Aria, stop di secondo livello: divieto falò

Rilancio comunicato del Comune:

‼️Misure contro lo smog – scattano le limitazioni di Secondo livello⚠️

📅 Da domani, venerdì 17 gennaio 2020, a causa del superamento continuativo del limite giornaliero di PM10 negli ultimi 10 giorni, scattano le limitazioni temporanee alla circolazione veicolare 🚗 di 2° livello previste dall’aggiornamento del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria (PRIA) recepito anche dal Comune di Paderno Dugnano.
👉 Le misure temporanee sono da considerarsi aggiuntive a quelle permanenti tutto l’anno.

ℹ🚗 Per la circolazione stradale, STOP ai veicoli:

➡️ Diesel Euro 4: tutti i giorni 8.30 – 18.30 auto private, 8.30 – 12.30 veicoli commerciali

➡️ Diesel Euro 0,1, 2 e 3: dalle 7.30 – 19.30 da lunedì a venerdì, sabato e festivi 8.30 – 18.30

➡️ Benzina Euro 0: 7.30 – 19.30 da lunedì a venerdì

ℹ In ambito civile, si ricorda che con le limitazioni di 1° e 2° livello sono in vigore:

➡️ il divieto assoluto, per qualsiasi tipologia di combustioni all’aperto: falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio
➡️ l’introduzione del limite a 19° C (con tolleranza di più o meno 2° C) per le temperature medie nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali
➡️ il divieto utilizzo dei generatori a legna per riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) di classe emissiva fino a 3 STELLE compresa.

‼ Rispettare i divieti e le limitazioni sia in ambito civile sia quelli per la circolazione stradale è fondamentale per far abbassare il PM10. Ma è altrettanto fondamentale uno sforzo collettivo per ridurre il più possibile la produzione di inquinamento tutti i giorni dell’anno🙏

👉 Per info e approfondimenti, qui

Scuola De Marchi, ancora un guasto: l’intervento del Comune

Rilancio il comunicato del Comune su guasto e intervento previsto alla scuola De Marchi:

🔴 COMUNICATO STAMPA
Riscaldamento scuola ‘De Marchi’, intervento per nuovo guasto. Il Comune ha già previsto la sostituzione definitiva dell’impianto‼️

📌 Paderno Dugnano (15 gennaio 2020). Venerdì pomeriggio (17 gennaio p.v) l’azienda incaricata dal Comune interverrà presso la scuola “De Marchi” per riparare un guasto all’impianto di riscaldamento dell’istituto che in questi giorni ha creato disagi alle classi dell’ultimo piano dell’ala sud. La riparazione richiederà necessariamente lo svuotamento totale e il relativo spegnimento dell’impianto stesso. Per cui, al fine di ridurre al minimo il disagio per tutta l’utenza scolastica e gli operatori, è stato condiviso con la Direzione Scolastica di eseguire le lavorazioni durante il week end per avere il riscaldamento funzionante già da lunedì 20 gennaio. In questi giorni, per proseguire l’attività didattica in ambienti più confortevoli, le classi interessate sono state ospitate in altri locali scolastici.
👉 “Questo nuovo guasto è simile a quello avvenuto a ottobre scorso e fortunatamente riguarda una porzione delle tubazioni non coibentate con materiali contenenti fibre di amianto. Ciò ci consente di poter intervenire tempestivamente su un impianto comunque ormai vetusto – commentano il Sindaco Ezio Casati e l’Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Giuranna – Proprio domani (giovedì 16 gennaio p.v.) in Giunta sarà in approvazione il progetto di fattibilità per la bonifica dall’amianto di tutte le dorsali dell’impianto di riscaldamento della scuola “De Marchi” e la loro relativa e definitiva sostituzione. Un impegno che avevamo preso nei mesi scorsi e che intendiamo realizzare entro l’estate per garantire ai nostri studenti, a tutti gli operatori scolastici e alle famiglie, una ripresa del nuovo anno scolastico con un impianto nuovo, funzionante e senza amianto, come è giusto che sia”.
ℹ️ La Giunta darà, contestualmente, mandato agli uffici comunali di partecipare al bando ‘Edifici scolastici #amiantozero’ di Regione Lombardia per poter accedere al contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa che il Comune dovrà sostenere per il progetto, stimata per circa 130mila euro.
L’Amministrazione Comunale

