Ecologia integrale: qualcosa si muove nella chiesa a livello internazionale

La campagna di sensibilizzazione su temi ambientali e sociali lanciata dalla Chiesa Cattolica merita la massima attenzione.

Sull’Osservatore Romano di oggi, la pagina 8 è totalmente dedicata al 5° anniversario dell’enciclica Laudato Si’. In particolare, si descrive l’anno “giubilare” dedicato all’ecologia integrale e un’iniziativa dell’episcopato francese, che ha lanciato una rivista online sul tema.

#LaudatoSi5: oggi inizia un anno speciale per riflettere sull’ecologia

Lo ha annunciato oggi Papa Francesco al termine della preghiera di mezzogiorno.

Vatican News (24 maggio): Francesco: un anno speciale dedicato alla Laudato si’ e alla cura della casa comune

Accolgo con gioia questa decisione perché penso che siamo TUTTI chiamati a confrontarci e metterci in gioco sui temi dell’ecologia integrale.

Don Luigi Alberio lascia un ricordo vivo nel cuore di tanti

E’ un giorno triste, oggi, da quando siamo stati raggiunti dalla notizia della morte improvvisa di don Luigi Alberio.

Il ricordo del Sindaco Ezio Casati:

Nel pomeriggio di oggi è deceduto Don Luigi Alberio a causa di un malore improvviso. Aveva 75 anni, dal 1989 al 2007 è stato parroco a Cassina Amata ma il suo legame con la nostra comunità è rimasto sempre forte e vivo.
“L’ho sentito proprio ieri, mi aveva chiamato per un confronto e per scambiare qualche informazione sulla riapertura dei centri estivi. Aveva sempre nella mente e nel cuore le famiglie, i bambini e tutte le persone che con lui sono ogni giorno impegnate in tutte le realtà sociali che ha fondato e avviato nella sua lunga missione – ricorda il Sindaco Ezio Casati . Con Don Luigi ho condiviso una profonda amicizia, nata sul campo: io da Sindaco al primo mandato e lui da parroco sempre impegnato e propositivo. Sono tanti i ricordi e i momenti di comunità vissuti insieme, la sua vicinanza è stata per me importante nelle scelte che ho fatto nel corso del mio impegno politico. E’ lungo l’elenco dei progetti che ha realizzato grazie all’associazione che porta il suo nome e che continuano ad essere un dono per i nostri concittadini più fragili. Alla sua famiglia e a tutti i suoi collaboratori, che considerava come una famiglia ancora più grande, esprimo il cordoglio dell’Amministrazione Comunale e dell’intera città. Don Alberio continuerà ad essere presente, a volerci bene, a prendersi cura di noi attraverso quello che ci ha lasciato, le associazioni, i centri di accoglienza. Nel sorriso di ogni bambino e nell’abbraccio di ogni mamma di cui si prendono cura le comunità che ha fondato, ci sarà sempre un messaggio di speranza e di solidarietà. E’ questo l’insegnamento più bello che ci ha lasciato: avere il coraggio e la volontà di vedere sempre una bella luce in fondo ai momenti più bui. Grazie Don Luigi”.

Chiesa di Milano: Don Luigi Alberio

Il Cittadino (20 maggio): Addio a don Luigi Alberio, per anni colonna di Cassina Amata e dell’associazionismo

Il Gazzettino Metropolitano (20 maggio): È morto don Luigi Alberio: fu parroco a Paderno Dugnano per 18 anni

Prima Saronno (20 maggio): Addio don Luigi Alberio, una vita dedicata al prossimo

La Provincia di Como (20 maggio): Mozzate piange don Luigi Alberio«Perdiamo un grande benefattore»

Varese Press (20 maggio): Mozzate: piange la scomparsa di don Luigi Alberio

Comunità pastorale di Palazzolo e Cassina Amata (20 maggio): Santo Rosario in suffragio di Don Luigi Alberio

Videoconferenza ambiente sul sito della Diocesi di Milano

La news della videoconferenza, organizzata domani sera dal Comune, è segnalata sul sito diocesano: Paderno Dugnano per l’ambiente

Anche il Circolo Grugnotorto di Legambiente e la Comunità pastorale S.Paolo VI di Dugnano – Incirano – Calderara danno notizia dell’appuntamento.

Il cambiamento climatico riguarda tutti: è ora di reagire!

La Settimana Laudato Si’ è iniziata nel migliore dei modi, con iniziative molto partecipate in varie parti del mondo…

Stamattina Papa Francesco l’ha ricordata brevemente durante la preghiera del Regina Coeli:

Oggi comincia la Settimana Laudato si’, che finirà domenica prossima, nella quale si ricorda il quinto anniversario della pubblicazione dell’enciclica. In questi tempi di pandemia, nei quali siamo più consapevoli dell’importanza della cura della nostra casa comune, auguro che tutta la riflessione e l’impegno comune aiutino a creare e fortificare atteggiamenti costruttivi per la cura del creato.

