Adolescenti e web: #PadernoDugnano per l’alleanza educativa

Giovedì scorso si è svolta un’importante tavola rotonda, in formato virtuale, moderata dalla Dirigente scolastica dell’Istituto Croci di Paderno Dugnano, prof.ssa Paola Perrino: “Adolescenti e Web: un’alleanza educativa per crescere buoni cittadini digitali”.

Durante l’incontro è stato presentato il progetto “Una Patente per lo smartphone”, progetto interregionale realizzato dalla Rete delle Scuole Secondarie di Paderno Dugnano, rivolto ai ragazzi delle classi prime delle scuole secondarie di primo e secondo gradi di Paderno.

Di seguito il video della serata.

Educare, educare, educare: necessità prima

Il tema dell’educazione (non della buona o cattiva educazione, ma dell’azione educativa intesa come fonte di socialità) è stato spesso sottovalutato o anche tenuto ai margini in nome di una libertà educativa che spesso si è configurata come giustificazione pretestuosa per abbandonare invece i più giovani a se stessi, ai media e, più di recente, ai social…

Oggi più che mai si avverte il bisogno di tornare a educare, cioè a lavorare con i ragazzi facendo loro intravedere dei fini per cui valga la pena vivere.

In questo orizzonte segnalo il comunicato stampa della Diocesi di Milano:

L’ARCIVESCOVO INVITA TUTTA LA DIOCESI A UN MOMENTO DI PREGHIERA PER ADOLESCENTI E GIOVANI, LA SERA DEL 21 FEBBRAIO
 
Milano, 13 febbraio 2021 – Anche a seguito dei drammatici fatti di cronaca che hanno recentemente coinvolto alcuni adolescenti e giovani, e in sintonia con l’appello di papa Francesco, che l’8 febbraio scorso – nel discorso al Corpo Diplomatico presso la Santa Sede – ha chiesto di non rimanere inerti di fronte alla “catastrofe educativa”, l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, invita tutta la Diocesi a una speciale preghiera il 21 febbraio, prima domenica di Quaresima.
 
Lo fa con un’accorata lettera in cui intende «condividere lo strazio dell’impotenza». Desiderio dell’Arcivescovo è quello di «dare voce a tutti i genitori, gli educatori, gli insegnanti che percepiscono questo momento come una emergenza spirituale ed educativa e si rendono conto che non sono a portata di mano rimedi e soluzioni immediate».
 
Soprattutto, mons. Delpini vuole «dare voce a ragazzi e ragazze che sono sconvolti dall’isolamento, dai comportamenti incomprensibili e violenti fino alla morte di coetanei ai quali sono affezionati».
 
«Vorrei – scrive ancora l’Arcivescovo nella lettera che in questi giorni è stata inviata a tutte le parrocchie – che questa voce arrivasse alle istituzioni e che l’alleanza tra le istituzioni si rivelasse con maggior evidenza e incisività. Brucia dover constatare la mia, la nostra impotenza».
 
Ma, prosegue Delpini, «non ho niente da rimproverare a nessuno, non ho niente da insegnare. Verrà il momento per discorsi più ragionati, per proposte e impegno: la Chiesa c’è, ci sarà, per tutti. Ma in questo momento porto davanti al Signore questi sentimenti, con la certezza che il Signore continua ad amare ciascuno».
 
Con queste premesse e intenzioni, l’Arcivescovo conclude la lettera annunciando che domenica 21 febbraio pregherà dalle 20.45 nel santuario di San Pietro in Seveso: «Vorrei sentire che siamo in tanti in ogni parte della Diocesi a pregare in quella sera di inizio Quaresima. Tanti: genitori, adolescenti e giovani appassionati del bene e avvertiti del male che insidia e rovina anche i loro coetanei. Tanti: preti, persone consacrate, insegnanti, educatori, tutti coloro che condividono lo strazio dell’impotenza e continuano a gridare verso Dio. Ogni chiesa, ogni santuario, ogni convento, ogni monastero, può essere aperto, in questo stesso orario, per un tempo di preghiera».
 
Leggi sul sito della Diocesi di Milano

Raccogliere la sfida educativa contro bullismo e violenza giovanile

Il pestaggio avvenuto nel sottopasso della stazione di Paderno merita attenzione come sintomo del malessere dei più giovani.

Serve l’attenzione di tutti (non la delega alle agenzie educative) per rispondere ai bisogni dei ragazzi, soprattutto in questo tempo difficile caratterizzato dall’emergenza sanitaria.

Di seguito il commento del Sindaco Casati.

