RE3, quanto valgono davvero le aree?

Nella vicenda RE3 è veramente curioso rilevare le incongruenze temporali esistenti nell’azione della Giunta Alparone.

Tutto è nato dal confronto con i privati, quindi si è costruita l’impalcatura della Variante, poi (e solo poi) ci si è preoccupati di verificare il valore economico delle aree in questione.

Ora, l’idea stessa di effettuare una permuta presuppone una valutazione sostanzialmente equivalente dei due terreni. Ma è proprio così? In riva al Seveso, sotto il campanile e nei pressi del cimitero si riscontrano vincoli oggettivi che inevitabilmente abbattono il prezzo.

D’altra parte, ci si chiede se la transazione tra il privato e la Parrocchia di S.Maria Nascente (che presenta un costo evidentemente sovrastimato) non sia un artificio per giustificare il valore di un’area che in realtà meriterebbe esborsi inferiori.

Se così fosse, alla discutibilissima “operazione cemento” (leggasi RE3) si aggiungerebbe anche l’aggravante della “fregatura” ai danni della comunità parrocchiale di Paderno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...