La Bibbia è una storia di migranti: padre Giulio Michelini oggi su Avvenire

Da Avvenire di oggi vi invito a leggere l’articolo di padre Giulio Michelini, frate minore originario di Palazzolo e docente di Sacra Scrittura ad Assisi: La Parola intreccia l’attualità. La storia della salvezza? Un percorso di migrazioni

Ringrazio Elena Bissoli per la pronta segnalazione.

La politica e gli errori dei giornalisti

Qui lo dico e qui lo nego: la colpa è dei giornalisti. Sempre.

Nel tweet che segue attiro la vostra attenzione su un dettaglio che mi ha incuriosito leggendo Il Notiziario di questa settimana (cronaca di Paderno Dugnano, pagina 45).

Sorvolo sul contenuto principale dell’articolo, per lasciarvi il desiderio di saperne di più e, conseguentemente, di andare in edicola ad acquistare il settimanale.

Mi concentro sulle ultime righe del pezzo (non firmato).

La giovane consigliera comunale di Forza Italia, Elisabetta Russo, ha da poco iniziato a lavorare a Barcellona ma garantisce che manterrà “l’impegno politico tra i banchi della maggioranza in occasione di Consigli Comunali e impegni istituzionali… anche per questo ultimo anno di mandato”.

E’ giusto precisare: avendo votato nella primavera del 2014, l’anno corrente è il penultimo dell’Amministrazione Alparone bis. Le prossime elezioni a Paderno sono previste nel 2019.

I giornalisti sbagliano sempre…

Paderno Dugnano, la violenza della grandine

La grandinata che ha colpito Paderno Dugnano è stata impressionante. Il video in diretta di Youtuber Maury, bloccato in auto nel parcheggio dell’Oratorio Don Bosco, rende l’idea della violenza delle raffiche.

Per quantificare i danni dobbiamo aspettare domani, ma certamente il passaggio di questa precipitazione lascerà un conto salato.

Molti cittadini hanno pubblicato foto e video su facebook, annotando sentimenti e pensieri del momento. Oltre alla forza del vento e alla grandezza dei chicchi di grandine, ha spaventato il rumore della pioggia e della grandine che si avvicinava rapidamente…

“Mai visto una cosa del genere”, ha commentato la mia vicina di casa, padernese doc da più di 80 anni. “Ero in macchina e ho avuto paura”, mi ha detto un altro.

In attesa di avere informazioni più precise per valutare la situazione nel nostro Comune, vi ripropongo quanto ho scritto il 12 agosto scorso dopo un’altra perturbazione estiva: Ma vi sembra normale?

Varie: Carrefour, truffa, asfalto, Metropolis, Ikea, Delpini, Scola

Philip Guston, Edge of Town (1969)

Monza Today (1 settembre): Allontanato da casa dai genitori, 29enne si “accasa” al Carrefour. Il giovane, tossicodipendente, si è installato al centro commerciale di Paderno

Il Notiziario (1 settembre): Truffe, anziani nel mirino a Paderno e Solaro: due casi

Il Notiziario (1 settembre): Paderno: prima gli abiti, poi gli alimentari. Ruba la merce al centro commerciale

Il Notiziario (1 settembre): Si asfalta (di notte) il centro di Paderno: cinque giorni di chiusure e disagi

Blog Qui Paderno Dugnano (31 agosto): Domani [oggi, N.d.R.] riapre il Metropolis Un riconoscimento anche dal Festival di Venezia

Ikea (22 giugno 2017): Nuovo punto di ritiro: Paderno Dugnano

Il nuovo Arcivescovo Mons. Mario Delpini sarà brevemente a Paderno Dugnano lunedì 4 settembre per celebrare l’eucaristia al Monastero Francescano di via Serra (ore 7,30). Continua così il suo pellegrinaggio nei santuari della Diocesi in preparazione all’ingresso ufficiale.

Venerdì 8 settembre, invece, il saluto in Duomo al Card. Angelo Scola.

Pregare e agire per l’ambiente con Papa Francesco e il Patriarca Bartolomeo

Oggi, 1° settembre, si celebra nel mondo cristiano la Giornata per la custodia del creato e ha inizio un mese speciale (che terminerà il 4 ottobre, festa di San Francesco) di preghiera e azione per l’ambiente.

Se l’argomento ti interessa, trova cinque minuti per leggere il Messaggio congiunto di Papa Francesco e del Patriarca ecumenico Bartolomeo

Visita il sito internazionale Season of Creation

A Paderno Dugnano il centrodestra è forte, gli altri no

Olimpia Zagnoli, How to Eat Spaghetti Like a Lady

Non si tratta di una dichiarazione di resa. Dunque, nessuna bandiera bianca prima del tempo.

