Luca Crovi a #PadernoDugnano per raccontare la milanesità

Ricevo da Luciano Bissoli la seguente segnalazione che pubblico volentieri:

Vi invitiamo venerdì sera 18 gennaio in Auditorium Tilane alla presentazione del romanzo di Luca Crovi  “L’OMBRA DEL CAMPIONE” che presenta storie della Milano del 1928, alle prese con la “guerra dichiarata del fascismo ai duri meneghini”, la mala e il ricordo di Giuseppe Meazza, icona dello sport del calcio (quello vero ed autentico).Tutto sapientemente ovattato, avvolto dalla spessa coltre della “schighera”, la fitta e pungente nebbia milanese.

L’autore, Luca Crovi, figlio del celeberrimo romanziere Raffaele, nostro concittadino, è noto come redattore della Casa Editrice Bonelli di Milano, collaboratore di varie testate italiane e uno tra i massimi esperti esperti italiani del genere “noir”. Come potrete rilevare dal volantino allegato, lo svolgimento della serata si presenta particolarmente accattivante.

Non perdete questa occasione di intensa “milanesità”.

Cordiali saluti.

Luciano Bissoli,
pres. Ass. La Compagnia del Pilastrello

Metropolis, tutto esaurito per De André

La serata musicale in momoria di Fabrizio De André, organizzata dal Circolo Eco-Culturale La Meridiana presso Area Metropolis 2.0 ha avuto un successo strepitoso al punto che la sala non è stata in grado di accogliere tutte le persone intervenute.

Vi segnalo sul blog della Meridiana il resoconto dell’evento e la videoregistrazione integrale: Serata in omaggio a Fabrizio De Andrè del 10 gennaio 2019 con tutto esaurito

Potenza della #parola

Le parole sono diverse tra parlato e scritto.

Io, per esempio, mi chiamo Giovanni Giuranna (questo è il mio nome per iscritto), ma nel mondo magico dei suoni sono /dʒo’vanni dʒu’ranna/.

Per entrare veramente in relazione con la realtà è importante non fermarsi a codificazioni unilaterali; occorre auscultare attentamente le parole, prenderle sul serio per coglierne il dinamismo esistenziale.

Quando si riesce a fare ciò, la parola si rivela nella sua forza poietica, creatrice e generatrice di mondi; in caso contrario resta segno grafico o semplice flatus vocis.

Troppo spesso chiacchiera improduttiva.

Presto in libreria i 10 comandamenti di Silvana Carcano

Ho il piacere di segnalare una novità editoriale a firma di Silvana Carcano, ex consigliera regionale M5S.

Di seguito una presentazione del volume:

Vi presento l’esito del mio periodo sabbatico! La mia creatura sarà in libreria dal 22 gennaio (anche in versione e-book).
Il tutto nasce dalla constatazione che viaggiamo senza bussola, e, cosa ancor peggiore, senza un comandante che guidi la nostra nave. E allora: hanno ancora senso i dieci Comandamenti nella società attuale? Per rispondere a questa domanda, ho incontrato dieci persone, e dalle nostre conversazioni su ogni singolo precetto sono emersi dieci originali significati del decalogo, a prescindere da un’appartenenza religiosa o meno. Sì, perché è con gli altri, per gli altri e dagli altri che troviamo vita, speranza e nuove idee, aprendoci alla relazione e al dialogo.
Nel Vishnu Purana si legge: «Quando la società raggiunge uno stadio in cui la proprietà determina il rango, la ricchezza diviene l’unica fonte di virtù, la passione il solo legame che unisce marito e moglie, la falsità la fonte del successo nella vita, il sesso l’unico mezzo di ottenere godimento, e quando i paramenti esteriori vengono confusi con la religione interiore allora siamo nel Kali Yuga». È così. Noi in occidente abbiamo dieci Parole che possono esserci d’aiuto per uscire «dal Kali Yuga»: sono apertura all’eterno, dalla notte dei tempi, al passo coi tempi. Sono solo dieci. Tuttavia, contengono l’infinito.
Le dieci conversazioni sono con: Abdullah Tchina, imam di Sesto S. Giovanni; Giampiero Massolo, presidente dell’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) ed ex direttore generale dell’intelligence italiana; Maurizio Colasanti, direttore d’orchestra; Nando dalla Chiesa, sociologo, docente universitario e, ovviamente, figlio del Generale dalla Chiesa; Mario Furlan, fondatore dei City Angels; Paolo Gulisano, medico, scrittore e uno dei più apprezzati cultori di Star Wars e letteratura fantasy, in particolare, di Tolkien; Paolo Ricci, docente universitario ed ex presidente delle Belle Arti di Napoli; Susanna Parigi, cantautrice italiana; Samuele Pinna, sacerdote ambrosiano e teologo; Enzo Favoino, coordinatore scientifico di Zero Waste Europe. Postfazione di Elena Lea Bartolini De Angeli, studiosa di origine ebraica e teologa dell’ecumenismo.
Non vedo l’ora di sapere cosa pensate del libro!