Rifiuti e amianto in via Erba

Rilancio il comunicato del Comune su via Erba con una mia dichiarazione:

🔴 Nei prossimi giorni inizieranno gli interventi per inibire l’accesso all’area privata situata tra le vie Erba e De Nicola dove negli ultimi tempi è stato registrato un continuo e sempre più preoccupante abbandono di rifiuti.
Numerose sono state, negli ultimi tempi, le sollecitazioni degli Uffici Comunali nei confronti della proprietà per il ripristino dello stato dei luoghi. Dopo l’ultimo abbandono di rifiuti speciali contenenti amianto di settimana scorsa, a seguito di una segnalazione di cittadini è risultato determinante l’intervento dell’Ufficio Ambiente e della Polizia Locale 👮‍♂️👮‍♂️che hanno avviato le procedure per la messa in sicurezza delle aree. 🚧
La nuova società locataria dell’immobile, e quindi anche dell’area privata antistante, si è formalmente impegnata a predisporre una recinzione e ad avviare lo smaltimento dei rifiuti speciali seguendo modalità e tempistiche previste dal protocollo delle autorità sanitarie locali.🤝

“L’azione del Comune e la pronta disponibilità della ditta che è responsabile dell’area – ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente Giovanni Giuranna – sono una buona notizia per la salute di tutti e per il decoro della città. Abbandonare rifiuti in strada è un reato, oltre che un segno di inciviltà. Scaricare rifiuti pericolosi è un attentato alla comunità, perché l’amianto uccide!”.

Parco GruBria: oggi prima assemblea consortile per la nomina del cda

Dopo la costituzione presso il notaio del nuovo Parco GruBria (19 dicembre) si svolge oggi la prima assemblea consortile. All’ordine del giorno la nomina del nuovo cda e del presidente del Parco.

I Comuni che fanno parte del nuovo consorzio GRUBRIA (Grugnotorto Villoresi e Brianza Centrale) sono 10: Bovisio Masciago, Cusano Milanino, Cinisello Balsamo, Desio, Lissone, Muggiò, Nova Milanese, Paderno Dugnano, Seregno e Varedo.
La superficie del nuovo parco è 2.061,79 ettari, con un bacino di utenza di oltre 350.000 abitanti dei comuni consorziati. E’ tra i PLIS più grandi della Regione Lombardia e in particolare della Provincia di Monza e della Città Metropolitana di Milano.

Scarica la mappa del nuovo Parco GruBria

Piazza Berlinguer: pensilina strallata in attesa di collaudo

Uno dei miei primi pensieri (leggi preoccupazioni) è rappresentato da Piazza Berlinguer, che da troppo tempo è un cantiere aperto (il rendering della nuova piazza era un manifesto affisso in città ai tempi delle elezioni regionali 2018…).

A molti – me compreso – Piazza Berlinguer pare un’opera infinita e discutibile da vari punti di vista. La precedente Amministrazione ci ha lasciato questa eredità spiacevole e costosa. Bisogna però venirne a capo e chiudere dignitosamente la partita.

Stamattina ho incontrato l’ingegnere che dovrà effettuare il collaudo della pensilina strallata, che è stata montata nei mesi scorsi. Ho fatto molte domande, ho chiesto garanzie sulla stabilità e ho sinceramente apprezzato le sue risposte e quanto già da lui fatto per adeguare il progetto a criteri di sicurezza.

Attendiamo, dunque, le prove di collaudo. E speriamo di giungere velocemente ad una conclusione dei lavori!