Verso il voto: soliloquio politico, 4

Con l’avvicinarsi alla data del voto il dibattito pubblico entra nel vivo. Riporto alcuni spunti, su cui mi sono soffermato a riflettere.

Renzi si appella ai cattolici, chiedendo loro di prendere atto che “il centrodestra non è a trazione moderata”. L’ala destra del cattolicesimo italiano ribatte: «Renzi, che faccia tosta a chiedere il voto ai cattolici».

Romano Prodi dà un chiaro e forte endorsement a Gentiloni e alla lista Insieme (verdi, socialisti, civici e prodiani).

D’Alema rimbrotta Prodi, sostenendo che il PD non ha possibilità di vincere e che dunque vale la pena dare il voto a Liberi e Uguali.

Carola Colnago del PD padernese mi invita, “tra un soliloquio e l’altro”, a considerare l’unica via percorribile: Guardiamoci negli occhi

Padre Alex Zanotelli auspica la conversione ecologica che tarda a venire…

La questione demografica entra finalmente (forse) nel dibattito politico, anche al di fuori dell’area di centrodestra.

Mao Valpiana, una delle figure di riferimento del pacifismo italiano, è candidato in Veneto per la lista Insieme. Così ha scritto su Facebook:

CARI AMICI DETRATTORI
vi ringrazio molto della continua attenzione, ma se siete sostenitori di LeU, o PaP, o M5S, o altre buone cause, vi avviso che mancano solo due settimane al voto, e che forse sarebbe più utile impiegare meglio il vostro tempo.
Per quel che mi riguarda io sono nella Lista INSIEME per dare il mio personale contributo a queste difficili elezioni.
– Ritengo che il pericolo maggiore sia rappresentato dalla possibilità di una vittoria della peggior destra presente nella coalizione guidata da Berlusconi.
– Ritengo che il centrosinistra, con tutti i limiti, possa comunque fare da argine almeno sulle questioni del fascismo e del razzismo che covano nella “pancia del paese”, sia per limitare i danni, sia per offrire una proposta reale di governo.
– Ritengo che il PD, e in particolare la politica del segretario Renzi, abbia molte responsabilità, e che proprio per questo sia opportuno rafforzare la componente non compromessa del centrosinistra.
– Ritengo che il programma di INSIEME rappresenti un fronte avanzato sull’ecologia e sul pacifismo: le proposte per l’ambiente e per il disarmo sono chiare ed inequivocabili. Inquinamento e militarismo sono i due nemici reali che abbiamo, e questa è l’urgenza politica.
– Ritengo in particolare che la rinnovata presenza dei Verdi in Parlamento sia una necessità, per questo ho messo a disposizione la mia storia e la mia esperienza, per quel che può valere.
– Ritengo, infine, che anche grazie all’appoggio esplicitato ieri da Prodi (l’unico che con l’Ulivo ha battuto due volte Berlusconi, e non c’è due senza tre …) la soglia del 3% per la Lista INSIEME sia un traguardo a portata di mano, così che nessun voto sarà disperso o regalato, e che valga la pena impegnarsi a fondo nei prossimi giorni per far conoscere la Lista e guadagnare consensi. Io cerco di fare del mio meglio per il futuro del paese.
Ad ognuno di fare qualcosa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.