Silvana Carcano

Donne, violenza, cinema: sabato 1 dicembre in Tilane

Segnalo la seguente iniziativa condotta e promossa da Nicola Turano (capogruppo di Forza Italia), che la presenta con queste parole. Sarò presente con piacere e parteciperò al dibattito.

PRESENTAZIONE DEL FILM “LA DONNA CHE MI SALVO’ LA VITA”

“Una storia di coraggio, di amicizia e di mistero.
Una giovane ragazza viene coinvolta in una serie di brutali omicidi.
Determinata a scoprire fino in fondo il colpevole di tutto, capisce ben presto che per risolvere il mistero, avrà bisogno dell’aiuto di persone speciali, fino a quando non verrà a conoscenza di un importante verità che le cambierà la vita.”
Questo recita la trama del film “La donna che mi salvò la vita”, film diretto e prodotto da Egidio Maggi che avrà come tema centrale quello della violenza sulle donne e che sarà presentato in esclusiva sul nostro territorio, la nostra amata Città : Paderno Dugnano.
Tutto ciò sarà reso possibile dall’associazione PEOPLE MOVER, associazione molto attiva sul tema della cultura con all’attivo organizzazioni di mostre e convegni sul territorio.
Uno degli obiettivi di PEOPLE MOVER è proprio quello di valorizzare il talento, lo stesso talento che ha dimostrato Egidio Maggi e tutto il cast del film.
Questo film racchiude una storia nella storia, quella del regista.
Un esempio di forza di volontà, di lotta per i propri sogni, del non arrendersi mai.
Una storia molto curiosa quella del regista e del suo film che lascerà tutti con il fiato sospeso…
Appuntamento a Sabato 1 Dicembre alle ore 20.45 in auditorium Tilane, piazza della divina commedia, Paderno Dugnano.

Nicola Turano

Matteo Bussola a #PadernoDugnano: lunedì 3 dicembre

Lunedì 3 dicembre 2018 – Ore 21.00 – Biblioteca Tilane – Piazza della Divina Commedia 3/5 – Paderno Dugnano (MI). Tilane InContra MATTEO BUSSOLA
Presentazione e discussione dellibro “La vita fino a te”.

Matteo Bussola, ex architetto, fumettista e scrittore, presenta il suo ultimo lavoro: un libro sulle relazioni con l’altro, sulla straordinarietà dell’ordinario, biografie, incontri, separazioni e strade percorse insieme o abbandonate ma del tutto autentiche. 

L’autore presenterà il suo ultimo libro “La vita fino a te” (Einaudi Stile Libero, 2018) e dialogherà con lo scrittore padernese Riccardo Medana.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Evento Facebook ufficiale: https://www.facebook.com/events/706059073094872/

L’AUTORE 

Classe 1971, Matteo Bussola è un exarchitetto, fumettista diventato scrittore di successo nonché conduttore radiofonico.

Nel 2007 esordisce con il n. 23 di Detective Dante per Eura Editoriale ed in seguito disegna per Star Comics, Soleil Productions e Humanoides Associés. Nel 2011, con Paola Barbato, crea il web comic Davvero, che esce anche in edicola sotto il marchio Star Comics. Nel 2012 comincia la collaborazione con Sergio Bonelli Editore ed entra a far parte dei disegnatori della serie Adam Wild.

Oltre alla passione per i fumetti, Matteo coltiva quella per la scrittura. Nel 2016 esce il suo primo libro “Notti in bianco, baci a colazione” per Einaudi Stile Libero che diventa un best seller. Nel 2017 pubblica “Sono puri i loro sogni” e, nel maggio 2018, esce sempre per Einaudi Stile Libero il suo terzo libro “La vita fino a te”. Da settembre 2017 conduce su Radio24 la trasmissione “I Padrieterni”, insieme a Federico Taddia.

IL LIBRO

Ne “La vita fino a te”, Bussola sceglie di parlare delle relazioni con l’altro: l’amore ma anche il dolore e la bellezza, la tenerezza e il rimpianto di ciò che si è perso. Cosa c’è di straordinario nell’ordinarietà? Matteo ce lo svela in un romanzo che racconta di sentimenti, dell’istante in cui nascono, del tempo che abitano. Lo fa mettendosi a nudo, ricordando gli amori passati, per ripercorrere la strada che lo ha portato fino a qui, alla sua esistenza con Paola e le loro tre figlie. Soprattutto, lo fa specchiandosi nelle storie di ciascuno, quelle che incontra stando nel mondo senza mai dare il mondo per scontato, disegnando biografie possibili, incontri, separazioni e strade percorse insieme o abbandonate ma del tutto autentiche.

Sarà possibile acquistare in loco le copie dei libri dell’autore grazie alla libreria Parole Dolci di PadernoDugnano.