Carrefour: quale ampliamento? Le prospettive sono altre

Il Centro Commerciale Brianza crede ancora nell’ampliamento. L’Amministrazione lo vuole per il solo fatto che ne otterrebbe un gruzzolo una tantum da utilizzare in opere per la città.

Procede intanto la fase di ascolto delle associazioni e dei cittadini.

In realtà, bisognerebbe considerare molto attentamente le dinamiche generali di sviluppo dell’azienda Carrefour per valutare se a Paderno Dugnano sia utile ampliare il Centro Commerciale (già grande) oppure no.

Ecco le ultime notizie: informatevi! La parola d’ordine è “ridimensionamento degli iper”.

GDO News (30 gennaio): Carrefour: sarà davvero una rivoluzione?

Che noia la rumba dei candidati che vendono la propria immagine…

Che tristezza trasmettono i faccioni dei candidati alle elezioni politiche e regionali (compreso Alparone che sta mettendo in campo un discreto impegno autopromozionale con grande attenzione all’immagine)…

Invece di parlare di problemi e di soluzioni si tende al colpo di scena, alla trovata che suscita meraviglia… Anche a costo di essere ridicoli o pietosi.

Proviamo, invece, a ragionare in modo diverso, lasciandoci stimolare dall’articolo dell’economista Benedetto Gui su Città Nuova:

Elezioni. Parliamo di cose importanti!

Alparone, sindaco-farmacista poco interessato alla salute

In 9 anni da Sindaco (2009-18) il farmacista Marco Alparone non si è distinto per aver dato particolare attenzione ai temi della salute pubblica.

Tutt’altro.

Come si è visto nelle vicende Rho-Monza, Leganti Naturali, inceneritore di Incirano, inquinamento dell’aria nei mesi invernali…

Su questi temi Alparone avrebbe potuto (e dovuto) fare molto di più.

Avrebbe potuto (e dovuto) opporre minori resistenze alle legittime richieste dei cittadini circa il monitoraggio della qualità dell’aria.

Questo argomento a Paderno Dugnano merita di essere preso sul serio. Come ha fatto il Comune di Pisa, che nei giorni scorsi ha presentato i risultati della ricerca epidemiologica del CNR sugli effetti dell’inquinamento sulla salute dei residenti [scarica il rapporto o le schede di sintesi in pdf] e che sta cercando il modo (all’unanimità) di spegnere l’inceneritore!

A proposito… anche Paderno Dugnano ha un inceneritore (via Valassina, Incirano)!

Il Sindaco Alparone (farmacista) ha mai fatto qualcosa per tenerlo sotto controllo o, magari, per spegnerlo?

Grazie all’impegno e alla tenacia del consigliere Achille Cezza (M5S) i dati sulle emissioni dell’inceneritore nostrano sono stati alla fine pubblicati sul sito comunale (si veda interrogazione e risposta dell’AC – novembre 2015).

Contro il consumo di suolo: un decalogo da prendere sul serio

Giovedì 25 gennaio si è svolto a Bologna un convegno degno di nota: Prenditi cura del pianeta, inizia dal suolo. Presentazione del decalogo per il suolo.

Leggi il decalogo e l’approfondimento: Salvare il suolo, dieci punti per vincere una sfida mondiale

Qualcuno dirà che a Paderno Dugnano la cosa è di scarso interesse, perché l’agricoltura è residuale.

Credo invece che sia importante ribaltare la prospettiva.

Torniamo alla terra, difendiamo con tutte le forze i terreni liberi da cemento, valorizziamo adeguatamente il Parco agricolo del Grugnotorto!

3 febbraio Teresio Olivelli beato: massima attenzione

Sabato 3 febbraio a Vigevano l’alpino e partigiano Teresio Olivelli sarà proclamato beato.

Se non lo conosci, visita il sito www.teresioolivelli.com (documenti della beatificazione: PositioRelatio et Vota)

SIGNORE FACCI LIBERI
(Preghiera dei ribelli per amore)

SIGNORE che fra gli uomini drizzasti la Tua Croce segno di contraddizione, che predicasti e soffristi la rivolta dello spirito contro le perfidie e gli interessi dei dominanti, la sordità inerte della massa, a noi oppressi da un giogo oneroso e crudele che in noi e prima di noi, ha calpestato Te fonte di libere vite, dà la forza della ribellione.
DIO, che sei Verità e Libertà, facci liberi e intensi: alita nel nostro proposito, tendi la nostra volontà, moltiplica le nostre forze, vestici della Tua armatura. Noi Ti preghiamo Signore.
TU che fosti respinto, vituperato, tradito, perseguitato, crocifisso, nell’ora delle tenebre ci sostenti la Tua vittoria: sii nell’indigenza viatico, nel pericolo sostegno, conforto nell’amarezza. Quanto più s’addensa e incupisce l’avversario, facci limpidi e diritti.
NELLA tortura serra le nostre labbra. Spezzaci, non lasciarci piegare.
SE cadremo fa che il nostro sangue si unisca al Tuo innocente e a quello dei nostri Morti a crescere al mondo giustizia e carità.
TU che dicesti: “Io sono la risurrezione e la vita” rendi nel dolore all’Italia una vita generosa e severa. Liberaci dalla tentazione degli affetti: veglia Tu sulle nostre famiglie.
SUI monti ventosi e nelle catacombe delle città, dal fondo delle prigioni,
noi Ti preghiamo: sia in noi la pace che Tu solo sai dare.
DIO della pace e degli eserciti, Signore che porti la spada e la gioia, ascolta la preghiera di noi ribelli per amore.

Ezio Casati: “Sarò sul territorio”

Riprendo da Facebook la dichiarazione dell’on. Ezio Casati (PD) :

La Direzione del PD nazionale mi ha indicato a rappresentare il centrosinistra nel mio collegio, quello di Cinisello Balsamo che comprende i comuni di Muggiò, Nova Milanese, Varedo, Senago, Cusano Milanino, Cormano, Cinisello Balsamo e Paderno Dugnano.
Sarò il candidato del collegio uninominale, non avrò nessun paracadute, o si vince o si sta a casa.
La cosa mi riempie di orgoglio e di responsabilità, io intendo rimettere la mia esperienza al servizio di questo territorio.
Ci vedremo nelle piazze, ai mercati ai gazebo che già tanti volontari si sono offerti di allestire.
Sarò il portatore dei valori che la coalizione del centrosinistra porta con se, ma voglio incontrare tutte le persone, le associazioni , le categorie e le rappresentanze dei portatori di esperienza che rendono forte questo territorio.
Questo è un lavoro che ho già fatto nei cinque anni passati come rappresentante della Camera dei Deputati e che se la cittadinanza vorrà potrò continuare.
Ecco la novità la mia elezione passa con il percorso delle elezioni dirette, il mio nome sarà sulla scheda, il mio volto sui manifesti ma soprattutto io sarò sul territorio per proporre ma anche e soprattutto per ascoltare.
Io mi sento profondamente figlio di questa terra che amo.
Insieme possiamo farcela.
#iocorroconvoi