Il futuro del commercio esige di ripensare i mega centri commerciali

La scadenza elettorale ha imposto un momentaneo stop al progetto di ampliamento del Carrefour tanto caro all’ex Sindaco Alparone (che per questo si è esposto), al suo collaboratore primo Gianluca Bogani e alla lista civica Paderno Dugnano Cresce.

Dopo il voto però la questione tornerà di attualità perché l’opposizione della Lega è determinata solamente da una valutazione negativa delle ricadute del progetto sulla città (in poche parole il Carroccio per dire sì all’ampliamento vorrebbe più risorse da spendere e più opere da realizzare).

Il ragionamento da fare invece è un altro.

Il modello dell’ipermercato è ancora valido e ha prospettive per il futuro oppure no? Qual è lo stato di salute dell’azienda Carrefour in Italia? Su questo rinvio all’ultimo aggiornamento pubblicato oggi da MARK UP). Il modello dei mega centri commerciali si pone sulla linea dell’innovazione o dell’archeologia commerciale? Come si potrebbe fare altrimenti?

Per rispondere a queste domande, tenendo conto delle dinamiche attuali del commercio e delle conseguenti implicazioni urbanistiche VIENI GIOVEDI’ 24 GENNAIO in Auditorium Tilane: Centri commerciali e negozi di vicinato, grande distribuzione e consumo di suolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.