A PROPOSITO DELLA DISCARICA A CIELO APERTO IN STRADA VICINALE VALLETTE A PADERNO DUGNANO.

Approfondimento sulla megadiscarica abusiva.

Legambiente Circolo Grugnotorto - Paderno Dugnano

Vallette è una via storica , riportata nei mappali del 1721, per il collegamento di Dugnano a Monza. (Fonte: “Anno Domini 1721 – Catasto Teresiano e Ducato di Milano a Paderno Dugnano” di Giuseppe Guatelli)

Approfondendo il problema dell’attuale incredibile discarica,  è emerso che  il degrado ambientale di questa via  era  noto, ai vertici dell’Amministrazione Comunale, da diversi anni, e la  soluzione al problema era già stata individuata  nella  Relazione al rendiconto della gestione anno 2015, Allegato 2” che recita testualmente:

 Il Comune di Paderno Dugnano ha attivamente partecipato, unitamente agli altri comuni consorziati con il “Parco di interesse sovraccomunale Grugnotorto Villoresi”, al processo di rafforzamento della salvaguardia del PLIS, perseguendo l’obiettivo della sua trasformazione in parco regionale. Insieme a ciò e attraverso gli uffici consortili, ha sviluppato la possibilità di realizzare opere intercomunali che permettono l’integrazione del reticolo verde comunale con altre aree ed…

View original post 262 altre parole

Un pensiero su “A PROPOSITO DELLA DISCARICA A CIELO APERTO IN STRADA VICINALE VALLETTE A PADERNO DUGNANO.

  1. Renzo Trevisiol

    Bogani tra le cose di cui si sta vantando ci mette anche la percentuale della raccolta differenziata dei rifiuti: 71%. Ma da dove salta fuori questo dato? Nel sito del comune c’è una tabella (gentilmente fatta mettere da Bogani dopo che avevo cercato delle informazioni in merito e nessuno mi rispondeva)

    http://www.comune.paderno-dugnano.mi.it/tutto_su/ambiente/-categoria1/pagina271.html

    dove sono riportate le tonnellate di rifiuti suddivise per “tipologie” raccolte in ogni mese (sino a settembre 2018 !?, e manca anche gennaio !?). Secondo le nuove normative rispetto agli anni precedenti sono state aggiunte 2 nuove “tipologie” di rifiuti: “Sfalci e potature(rifiuti biodegradabili),” e “Residui spazz.stradale”. Questi due inserimenti rappresentano il 5% rispetto al totale. Senza, come gli anni scorsi, la percentuale della VERA RACCOLTA DIFFERENZIATA prodotta dai cittadini scende al 66%.
    Inspiegabilmente, come visto, mancano i dati di 4 mesi su 12 (1/3 o 33%, e “scusate se è poco”). Perché esibire, sbandierare dati parziali, incompleti? Da ultimo va considerato che, mancando i dati dei mesi invernali, dove il taglio dell’erba è inesistente, anche il dato sbandierato del 71% diminuisce conseguentemente. Sicuramente faciloneria, non voglio pensar altro, e comunque informazioni sbagliate…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.