Villaggio, cittadini in azione contro il buio

Il problema è stato segnalato più volte all’Amministrazione Comunale da residenti preoccupati dalla situazione dei sottopassi Rho-Monza completamente al buio e, nel caso di via Trieste, con un fondo stradale del marciapiede / pista ciclabile piuttosto pericoloso.

Occorre accendere i riflettori su una situazione che non può essere tollerata.

Passaparola e vieni anche tu!

Di seguito l’iniziativa dei Circoli Acli – Legambiente – Meridiana.

Per protestare contro lo stato di trascuratezza dei sottopassi di via Trieste e via Brasile, lasciati completamente al buio e per questo pericolosi, il Circolo Acli Villaggio Ambrosiano, il CCIRM, il Circolo Eco-culturale La Meridiana e il Circolo Grugnotorto Legambiente, hanno indetto una manifestazione di protesta che avrà luogo sabato 1/12 alle ore 17.30, con ritrovo di fronte all’ingresso della scuola Curiel.
Sarà anche l’occasione per richiamare l’attenzione degli organi competenti sul grave rischio che i lavori, relativi alla riqualificazione in autostrada della Rho Monza, già pesantemente in ritardo, subiscano ulteriori ritardi inaccettabili a causa di ventilati problemi finanziari di una delle aziende che compongono il consorzio che si è aggiudicato l’appalto.
Si invita la cittadinanza a partecipare

Gli organizzatori


Villaggio: stasera Ziliotto presenta le iniziative delle Acli Milanesi per le prossime elezioni europee

Stasera alle ore 21 invito gli interessati all’incontro di Zona delle Acli Nord Milano, che si svolgerà al Circolo Acli del Villaggio Ambrosiano.

Silvio Ziliotto (che riceverà l’Ambrogino d’Oro a nome di IPSIA) interverrà per presentare le iniziative che le ACLI milanesi hanno messo in programma in vista delle elezioni europee del 26 maggio.

Per approfondire vedi sito del Circolo Acli di Paderno Dugnano

Piazza solidale: Africa al centro

Alle ore 11 vi aspetto in Tilane per una chiacchierata a più voci sull’Africa e sul saccheggio in corso che provoca movimenti di profughi.

Insieme a relatori di rilievo (il giornalista Raffaele Masto, l’infaticabile Paolo Sormani fondatore dell’associazione limbiatese Variopinto e Suor Agata Cantoni, missionaria comboniana) parlerò anch’io, attingendo all’esperienza missionaria fidei donum vissuta a Garoua, nord Camerun, con la mia famiglia da novembre 2000 a giugno 2002.