Branduardi: nuovo Kyrie per dire l’oltre

Il 12 novembre scorso Angelo Branduardi ha annunciato su Facebook il suo nuovo lavoro: ascolta su Souncloud

Cari amici,
sorpresa! Il mio regalo di Natale è pronto. In questi mesi di obbligata e sofferta inattività sono alla fine riuscito a realizzare qualcosa di buono per voi e soprattutto per me. In maniera per me insolita ed alquanto rocambolesca, nel rispetto delle regole di distanziamento etc,etc… ho lavorato all’incisione di alcuni brani. A Trieste sono stati realizzati i cori, la batteria nello studio di Lele Melotti, pianoforte ed altro a casa di Fabio Valdemarin ed infine nel mio “Studio dell’Angelo” abbiamo inciso la mia voce, il mio violino ed eseguito il missaggio col supporto tecnico di Gabriele Rocchi.Il primo titolo è “Kyrie Eleison (Signore abbi pietà)” ed è una melodia inedita, nata dalla citazione del Kyrie della “Missa Luba”, di tradizione congolese. Nella “Missa Luba” l’umanità canta in coro “Signore abbi pietà” e io nella parte che canto mi interrogo sulla Ricerca: c’è una Domanda e c’è una Risposta. Come ho anticipato questo è il mio regalo di Natale per chi mi segue, per cui a partire dal giorno 16 novembre 2020 sarà disponibile a titolo gratuito, per una finestra temporale di sette giorni, dopo di che andrà a pagamento sulle maggiori piattaforme. Per intanto buon ascolto e aspettatevi altre sorprese.
A presto!
Angelo
Ph.Karine Dehoorne‎

Di seguito il testo:

Kyrie eleison

Perché lungo è il cammino
Quando avanza la sera
Ed un lume non basta
Per portarmi la luce
Tutto il pane non basta
Per saziare la fame
Tutta l’acqua non basta
Per calmare la sete
E l‘amore non basta
Per lenire il dolore

Se apri gli occhi, ora vedi
Prendi fiato e respira
Oltre le ombre cammina
Scopri, conosci ed esplora
Non giudicare, consola
Non ti scordare il perdono
Perché lungo è il cammino
Quando avanza la sera
E l’amore non basta
Per lenire il dolore

Kyrie eleison

E questo lume non basta
Per riportarti la luce
E tutto il pane non basta
Per saziare la fame
E tutta l’acqua non basta
Per calmare la sete
Tutto il fuoco non basta
per scaldarti le mani
E l’amore non basta
per lenire il dolore

Kyrie eleison

E l’amore non basta
per lenire il dolore

Kyrie eleison

(Testo di Luisa Zappa)

Libri scolastici e altro: il Comune aiuta le famiglie

Con l’inizio dell’anno scolastico le famiglie devono affrontare numerose spese.

Quest’anno l’Amministrazione Comunale ha ripensato completamente il vecchio bonus libri, rendendolo uno strumento molto più ampio ed efficace a sostegno dei percorsi educativi dei bambini/ragazzi della nostra città.

Vedi sito comunale: Scuola Inclusione e Scuola Merito +SCUOLA

Per il contributo +SCUOLA INCLUSIONE la domanda può essere inoltrata dalle ore 8.00 di mercoledì 16 settembre alle ore 12.00 di lunedì 9 novembre 2020.

Primo giorno di scuola

Anche per me oggi è stato il primo giorno di scuola. Un inizio così particolare da non avere precedenti.

Al piacere di rivedere i ragazzi si è unito un sentimento di imbarazzo e impaccio per le difficoltà connesse alle attività di insegnamento.

Fare scuola è parlare e ascoltare, ma la mascherina rende tutto più faticoso; è stare vicini, mentre le regole ora chiedono distanziamento; è ricerca di relazione, ma le relazioni ora sono meno spontanee e più controllate… Per non parlare delle difficoltà che si prospettano per il futuro e che il primo giorno di scuola non si manifestano in tutta la loro forza…

Comunque, ci siamo… E non è poco!

Buon anno scolastico!

Convitto Falcone di Pasquale Scimeca: un corto da guardare

Grazie alla Cineteca Italiana, che nella nostra città gestisce Area Metropolis 2.0, fino al 31 maggio è possibile vedere in streaming il corto Convitto Falcone di Pasquale Scimeca.

L’opera è stata presentata in anteprima alla 69esima Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Eventi speciali ed è stato girato quasi interamente all’interno del Convitto di piazza Sett’Angeli a Palermo.

Dura 30 minuti, merita la visione.

Soprattutto oggi.

Registrati e guarda gratuitamente in streaming

Cestini, così no!

Stamattina ho scattato questa foto e ho deciso di postarla perché occorre spiegare anche ciò che sembra ovvio…