Varie: coronavirus colpisce anche giovani, Clinica S.Carlo, sanificazione strade, appello di don Massimo, Carrefour riduca gli orari di apertura

Continua l’impegno del Comune, della Croce Rossa, della Protezione Civile e di tante altre realtà e persone impegnate per contenere la diffusione del virus…

Da Nova Milanese arriva purtroppo una notizia molto triste, riferita dal Notiziario: Coronavirus, le vittime sono anche giovani: Nova Milanese piange Fabrizio, morto a 32 anni

Di seguito altri aggiornamenti.

Il Giorno (18 marzo): Coronavirus, San Carlo di Paderno in prima linea: “Niente terrore, si lavora senza sosta”

Dalla pagina facebook del Comune:

🔴 Questa mattina è partita l’attività di sanificazione di strade , marciapiedi, piazze e piste ciclabili della nostra città. Il video a corredo di questo post mostra le modalità di intervento che dureranno circa otto giorni per coprire tutto il territorio comunale.
👉 E quando sarà completato non ci fermeremo: ricominceremo con una nuova programmazione per un secondo passaggio‼️
➡️ Intanto chiediamo a tutti i residenti proprietari di un box di utilizzarlo per il ricovero dell’auto in modo da liberare il più possibile le aree di sosta lungo le strade cittadine così da poterle pulirle ancora meglio🙏

Per aggiornamenti, qui http://www.comune.paderno-dugnano.mi.it/prim…/pagina211.html

L’appello di Don Massimo Mapelli ai padernesi, soprattutto giovani:

I sindacati rinnovano l’appello a Carrefour di rivedere gli orari di apertura. Si tratta di una questione che interessa direttamente la nostra comunità perché l’iper di Paderno Dugnano è un grande centro commerciale in cui lavorano e fanno acquisti molti padernesi. Condivido in pieno le richieste dei sindacati e spero che vengano accolte responsabilmente dall’azienda.

Pietro Occhiuto (FIOM): “Applicare in tutte le aziende il protocollo firmato”

Pietro Occhiuto, segretario della FIOM-CGIL Brianza, è padernese.

Ci ricorda che il sindacato è impegnato…

a trattare con le aziende per garantire sicurezza alle lavoratrici ed ai lavoratori metalmeccanici. E dove non ci sono queste condizioni si chiuda e si ripristini la sicurezza. Vi chiedo anche di condividere questo messaggio affinché possa arrivare in quelle aziende dove non c’è una Rsu, dove il sindacato non c’è.

Pietro Occhiuto

Recupero rottami ferrosi tra Paderno Dugnano, Germania e Novara Calcio

La stampa sportiva parla del ruolo della società RMC, una ditta che si occupa di recupero di rottami ferrosi con sede operativa a Paderno Dugnano, nella vicenda della società Novara Calcio:

Maurizio Rullo, nuovo azionista di maggioranza del Novara Calcio, è fondatore di TM Commodities in Germania e direttore commerciale della RMC con sede operativa a Paderno Dugnano.

Carrefour e altri Centri Commerciali: crisi del modello iper ed esuberi

La costruzione del mega centro commerciale a Cinisello Balsamo (che certamente avrà influssi sul Carrefour padernese) può proseguire. Il TAR ha respinto la richiesta di sospensiva. Lo riferiva ieri Il Giorno: Cinisello, i lavori al centro commerciale vanno avanti: nessuna sospensiva

In generale l’andamento degli ipermercati continua a registrare difficoltà. Vedi report di GDO News di ieri (parzialmente in chiaro): Finiper: miglior margine commerciale

La situazione in Francia è agitata: Carrefour ha dichiarato 1.200 esuberi.

Anche in Italia il problema esiste. Di seguito un aggiornamento dall’anteprima del Notiziario Settimanale Web TgLab Edizione del 29 marzo 2019 di Fisascat Cisl:

Aperta la fase sindacale della procedura di licenziamento collettivo avviata dalla multinazionale francese della grande distribuzione organizzata per 580 fra lavoratrici e lavoratori attualmente impiegati presso 32 dei 50 ipermercati in Lombardia, Veneto, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Lazio e Sardegna. «La Fisascat Cisl – ha dichiarato il segretario nazionale della categoria cislina Vincenzo Dell’Orefice – ritiene fondamentale condividere soluzioni tese a valorizzare la risoluzione incentivata dei rapporti di lavoro ed evitare fughe in avanti da parte dell’azienda su trasferimenti unilaterali ed altre forme “poco canoniche” di gestione degli organici». «Oltre che di parlare di crisi, – ha affondato – Carrefour deve anche chiarire come intende rispondere alla sfida del mercato e se vuole ancora investire in italia». Per il sindacalista «occorrono garanzie sul futuro e piani chiari e attuabili».

Una quindicina di esuberi anche nell’iper di Paderno Dugnano.