Papa Francesco

Stasera poi si è tenuta la seconda parte del ritiro internazionale Laudato Si’ in lingua inglese.

Si tratta sicuramente di un appuntamento del mondo cattolico, ma solo i distratti non colgono la portata di questa iniziativa globale… L’enciclica Laudato Si’ ha l’obiettivo di contribuire all’impegno di tutti – cattolici e non – per la cura della casa comune.

Un anno intero, anzi sette dedicati alla #LaudatoSi

Mi sarebbe bastata l’enfasi data quest’anno al quinto anniversario dell’enciclica Laudato Si’, a cui viene dedicata una settimana per farla conoscere e sottolinearne l’importanza (16-24 maggio)…

Scopro invece che la Settimana Laudato Si’ è solo l’introduzione ad un anno intero dedicato all’enciclica socioambientale: dal 24 maggio 2020 al 24 maggio 2021! Così infatti ha deciso il Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale.

Ottimo!

In 12 mesi… a furia di insistere… si potrà fare una più efficace sensibilizzazione su questi temi. E’ in ballo la “conversione ecologica” (come la chiamava, prima di Papa Francesco, l’indimenticato Alex Langer).

Leggo meglio la notizia e… mi accorgo che è ancora più promettente: l’anno dedicato alla Laudato Si’ apre in realtà un settennio!

Durante l’anno speciale di anniversario, informa il dicastero pontificio, verrà avviato un programma e un pubblico impegno da parte delle varie istituzioni per un percorso di “sostenibilità totale” da realizzare in 7 anni, nello spirito della Laudato sì. Destinatari; famiglie, diocesi, scuole, università, ospedali e strutture sanitarie, mondo degli affari, ordini religiosi. Per “incoraggiare e promuovere azioni concertate individuali e comunitari per la cura della nostra casa comune” e per “promuovere buone pratiche” in questo ambito verranno infine istituiti i Premi annuali Laudato sì. La prima cerimonia di premiazione avverrà proprio a conclusione dell’anno speciale dedicato al quinto anniversario dell’enciclica di Papa Francesco.

(Agenzia SIR, 16 maggio 2020)

Informatevi direttamente:

Agenzia SIR (16 maggio): Laudato si’: Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale, un anno speciale dedicato al quinto anniversario

Vatican News (16 maggio): Un Anno Speciale dedicato alla Laudato si’

E sull’Osservatore Romano di oggi (che offre anche un supplemento dedicato a Giovanni Paolo II) si legge questo articolo: Un anno speciale per celebrare la Laudato Si’.

Avvenire (16 maggio): È la «Laudato si’» la pietra angolare sui cui rifondare presente e futuro

Diocesi di Milano (14 maggio): «Regolarizzare badanti e colf senza contratto è un atto di giustizia secondo i principi della “Laudato si’”»

National Catholic Reporter (15 maggio): Here’s what to expect for Laudato Si’ Week as pope’s ecology document turns five

Laudato Si’ come road map

Da oggi al 24 maggio i cattolici di tutto il mondo (e non solo 🙂 ) sono invitati da Papa Francesco a prendere sul serio l’appello di Madre Terra. E’ la Settimana Laudato Si’, a cui ho accennato nel post precedente.

Vi invito a guardare questo breve video, molto intenso.

Personalmente seguo con interesse e ho l’impressione che questi cinque anni dalla pubblicazione dell’enciclica non siano trascorsi invano. Qualcosa sta crescendo tra i cattolici di tutto il mondo: una sensibilità ecologica nuova, che parla più lingue e che spinge ad incontrarsi e ad agire.

Faccio un esempio concreto: oggi e domani si sta svolgendo un ritiro Laudato Si’ in videoconferenza su Zoom. Tutto in lingua inglese con centinaia di persone collegate da vari paesi: New York, Bogotà, Portland, Roma, Gran Canaria, Manaus, ecc…

Con qualche spunto simpatico: nella chat Franca S. scrive sconsolata: “Una traduzione in italiano? non capisco nulla”. E poco dopo le risponde Donata M.: “Il ritiro di oggi è in inglese”. E Yeni dall’Ecuador: “No puedo seguirles por el idioma”.

Provate a dare un’occhiata ai due video trasmessi oggi pomeriggio in streaming: Laudato Si’ Retreat: An Introductory Immersion (1) e Laudato Si’ Retreat: An Introductory Immersion (2)

Domani dalle 19 alle 20,30 la seconda parte del ritiro sempre sul canale youtube del Global Catholic Climate Movement.

Il ritiro in italiano è programmato per sabato 23 maggio (ore 9-13).

Su Twitter è interessante curiosare tra gli hashtag #LaudatoSi5 #LaudatoSiWeek #SemanaLaudatoSi #LaudatoSiWeek2020 #LaudatoSi

Qualcosa di bello si sta sviluppando.