggi ho fatto protocollare 2 petizioni all’Ufficio Relazioni col Pubblico: una riguarda la richiesta di attivarsi per avere la autorizzazione a coltivare Cannabis Terapeutica a Paderno Dugnano, l’altra l’invito a sperimentare la zonizzazione della prostituzione come fatto a Mestre.
Nella lettera accompagnatoria alla prima invito il destinatario, il Vicesindaco facente funzioni di Sindaco Gianluca Bogani, a consultare la mozione in questo senso approvata dal Comune di Milano il primo ottobre scorso.
In essa si impegna il suo collega Sala a istituire un tavolo con le altre istituzioni per affrontare la carenza di un medicinale che serve a circa 20000 malati in Italia.
Il problema prostituzione è per ora ignorato dalla politica dopo un regolamento apparentemente molto restrittivo del 2013 ma nel marzo di quest’anno sono state arrestate 3 persone per aver picchiato prostitute sulla Comasina.
In base all’articolo 30 del Regolamento della Partecipazione Popolare il Sindaco (e quindi il facente funzioni) ha 30 giorni di tempo per rispondere.

Gianni Rubagotti

Decreto Salvini non modifica competenze della Polizia Locale di #PadernoDugnano

Paderno Dugnano non è un Comune con più di 100mila abitanti, dunque non beneficerà della possibilità, prevista nel Decreto Salvini su immigrazione e sicurezza, di consultare il Centro Elaborazione Dati interforze per l’identificazione delle persone.

Per lo stesso motivo il Comando di Paderno Dugnano non potrà neanche dotare gli agenti delle armi a impulsi elettrici (taser).

Entrambe queste misure hanno sollevato dubbi e critiche.

Azzardo: guardate come la lobby dei giochi è attenta a ciò che accade a #PadernoDugnano

La riunione della Commissione Legalità svoltasi martedì sera in Comune ha suscitato attenzione immediata nell’area economica che promuove i “giochi” d’azzardo.

AGIMEG, Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco, ha prontamente pubblicato questo lancio (12 settembre): Paderno Dugnano (MI): Comune al lavoro su Regolamento comunale sul gioco. Tra i luoghi sensibili saranno inseriti camere mortuarie, cimiteri e monasteri

Se Paderno è una landa desolata…

Ho visto anch’io le immagini della devastazione messa a segno due notti fa in piazza Falcone e Borsellino. Ne parla oggi il Notiziario: Paderno, parco giochi devastato dai vandali in piazza Falcone e Borsellino

Purtroppo queste scene dicono molto non solo dei vandali, ma anche dello stato di salute della nostra città. Troppe volte il territorio sembra in stato di abbandono.

Serve certamente un’Amministrazione Comunale più presente e più vigile, ma soprattutto il risveglio e la reazione di tutti noi!