Branduardi: nuovo Kyrie per dire l’oltre

Il 12 novembre scorso Angelo Branduardi ha annunciato su Facebook il suo nuovo lavoro: ascolta su Souncloud

Cari amici,
sorpresa! Il mio regalo di Natale è pronto. In questi mesi di obbligata e sofferta inattività sono alla fine riuscito a realizzare qualcosa di buono per voi e soprattutto per me. In maniera per me insolita ed alquanto rocambolesca, nel rispetto delle regole di distanziamento etc,etc… ho lavorato all’incisione di alcuni brani. A Trieste sono stati realizzati i cori, la batteria nello studio di Lele Melotti, pianoforte ed altro a casa di Fabio Valdemarin ed infine nel mio “Studio dell’Angelo” abbiamo inciso la mia voce, il mio violino ed eseguito il missaggio col supporto tecnico di Gabriele Rocchi.Il primo titolo è “Kyrie Eleison (Signore abbi pietà)” ed è una melodia inedita, nata dalla citazione del Kyrie della “Missa Luba”, di tradizione congolese. Nella “Missa Luba” l’umanità canta in coro “Signore abbi pietà” e io nella parte che canto mi interrogo sulla Ricerca: c’è una Domanda e c’è una Risposta. Come ho anticipato questo è il mio regalo di Natale per chi mi segue, per cui a partire dal giorno 16 novembre 2020 sarà disponibile a titolo gratuito, per una finestra temporale di sette giorni, dopo di che andrà a pagamento sulle maggiori piattaforme. Per intanto buon ascolto e aspettatevi altre sorprese.
A presto!
Angelo
Ph.Karine Dehoorne‎

Di seguito il testo:

Kyrie eleison

Perché lungo è il cammino
Quando avanza la sera
Ed un lume non basta
Per portarmi la luce
Tutto il pane non basta
Per saziare la fame
Tutta l’acqua non basta
Per calmare la sete
E l‘amore non basta
Per lenire il dolore

Se apri gli occhi, ora vedi
Prendi fiato e respira
Oltre le ombre cammina
Scopri, conosci ed esplora
Non giudicare, consola
Non ti scordare il perdono
Perché lungo è il cammino
Quando avanza la sera
E l’amore non basta
Per lenire il dolore

Kyrie eleison

E questo lume non basta
Per riportarti la luce
E tutto il pane non basta
Per saziare la fame
E tutta l’acqua non basta
Per calmare la sete
Tutto il fuoco non basta
per scaldarti le mani
E l’amore non basta
per lenire il dolore

Kyrie eleison

E l’amore non basta
per lenire il dolore

Kyrie eleison

(Testo di Luisa Zappa)

Natale, ritorno alla semplicità 

Al termine di questa giornata di festa,  trascorsa nella gioia dell’intimità familiare e allietata da molti scambi di auguri, sento affiorare in me un desiderio di semplicità.

È questo l’aspetto che mi sembra più vero del Natale. 

Disarmante nella sua naturalezza. Incantevole nella sua quotidianità, priva di lustrini e di elementi degni di nota. 

Un bambino è nato per noi. E questo ci basta.