Però bisogna prendere atto che con l’aria che tira a livello nazionale è più facile dire: “Fuori i migranti! Basta profughi! Prima gli italiani!” invece di tentare una risposta razionale e articolata allo sconquasso del mondo.

L’opinione pubblica asseconda più facilmente le intemperanze razziste di Salvini e gli slogan bidimensionali dei 5 stelle rispetto allo sforzo di governare la complessità tenendo come bussola i valori di giustizia ed eguaglianza.

Anche a Paderno Dugnano la distrazione e la spinta verso l’egoismo sono più forti del sogno di una società alternativa che si ispiri all’ideale rivoluzionario della fraternité. “Fate quello che vi pare della città (cementificate pure i parchi, ampliate i Centri Commerciali, lasciate perdere la cultura e la partecipazione…); purché tasse e noie siano ridotte al minimo!”. Questo, purtroppo, sembra essere il convincimento del cittadino medio.

Così… a Paderno il centrodestra è un passo avanti rispetto agli altri.

Le coccinelle di Insieme per cambiare si danno tanto da fare, ma la pancia della città sta con Alparone. Le altre forze di opposizione (Movimento 5 Stelle e Partito Democratico) a livello locale appaiono, per motivi diversi, prive di mordente.

Non è tuttavia il caso di arrendersi, anche perché tra i cittadini ci sono sicuramente idee, competenze ed energie latenti che sarebbero preziose per dare un futuro di maggior spessore a questa nostra città.

In questa fase di debolezza delle forme di rappresentanza politica è necessario un maggiore impegno da parte di tutti quelli che condividono la medesima sensibilità ed un pensiero simile.

Tu che leggi regolarmente questo blog e vorresti una città più viva, più verde, più coesa, più curata, più equa, eccetera, eccetera… sentiti interpellato in prima persona.

C’è bisogno di unire le forze: non al servizio di un partito, ma per realizzare una città migliore!

Il tram “Frecciarancio” riparte l’11 settembre in attesa della Metrotranvia

Si avvicina la riapertura del tram “Frecciarancio” della Comasina. La data per la ripresa, almeno parziale, del servizio è l’11 settembre.

Nei giorni scorsi lungo la linea si sono visti movimenti: Milano-Limbiate, corsa prova con il Frecciarancio fiammante: si riparte l’11 settembre (Il Notiziario, 29 agosto). E il 9 agosto lo stesso settimanale dava la notizia: Milano-Limbiate e Milano-Seregno, al via la gara per i nuovi tram. Primi convogli entro fine 2019

Ieri il Sindaco di Limbiate Antonio Romeo (centrodestra) ha pubblicato questo aggiornamento sul proprio profilo facebook:

LAVORI CONCLUSI SULLA LINEA DELLA METROTRANVIA MILANO-LIMBIATE

Sono terminati l’altro ieri i lavori di adeguamento della linea tranviaria richiesti nel corso dei tavoli tecnici intercomunali nel rispetto delle normative di sicurezza viabilistica.
Il nostro Comune ha speso all’incirca 60mila euro per varie opere: la sistemazione delle siepi, il taglio dell’erba, la segnaletica orizzontale e verticale, il posizionamento di specchi agli incroci, la realizzazione di due incroci semaforici. Questo a conferma dell’interessamento che l’Amministrazione limbiatese, e le altre Amministrazioni coinvolte nella tratta, hanno per la sopravvivenza e per il potenziamento di questo importante mezzo di trasporto.
Noi la nostra parte l’abbiamo fatta: attendiamo ora che l’11 settembre il tram sia di nuovo in pista.
Adesso lavoriamo tutti insieme perché diventi METROTRANVIA. Il Comune di limbiate ha stanziato ben 1.200.000 euro… per questo investimento vitale per la nostra Limbiate…

Giorgio Gori, Maria Elena Boschi e molti altri alla Festa dell’Unità di Paderno Dugnano

Il Partito Democratico padernese ha reso noto il palinsesto della Festa dell’Unità che si terrà in Piazza del Mercato a Dugnano (via Oslavia) dal 7 al 10 settembre.

Scarica il PROGRAMMA (pdf)

Fiume Seveso: “Insieme per cambiare” segnala situazione di pericolo

Le coccinelle di Insieme per cambiare hanno segnalato stamattina all’URP del Comune una situazione di pericolo: URGENTE: PULIRE IL SEVESO DAI DETRITI PRIMA CHE ARRIVI LA PIENA

Il filmato che segue documenta lo stato delle sponde e del letto del fiume nel tratto padernese.