Parco dell’acqua a Calderara: fase di ascolto e co-progettazione

Riprendo il comunicato stampa dell’Amministrazione Comunale che illustra il percorso di condivisione e co-progettazione del Parco dell’Acqua a Calderara:

Parco dell’Acqua a Calderara, al via il percorso di partecipazione e co-progettazione

Paderno Dugnano (23 dicembre 2020). Da oggi prende il via il percorso di partecipazione e co-progettazione dell’Amministrazione Comunale sull’ipotesi di realizzare un Parco dell’Acqua a Calderara. Un percorso pensato e strutturato per dare ai cittadini la possibilità di potersi esprimere e dare il proprio contributo anche facendo fronte all’emergenza Covid-19 che non consente di organizzare (almeno in questi mesi) incontri e momenti di confronto in presenza.

Sul sito comunale è stata creata una sezione dedicata dove sono riportate le informazioni di sintesi, i link alla videoconferenza dello scorso 21 ottobre con i contributi dei relatori che hanno illustrato l’idea progettuale per Calderara, portando esempi di parchi già realizzati con le stesse finalità paesaggistiche e ambientali e dato specifiche informazioni sul processo di fitodepurazione.

Dopo aver consultato i documenti e il video, ogni cittadino potrà esprimere la propria opinione, dare suggerimenti o porre quesiti inviando una mail all’account dedicato parcocalderara@comune.paderno-dugnano.mi.it oppure un audiomessaggio o un videomessaggio su whtasapp al numero dedicato 3384711809.

Per partecipare alla co-progettazione, è stato anche strutturato un questionario (sempre scaricabile dalla sezione dedicata sul sito) per esprimere le preferenze sugli aspetti paesaggistici. E chi lo vorrà, attraverso lo stesso questionario, potrà anche comunicare la propria disponibilità a partecipare alla fase ai Gruppi di Opinione che sono stati pensati su target ben identificati. Il questionario, una volta compilato, potrà essere restituito via mail all’indirizzo parcocalderara@comune.padernodugnano.mi.it oppure imbucato nell’apposito contenitore disponibile nelle farmacie comunali, all’ingresso del Municipio e nei negozi e altri luoghi che aderiranno all’iniziativa esponendo in vetrina una locandina dedicata. La raccolta dei questionari si concluderà il 31/01/2021.

Dai primi giorni di febbraio 2021, i Gruppi di Opinione saranno convocati (anche a distanza) per confrontarsi sulla qualità del verde, i servizi per la fruibilità del parco e la mobilità.

Tutti i contributi saranno oggetto di studio e valutazione da parte dei tecnici che saranno chiamati a definire il progetto e presentarlo in un’assemblea pubblica.

L’Amministrazione Comunale

Principe Schiaccianoci, teatro bimbi: stasera in streaming

Stasera in diretta streaming dal canale YouTube del Comune di Paderno Dugnano lo spettacolo teatrale per bambini dai 6 ai 10 anni “Clara e il Principe Schiaccianoci”.

Spettacolo teatrale con musiche e danza, basato sull’omonimo balletto di P. I. Cajkovskij.

Musiche di : Cajkovskij, Glee, The Ronettes, F. Sinatra, M. Carey

Personaggi e interpreti: Clara / Alessandra D’Apice Principe Schiaccianoci / Claudio Grimaldi Zio Drosselmayer / Claudio Grimaldi Re Topo / Riccardo Italiano Fata Confetto / Denise Rovera I Dolci / Alessandra, Denise, Claudio Il Narratore / Riccardo Italiano Mamma di Clara / Patrizia Azzaro

Trama: Vigilia di Natale, a casa del signor Stahlbaum. Lo zio Drosselmeyer porta doni a tutti i bambini, in particolare ai suoi due nipoti, Fritz e la prediletta Clara, alla quale dona uno schiaccianoci a forma di soldatino. Intanto arrivano gli altri parenti che si uniscono alla festa. Alla fine della serata, Clara è a letto, è mezzanotte e inizia a sognare. Nella stanza, all’improvviso, tutto inizia a diventare grande: la sala, l’albero di Natale, i giochi e alcuni topi. Clara tenta di scacciarli e in suo soccorso giunge lo Schiaccianoci che alla fine della lotta si trasforma in un principe. I due, danzando il Valzer dei fiocchi di neve, incontrano la Fata Confetto alla quale raccontano tutte le proprie avventure, e qui è realizzato uno dei pezzi più famosi e conosciuti: il Valzer dei fiori. Alla fine, Clara si risveglia dal suo bellissimo sogno, abbracciando il suo schiaccianoci.

Consiglio, approvata la variante per la metrotranvia Milano-Limbiate

Su Regeni e Zaki l’opposizione si è defilata. Difficile da comprendere e accettare.

La variante al PGT per realizzare il nuovo tram della Comasina è stata approvata grazie ai voti della maggioranza.

Opera fondamentale per dare impulso alla mobilità leggera verso Milano.

Di seguito il video della seduta.

#Terremoto Milano, avvertito anche a #PadernoDugnano

Ho sentito anch’io la scossa di terremoto delle 16,59: un colpo secco, che non è passato inosservato.

In quel momento mi trovavo al terzo piano del palazzo comunale, collegato in videoconferenza con la Giunta. Uscendo nel corridoio, ci siamo confrontati immediatamente sull’accaduto.

Passati i primi momenti di incertezza, è emerso che l’epicentro è stato nel milanese…

Il nostro territorio è classificato in zona 4 (la meno pericolosa), eppure la scossa – generatasi vicino a noi – si è sentita eccome!

Sul tema del rischio sismico l’ufficio tecnico di Paderno Dugnano si muove con attenzione attraverso verifiche su scuole ed edifici comunali e anche attraverso la revisione del progetto di trasferire la sede del GOR nella ex palazzina del custode del Parco Toti in quanto questa è risultata strutturalmente non adeguata dal punto di vista sismico come sede strategica della Protezione Civile.

High Level Virtual Climate Ambition Summit: l’appello di Francesco

Papa Francesco non perde occasione per ricordare l’importanza della lotta contro i cambiamenti climatici. Lo ha fatto in occasione dell’evento internazionale Climate Ambition Summit,

Di seguito l’appello pubblicato oggi sull’Osservatore Romano.

Per approfondire: Nota Esplicativa sugli impegni della Santa Sede per una strategia di riduzione a zero delle emissioni nette (net-zero emission), 12.12.2020

Paolo Rossi, addio all’uomo che ci rese grandi

Risveglio amaro. La morte di Paolo Rossi mi addolora e mi spiazza.

Avevo 15 anni quando Pablito trascinò la nazionale di Bearzot alla vittoria dei mondiali in Spagna…

Fece piangere il Brasile e dette orgoglio e forza a tutti noi, che avevamo bisogno di speranza.

Ricordo il tripudio di quelle notti magiche, reso possibile dalla velocità, dalla scaltrezza e dall’opportunismo di un attaccante straordinario.

Un uomo piccolo (e per tanti versi normale), che ci ha reso grandi e ci ha regalato tanta gioia.

Grazie, Paolo!